• Articolo , 1 settembre 2008
  • Quando il solare termico parla tunisino

  • Aperto il bando di gara per “PROSOL” l’iniziativa di supporto al mercato del solare termico nel settore residenziale

E’ in corso di attuazione in Tunisia il progetto “PROSOL” (ex SOLdinars), realizzato grazie ad un accordo tra il Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio Italiano il Programma delle Nazioni Unite per l’Ambiente (Unep), l’Agenzia Nazionale Tunisina per il Risparmio Energetico (Anme) e il Centro Mediterraneo per le Energie Rinnovabili (Medrec). Obiettivo del programma rafforzare il mercato del solare termico nel settore residenziale. Il progetto ha già riscosso un notevole successo: a partire dal febbraio 2005 sono stati installati complessivamente, nel solo settore residenziale, circa 17.000 sistemi per una superficie complessiva pari a circa 110.000 m2 di pannelli solari. Ora l’Anme ha lanciato un bando di gara per l’acquisto dei crediti di riduzione di emissione (CERs) generati da tre progetti fra cui il PROSOL. La vendita è organizzata in 3 lotti separati, in modo che ciascun offerente possa presentare offerte per uno, due o tre lotti. La scadenza del bando è fissata per il 29 settembre 2008.