• Articolo , 27 ottobre 2009
  • Progetti verdi per il sistema energetico londinese

  • Molte le iniziative sostenibili che sono state annunciate la scorsa settimana in Gran Bretagna sulla scia della comunicazione ufficiale della Commissione Europea per i fondi destinati a progetti ambientali del Paese.

(Rinnovabili.it) – “L’annuncio della scorsa settimana ci permetterà di sviluppare un sistema energetico sostenibile per soddisfare le esigenze dei londinesi di oggi”. Ciò è quanto è stato dichiarato da Alex Conway, responsabile della London Development Agency (LDA), in riferimento alla comunicato ufficiale della Comunità Europea reso noto la scorsa settimana riguardo il raddoppio dei finanziamenti, pari a cento milioni di sterline, da investire in diversi progetti verdi in UK.
Conway ha spiegato che l’investimento verrà destinato a piani di lavoro ambientali ad alta efficienza energetica, che aiuteranno il Paese a risparmiare all’incirca 100.000 tonnellate di CO2 l’anno, e ad iniziative specifiche per il settore dei rifiuti volte a diminuirne la produzione, quindi migliorarne la gestione, la differenziazione ed il successivo riciclaggio. Inoltre si procederà a sperimentare nuove tecnologie eco-compatibili per il trattamento e lo smaltimento dei rifiuti e le attività di recupero energetico a questi legate.
In aggiunta Conway ha anche detto che parte della somma sarà impiegata per sostenere il progetto della London Thames Gateway, importante società di gestione dei rifiuti urbani in Inghilterra, che utilizzerà il calore generato per riscaldare l’acqua mediante un innovativo sistema di trasmissione finalizzato a rifornire scuole, aziende pubbliche e private, uffici e ospedali locali.
Sarà proprio la LDA a destinare, per il futuro piano sostenibile londinese, 32 milioni di sterline cui si aggiungeranno gli altri 18 garantiti dal Fondo Europeo di Sviluppo Regionale.
Altri 50 milioni di sterline sono inevce stati raccolti dal Joint European for Sustainable Investment in City Areas (JESSICA), il sostegno europeo congiunto per gli investimenti sostenibili nelle aree urbane.