• Articolo , 11 giugno 2010
  • Prysmian si aggiudica il progetto BorWin2 per un valore d’oltre 200 mln di Euro

  • Prysmian, leader mondiale nel settore dei cavi e sistemi per l’energia e le telecomunicazioni si è aggiudicata un importante progetto del valore di ben oltre 200 milioni di euro da dell’operatore di rete di trasmissione tedesca transpower – consociata dell’operatore di rete olandese TenneT – per l’impianto BorWin2 che collegherà due parchi eolici offshore nel […]

Prysmian, leader mondiale nel settore dei cavi e sistemi per l’energia e le telecomunicazioni si è aggiudicata un importante progetto del valore di ben oltre 200 milioni di euro da dell’operatore di rete di trasmissione tedesca transpower – consociata dell’operatore di rete olandese TenneT – per l’impianto BorWin2 che collegherà due parchi eolici offshore nel Mare del Nord alla terraferma, in Germania.

Prysmian sarà responsabile per la fornitura completa, l’installazione e il collaudo dei collegamenti in cavo sottomarino e terrestre nell’ambito di un contratto del valore complessivo di oltre 500 milioni di euro siglato dal consorzio formato da Prysmian e Siemens Energy. Siemens fornirà il sistema di convertitori VSC (Voltage Sourced Converter) da 800 MW. L’impianto collegherà i parchi eolici Veja Mate e Global Tech 1, situati a circa 125 km dalla costa, con la terraferma allo scopo di immettere energia da fonte rinnovabile nella rete di trasmissione tedesca.

Il progetto segna una serie di pietre miliari nell’industria poichè sarà il primo collegamento in cavo di alta tensione (± 300 kV) in corrente continua (HVDC – High Voltage Direct Current) con tecnologia di isolamento con materiali estrusi (si tratta della classe di tensione più elevata mai raggiunta fino ad oggi in corrente continua con questo tipo di tecnologia), il primo collegamento da 800 MW di potenza per parchi eolici offshore ed il più grande sistema VSC in termini di capacità operativa (800 MW). Il progetto utilizzerà le esclusive tecnologie di cavi HVDC estrusi Prysmian e convertitori Siemens HVDC Plus® per le piattaforme a mare e per le stazioni di conversione a terra. Il sistema in cavo HVDC fornito da Prysmian includerà cavi di tensione ± 300 kV DC per il collegamento sottomarino (circa 125 km) e terrestre (circa 75 km) con la stazione di conversione di Diele, vicino Papenburg (circa 200 km di tracciato in totale). Altri 39 km di cavo sottomarino estruso da 155 kV in corrente alternata collegheranno le piattaforme dei trasformatori dei parchi eolici con il convertitore offshore.

I cavi sottomarini saranno prodotti nello stabilimento Prysmian di Arco Felice (Napoli); i cavi terrestri saranno prodotti a Delft, in Olanda. La posa dei cavi sottomarini sarà realizzata dalla nave posacavi con la maggior capacità operativa al mondo, la “Giulio Verne” di proprietà di Prysmian e da natanti specializzati in operazioni di posa in acque basse. L’entrata in servizio del collegamento è prevista per il 2013.

In decenni di attività Prysmian ha sviluppato una vasta gamma di prodotti e tecnologie d’a vanguardia sia per la trasmissione di energia in corrente continua, sia per il settore della trasmissione e distribuzione di energia eolica. Questo nuovo contratto sottolinea ulteriormente il ruolo di leader del Gruppo nell’industria dei cavi elettrici sottomarini. Dimostra inoltre la solidità delle competenze e delle tecnologie sviluppate da Prysmian nel settore e l’impegno del Gruppo nel supportare lo sviluppo di reti elettriche efficienti, sicure ed eco-sostenibili in tutto il mondo. La leaderhip di Prysmian in questi mercati ad elevato valore aggiunto è riconfermata inoltre da altri importanti progetti attualmente in corso (TransBay Cable a San Francisco, parchi eolici offshore Walney, Ormonde, Gunfleet Sands, Thanet e Greater Gabbard in UK e Alpha Ventus in Germania).