• Articolo , 30 agosto 2010
  • Pubblicato bando di concorso “A scuola nell’ambiente”

  • Promuovere nelle scuole esperienze di educazione ambientale legate ai temi di interesse regionale: è l’obiettivo del Bando di concorso “A scuola nell’ambiente”, pubblicato sul Bollettino Ufficiale della Regione Umbria N. 39 parti I,II, di oggi 25 agosto 2010. Il Bando di concorso, emanato per la prima volta nel 2000 di concerto con l’Ufficio scolastico regionale […]

Promuovere nelle scuole esperienze di educazione ambientale legate ai temi di interesse regionale: è l’obiettivo del Bando di concorso “A scuola nell’ambiente”, pubblicato sul Bollettino Ufficiale della Regione Umbria N. 39 parti I,II, di oggi 25 agosto 2010.
Il Bando di concorso, emanato per la prima volta nel 2000 di concerto con l’Ufficio scolastico regionale dell’Umbria, è rivolto alle scuole dell’infanzia, primarie e secondarie di primo grado, agli istituti comprensivi e scuole secondarie di secondo grado, ed è promosso dal Centro Regionale per l’informazione, la Documentazione e l’Educazione Ambientale.
Le risorse messe a disposizione dalla Regione Umbria ammontano a duecentomila euro e andranno a finanziare progetti che approfondiscono tematiche relative all’impiego sostenibile dell’energia in generale e dell’energia rinnovabile, dell’aria, dell’acqua, dell’educazione al paesaggio, dei rifiuti, della biodiversità e dell’educazione all’alimentazione e che dovranno essere portati a termine nell’anno scolastico 2010/2011.
I progetti presentati dalle singole scuole saranno esaminati da una commissione che provvederà a redigere un elenco degli ammessi; inoltre potranno interessare una o più classi e dovranno contenere l’indicazione del numero di alunni coinvolti concordato con il Centro di Educazione Ambientale (CEA).
La data di scadenza per la presentazione delle domande è fissata per il 15 ottobre 2010. La documentazione potrà essere presentata on-line attraverso il sistema AREA, o in forma cartacea.
“Nel biennio 2008/2010 l’iniziativa ha coinvolto 12 mila alunni, con 94 progetti presentati da 53 scuole – ha detto l’assessore regionale all’ambiente, Silvano Rometti- Un motivo in più per continuare ad investire sulle nuove generazioni con l’obiettivo di ampliare l’offerta formativa e di accrescere la consapevolezza degli studenti sulle problematiche di carattere ambientale”.