• Articolo , 2 luglio 2008
  • Progetto biocarburanti da canna da zucchero: gli ambientalisti dicono no

  • Produzione di etanolo da canne da zucchero. Questo il progetto del Kenya che preoccupa gli ambientalisti. Sarà interessata tutta la costa a nord del Paese

Il progetto dovrebbe portare alla Repubblica del Kenya etanolo, energia elettrica e posti di lavoro. Sembrerebbe un’ottima opportunità, ma a pensarla diversamente sono gli ambientalisti dell’organizzazione “Nature Kenya”. Il gruppo sostiene che tale iniziativa andrà a minacciare l’habitat di centinaia di specie in un’area di 20.000 ettari, situata su tutta la zona costiera a nord del paese. “Chiaramente queste specie sono quelle che ne risentiranno gli effetti negativi”, ha dichiarato alla BBC la portavoce dell’organizzazione, Sarah Munguti.
Il progetto ‘Tana Integrated Sugar Project’ dovrebbe portare alla produzione di 23 milioni di litri di etanolo l’anno, grazie alla macinazione giornaliera di 8.000 tonnellate di canna da zucchero e produrrà 34 MW di elettricità.