• Articolo , 23 luglio 2008
  • Provincia Treviso, Enti locali puntino su rinnovabili

  • “Ormai e’ chiaro che tutti gli enti locali devono investire seriamente sulle energie rinnovabili e sostenibili dal punto di vista ambientale” Lo ha dichiarato il presidente della Provincia di Treviso, Leonardo Muraro, aggiungendo che “la Provincia sta facendo da apripista in questo tema: cito soltanto ad esempio il protocollo per la Bioedilizia oppure la Settimana […]

“Ormai e’ chiaro che tutti gli enti locali devono investire seriamente sulle energie rinnovabili e sostenibili dal punto di vista ambientale” Lo ha dichiarato il presidente della Provincia di Treviso, Leonardo Muraro, aggiungendo che “la Provincia sta facendo da apripista in questo tema: cito soltanto ad esempio il protocollo per la Bioedilizia oppure la Settimana Provinciale dell’Ambiente che proporremo anche quest’anno e che vede ampia sensibilizzazione sul tema del risparmio energetico. Il tutto pienamente condiviso con gli altri attori del territorio all’interno del Piano Strategico. Persino nella formazione investiamo in questo senso: a settembre partira’ infatti un corso Ifts mirato proprio sulla progettazione di prodotti e processi con efficienza energetica. Anche per questo, stiamo creando un’agenzia che coordini la gestione delle energie”. L’obiettivo per il 2020, sottolinea, “e’ ottenere che il 20% dell’energia trevigiana provenga da fonti ecocompatibili e rinnovabili. Fotovoltaico, geotermico, idroelettrico e anche biomasse – chiude Muraro – sono queste le energie pulite che la Provincia vuole promuovere e sostenere. E non a caso, venerdi’ firmeremo con Veneto Agricoltura e Ascopiave un importante protocollo d’Intesa per lo sviluppo, tra le altre cose, della produzione energetica da biomasse. Il prossimo passo da compiere, infine, lo deve fare la Regione, approvando il piano energetico che riguarda il fabbisogno regionale di energia elettrica, sia di grandi che piccoli impianti”.