• Articolo , 7 settembre 2009
  • Provincia lancia il “Patto dei Sindaci” per la riduzione di emissioni nocive

  • La Spezia. Giovedì 10 settembre alle 9.30 nella Sala Consiliare della Provincia si darà ufficialmente l’avvio al “Patto dei Sindaci”, iniziativa sostenuta dalla Commissione Europea per spingere le amministrazioni locali ad impegnarsi sul fronte della lotta al cambiamento climatico. In particolare il “Patto dei Sindaci” (Convenant of Mayor in inglese) prevede che le città aderenti […]

La Spezia. Giovedì 10 settembre alle 9.30 nella Sala Consiliare della Provincia si darà ufficialmente l’avvio al “Patto dei Sindaci”, iniziativa sostenuta dalla Commissione Europea per spingere le amministrazioni locali ad impegnarsi sul fronte della lotta al cambiamento climatico. In particolare il “Patto dei Sindaci” (Convenant of Mayor in inglese) prevede che le città aderenti sottoscrivano l’obbligo di promuovere condizioni di efficienza energetica e di utilizzare il potenziale delle energie rinnovabili per arrivare a soddisfare l’obiettivo della riduzione di emissioni di CO2 del 20% entro il 2020.
“La Provincia della Spezia – sottolinea l’Assessore provinciale all’Ambiente Giulia Micheloni – ha lavorato per mettere in piedi il Patto dei Sindaci e far sì di avere un ruolo attivo e concreto. Dopo una prima fase piuttosto lunga di analisi della condizione energetica degli edifici di proprietà comunale, si passerà alla certificazione energetica degli edifici analizzati, all’istallazione di un sistema di monitoraggio delle performance energetiche, alla formazione del personale del comune coinvolto ed infine alla pubblicizzazione presso la popolazione. Un ultimo aspetto che mi preme sottolineare è che la Provincia intende impegnarsi affinché ci sia omogeneità tra i Piani energetici di tutti i Comuni e quello provinciale, già elaborato ed in fase di approvazione da parte del Consiglio. ”
L’analisi degli edifici comunali, i cui dati saranno rilevati nei prossimi mesi ed inseriti all’interno di uno specifico database, sarà effettuata per tutti i Comuni della provincia ad esclusione dei tre più grossi (La Spezia, Sarzana e Lerici).
Il 6 ottobre il Presidente Marino Fiasella volerà a Bruxelles per siglare ufficialmente la sottoscrizione dell’accordo di partenariato con la Direzione Generale “Energia e Trasporti” della CE in qualità di “struttura di supporto”.