• Articolo , 27 dicembre 2010
  • Pronta per le fondamenta la prima casa “eco-attiva” della Russia

  • A 20 km dalla capitale sorgerà la Model Home 2020 russa. 180 metri quadrati di sostenibilità, risparmio energetico e confort abitativo che intendono ricalcare da vicino il successo della Green Lighthouse danese

Svelato il piano per la realizzazione della prima casa ‘eco-attiva’ della Russia. A circa 20 chilometri da Mosca, entro settembre 2011 sarà completato il settimo prototipo di “Model Home 2020”:http://www.velux.com/sustainable_living/model_home_2020/, l’esperimento lanciato dal gruppo olandese Velux per testare la funzionalità dell’edilizia ecologica in Europa. Il progetto dell’ex stato dell’Unione sovietica aspettava da tempo un cantiere, per la precisione fin da quando il Presidente della Federazione Russa, Dimitry Medvedev visitò, nella primavera di questo stesso anno il Green Lighthouse danese nell’Università di Copenaghen, primo edificio pubblico del Paese carbon-neutral. Un vero e proprio “colpo di fulmine” che non tardò a tradursi in un interesse concreto verso gli obiettivi e risultati del *Model Home 2020.* La versione russa avrà a disposizione 180 metri quadrati di superficie abitabile e integrerà le migliori tecnologie verdi che rispondono ai moderni canoni di sostenibilità: moduli fotovoltaici, un avanzato impianto domotico, bassi standard di consumi energetici, massimizzazione dell’impiego della luce naturale e controllo automatico di ventilazione naturale. Ma soprattutto la casa dovrà documentare l’energia grigia associata ai propri materiali edilizi e disporrà di un _“fronte attivo”,_ ovvero in grado di interagire con le condizioni esterne e modificarsi a seconda del tempo meteorologico e delle esigenze della famiglia. “Una casa attiva rappresenta un complesso sistema volto a raggiungere l’equilibrio tra risparmio energetico, comfort abitativo ed estetica” ha dichiarato Jørgen Tang-Jensen, CEO del Gruppo VELUX. “E’ stato incredibilmente eccitante parlare con il presidente russo della sfida verde. Naturalmente, siamo lieti di poter contribuire con la nostra conoscenza ed esperienza in questo campo. Green Lighthouse è una chiara dimostrazione che si può costruire edifici _climate-friendly_ con una buona qualità interna e i prodotti che abbiamo a diposizione già oggi”. Il collaudo e il monitoraggio di questa particolare sperimentazione è parte di un’iniziativa globale che dal 2009, anno di lancio del programma Velux, oltre alla Danimarca ha visto l’adesione di Gran Bretagna, Germani Austria e Francia. Tutte le case del *Model Home 2020* rimarranno aperte al pubblico per 6-12 mesi dopo il completamento, dopo di che seguirà un periodo di un anno con le “famiglie di prova”. Gli edifici saranno quindi venduti ad un prezzo inferiore di quello di mercato con la clausola però che Velux possa continuare il monitoraggio con i nuovi residenti al fine di migliorare il prodotto finale.