• Articolo , 19 luglio 2011
  • Raccolta differenziata e giovani: un modello statistico per la diffusione di buone eco-prassi

  • Il rapporto tra i giovani studenti della provincia di Brindisi e la raccolta differenziata è stato oggetto di una conferenza svoltasi presso il Salone della Provincia alla quale hanno preso parte il vice presidente Francesco Mingolla, il responsabile del Settore Ambiente della Provincia di Brindisi Pasquale Epifani e il prof. Donato Posa dell’Università del Salento. […]

Il rapporto tra i giovani studenti della provincia di Brindisi e la raccolta differenziata è stato oggetto di una conferenza svoltasi presso il Salone della Provincia alla quale hanno preso parte il vice presidente Francesco Mingolla, il responsabile del Settore Ambiente della Provincia di Brindisi Pasquale Epifani e il prof. Donato Posa dell’Università del Salento.

Attraverso il progetto “Raccolta differenziata e giovani: un modello statistico per la diffusione di buone eco-prassi” sono stati illustrati i risultati conseguiti mediante un’indagine campionaria effettuata tra gli studenti di età compresa tra i 14 e i 19 anni degli istituti superiori della provincia di Brindisi con l’obiettivo di valutare il livello di consapevolezza giovanile verso le problematiche ambientali.

Nel corso della conferenza si è evidenziato come i risultati ottenuti possono consentire di orientare l’attività amministrativa della programmazione degli Enti locali con i bisogni espressi dalla fascia giovanile della cittadinanza provinciale, suggerendo, pertanto, interventi volti a rendere sempre più consapevoli i giovani sull’importanza che la pratica dell’eco-prassi riveste per la tutela e la salvaguardia dell’ambiente.

I risultati ottenuti, se da un lato sono confortanti, dall’altro evidenziano che ancora molto c’è da fare nella sensibilizzazione verso le più corrette abitudini da adottare per incentivare ed incrementare la raccolta differenziata. In questo contesto l’intervento istituzionale è efficace se coinvolge tutti i cittadini ma sensibilizzare quelli che saranno i cittadini dl futuro all’adozione di comportamenti eco-sostenibili e, in particolare, alla prassi della raccolta differenziata, è un obiettivo che tutte le Amministrazioni devono perseguire.