• Articolo , 18 novembre 2008
  • Puglia: linee di sviluppo,chimica, aereonautica, rinnovabili

  • “E’ un fatto inequivocabile, le direttrici di sviluppo della Puglia sono chimica, aeronautica ed energie rinnovabili. Tre assi che possono determinare davvero la svolta per la Puglia, nonostante il momento di crisi e di recessione”.Lo ha affermato Paride De Masi, presidente ed ad di Italgest nonchè responsabile energie rinnovabili di Confindustria. “Ci sono 5 miliardi […]

“E’ un fatto inequivocabile, le direttrici di sviluppo della Puglia sono chimica, aeronautica ed energie rinnovabili. Tre assi che possono determinare davvero la svolta per la Puglia, nonostante il momento di crisi e di recessione”.Lo ha affermato Paride De Masi, presidente ed ad di Italgest nonchè responsabile energie rinnovabili di Confindustria. “Ci sono 5 miliardi di euro da capitali privati – ha aggiunto – pronti ad essere investiti in Puglia nelle fonti rinnovabili capaci di attivare una riconversione agricola e industriale di dimensioni straordinarie. Adesso serve una semplificazione delle procedure burocratiche, serve guardare all’imprenditore come una persona a cui no dico di dare un aiuto, ma collaborare con lui per uscire da questa crisi. Serve – ha concluso De Masi – sbloccare investimenti privati e soprattutto riconvertire le vecchie fabbriche e i vecchi settori che devono poter guardare alla nuova economia”.