• Articolo , 13 settembre 2011
  • PV: la nuova era delle celle solari ai nanotubi di carbonio

  • Da uno studio condotto dai ricercatori dell’Università del Surrey sarà possibile produrre celle fotovoltaiche ad elevata efficienza, grazie all’impiego di strutture più sottili di un capello.

(Rinnovabili.it) – Grazie al lavoro di un team di ricercatori dell’Università del Surrey sarà possibile aumentare l’efficienza delle celle solari attraverso l’impiego dei nanotubi. Gli esperti hanno infatti trovato il modo per migliorare la foto-corrente delle celle solari organiche utilizzando appunto materiali costituiti da multi-pareti di nanotubi di carbonio. Si tratta di strutture fisico-chimiche a singole o multi-pareti con elevate proprietà elettroniche ed un elevata conducibilità, oltre a possedere una straordinaria resistenza meccanica. L’impiego dei nanotubi serve infatti a migliorare in modo significativo il trasferimento della foto-carica generata dalla cella solare al circuito elettrico, aumentando così la potenza erogata. Grazie allo studio condotto sarà quindi possibile sviluppare celle fotovoltaiche leggere, fleesibili e a basso costo.