• Articolo , 25 gennaio 2008
  • Progetto Met: per aiutare le imprese a ridurre la CO2

  • Un nuovo servizio per andare incontro alle ultime sfide di riduzione delle emissioni di gas serra, informati e formati

E’ una sfida impegnativa quella che il sistema industriale europeo si trova attualmente a dover affrontare, soprattutto in seguito al crescente impatto che il Protocollo di Kyoto e la Direttiva Emissions Trading stanno avendo sulle attività di business delle imprese. E proprio per andare in contro a quest’ultime che Safe, con il supporto del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, Direzione per la Ricerca Ambientale e lo Sviluppo, ha realizzato il progetto Met ovvero Management of Emissions Trading. Un servizio accurato che, attraverso una piattaforma web a disposizione degli operatori, consentirà l’accesso privilegiato a informazioni, documenti e novità sul tema dell’Emissions Trading. Corrado Clini, Direttore Generale del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, ha così commentato il progetto: “Nell’attuale contesto, caratterizzato da una rapida evoluzione delle coordinate di riferimento sui temi ambientali è importante dare alle imprese e al sistema produttivo nel suo complesso un segnale positivo e concreto. In questo senso le imprese soggette alla Direttiva Emission Trading hanno da ora in poi a disposizione, grazie a Met – Management of Emissions Trading, uno strumento tangibile ed efficace per consentire un’adeguata informazione e formazione sulle politiche per la sicurezza del clima”. L’anteprima della presentazione del progetto Met si terrà in occasione dell’incontro organizzato da Safe,venerdì 25 gennaio 2008 a Roma, in collaborazione con il Ministero dell’Ambiente: “Fonti rinnovabili, efficienza energetica, riduzione delle emissioni: come far fronte agli impegni della nuova politica energetica e mantenere la competitività del sistema produttivo?” .