• Articolo , 1 giugno 2011
  • Progetto di un nuovo abitare

  • Mercoledì 1° giugno 2011, nell’aula magna del Liceo artistico “Giacomo e Pio Manzù” di Bergamo, si è tenuta la presentazione del “Progetto di un nuovo abitare: recupero del Parco agricolo di Bergamo e Stezzano”. Contemporanemente si è svolta l’inaugurazione della mostra dei lavori degli studenti della classe 4M che hanno partecipato al concorso nazionale FABBRICANDO […]

Mercoledì 1° giugno 2011, nell’aula magna del Liceo artistico “Giacomo e Pio Manzù” di Bergamo, si è tenuta la presentazione del “Progetto di un nuovo abitare: recupero del Parco agricolo di Bergamo e Stezzano”. Contemporanemente si è svolta l’inaugurazione della mostra dei lavori degli studenti della classe 4M che hanno partecipato al concorso nazionale FABBRICANDO 2011, vincendo il secondo premio con “Vela bianca”.
Il premio è stato assegnato alla classe 4M per la riuscita aderenza del progetto con gli obbiettivi del concorso. Esempio di un percorso che ha realizzato una positiva interazione tra scuola e impresa nell’affrontare e risolvere un problema attuale. La barriera contro lo smog e il rumore denominata “Vela bianca”, a protezione dei percorsi ciclo pedonali all’interno del parco agricolo, è stata pensata con l’utilizzo della tecnologia fotocatalitica, a base di cemento di Italcementi capace di assorbire gli inquinamenti dell’aria grazie a una reazione prodotta da specifiche lampade.

*Dai giovani idee innovative per il parco agricolo*
“L’intenzione alla base del progetto è quella di riqualificare l’agricoltura secondo criteri di bio-compatibilità e valorizzarla con nuove attività a essa collegate come la promozione e la vendita diretta di prodotti tipici bergamaschi in punti sosta appositamente studiati e realizzati dai ragazzi come la “Vela Bianca”, vincitrice del concorso”, ha dichiarato Franco Agresti, docente di architettura del Liceo artistico.
“Il legame con l’alimentazione tipica e la conoscenza delle tradizioni culturali sono in linea con il tema di EXPO 2015 “Nutrire il pianeta” – ha precisato l’assessore alle Grandi infrastrutture, Pianificazione territoriale e Expo Silvia Lanzani -. Ancora una volta i giovani dimostrano di avere tante idee innovative che i progettisti affermati dovrebbero saper cogliere”.