• Articolo , 23 dicembre 2010
  • Prorogato l’Ecopass fino al 30 settembre 2011

  • “Con la delibera di oggi, abbiamo prorogato Ecopass fino al 30 settembre 2011, in quanto il provvedimento continua a produrre risultati positivi , resi evidenti dall’andamento della qualità dell’aria a Milano, e perché sui futuri sviluppi sarà la nuova amministrazione a pronunciarsi .” Lo comunica il vice Sindaco e Assessore alla Mobilità e Trasporti Riccardo […]

“Con la delibera di oggi, abbiamo prorogato Ecopass fino al 30 settembre 2011, in quanto il provvedimento continua a produrre risultati positivi , resi evidenti dall’andamento della qualità dell’aria a Milano, e perché sui futuri sviluppi sarà la nuova amministrazione a pronunciarsi .” Lo comunica il vice Sindaco e Assessore alla Mobilità e Trasporti Riccardo De Corato.

“La prosecuzione di Ecopass fino al 30 settembre prossimo” spiega il vice Sindaco “consentirà infatti un ulteriore assestamento degli effetti ottenuti, dando la possibilità a chiunque governerà Milano di verificarne nuove prospettive di sviluppo, forte comunque di un dato senza precedenti che l’amministrazione Moratti lascia alla città, ovvero un contributo sostanziale al miglioramento dell’aria che i milanesi respirano, tema prioritario nell’agenda del governo cittadino insediatosi nel 2006 “.

“Leggendo i dati ufficiali possiamo aver ormai certezza del fatto che Milano chiuderà il 2010 rispettando i valori di soglia per le medie annue sia del PM10 sia del PM2,5, con un quasi dimezzamento delle giornate di superamento del valore di 50 microgrammi/m3″.

“In effetti” spiega il vice Sindaco “nel 2005 avevamo una media aggregata al mese di novembre che per il PM10 segnava 50 microgrammi/m3, con punte nel 2002 di 57 microgrammi/m3. L’attuale amministrazione nel 2010 riporta la media, di undici mesi su dodici, a 38 microgrammi/m3. Stessa cosa può essere detta per i giorni di superamento, riportati a 71 giornate. Si tratta di un vero e proprio dimezzamento rispetto al 2002, anno in cui Milano si era vista molto favorita dalla pioggia, molto di più rispetto a quest’anno e tuttavia aveva registrato al mese di novembre 142 giornate nere. Tutto ciò dimostra che sono state le scelte attuate dall’amministrazione a essere state particolarmente incisive sulla qualità dell’aria nel corso di quest’anno.”

Con la proroga fino al 30 settembre, i sistemi di pagamento, i titoli e le esenzioni attualmente in vigore sono dunque confermati per tutto il periodo di prosecuzione della disciplina e anche le classi di inquinamento rimarranno le stesse.
Non ci saranno variazioni di costi né per il ticket giornaliero, né per i multipli per trasporto di persone o di cose. Poiché modulato su un arco di tempo diverso, muterà solo il costo dell’abbonamento per i residenti all’interno della Cerchia dei Bastioni, che anziché riferirsi a un intero anno solare, si riferirà a soli nove mesi e sarà dunque pari al valore di 9/12 del prezzo dell’abbonamento annuale.

In particolare l’abbonamento per residenti sarà di :
– 38 euro per i veicoli che rientrano nella classe d’inquinamento III
– 94 euro per i veicoli che rientrano nella classe d’inquinamento IV
– 188 euro per i veicoli che rientrano nella classe d’inquinamento V

“Inoltre” continua il vice Sindaco “per agevolare i cittadini all’inizio dell’anno, e evitare una concentrazione di attività informatiche che potrebbero comportare disservizi, verrà consentito il libero accesso alla Cerchia dei Bastioni nei giorni 31 dicembre e 3, 4, 5 e 7 gennaio”.

Le attivazioni per il 2011 dei titoli di ingresso multipli agevolati, degli abbonamenti per residenti e quelle effettuate con conto corrente bancario (RID) possono dunque essere effettuate a decorrere dal 10 gennaio. Per i medesimi titoli le attivazioni effettuate entro il 22 gennaio valgono a copertura degli accessi effettuati a partire dal 10 gennaio.