• Articolo , 8 giugno 2007
  • Rassegna Stampa dal 01/06/07 al 07/06/07

  • h4. L’energia solare alimenterà il primo Kit Wi-Fi 07/06/07 – Roma – La Meraki networks ha ideato Solar, un kit Wi-Fi alimentato ad energia solare per permettere il funzionamento dell’outdoor in caso non fosse possibile o non si volesse connettere il ripetitore alla rete elettrica. Una soluzione ideale per molte famiglie che potranno condividere una […]

h4. L’energia solare alimenterà il primo Kit Wi-Fi

07/06/07 – Roma – La Meraki networks ha ideato Solar, un kit Wi-Fi alimentato ad energia solare per permettere il funzionamento dell’outdoor in caso non fosse possibile o non si volesse connettere il ripetitore alla rete elettrica. Una soluzione ideale per molte famiglie che potranno condividere una connessione ad alta velocità senza fili, conseguendo un risparmio di energia. Il kit Solar, che sarà disponibile in commercio solo a partire da questa estate, include anche un pannello solare a cellule fotovoltaiche per l’alimentazione, una batteria e un cavo Ethernet per esterni. (fonte Pc-facile.com)

h4. Edison in Turchia per produrre eco-energia

06/06/07 – Turchia – Roberto Potì vicepresidente della Edison, ieri a margine di una conferenza sull’energia organizzata a Istanbul dal governo turco e dalla Commissione europea, ha affermato che la Turchia sarà “uno dei Paesi principali” su cui la società concentrerà i propri investimenti, insieme alla Grecia, la Romania e i Paesi dell’area Sud-Est europea. Ed ha poi aggiunto, “è uno dei mercati più attraenti per gli investimenti” nel settore energetico. In particolare, l’azienda italiana è interessata alle energie rinnovabili, come quella eolica e idroelettrica che in Turchia hanno “un grosso potenziale”. (fonte Il Denaro.it)

h4. Enel: Zero emissioni, la frontiera dell’idrogeno

05/06/07 – Roma – Enel ha lanciato un grande piano di investimenti che prevede 4,1 miliardi di euro nei prossimi cinque anni (2007-2011) per lo sviluppo di impianti e tecnologie finalizzate all’abbattimento delle emissioni di gas effetto serra. Investirà infatti 3,3 miliardi di euro per le fonti rinnovabili, 270 milioni di euro per efficienza energetica e generazione distribuita. Ed infine stanzierà 330 milioni di euro per progetti pilota di impianti privi di emissioni, grazie alla cattura della Co2, e nella produzione dell’idrogeno. Il tutto in seno al Progetto “zero emissioni” la frontiera dell’idrogeno. (fonte Ecoage.com)

h4. Obiettivo: meno Co2 per i nuovi veicoli ecologici di una società di servizi

05/06/07 – New Jersey – In una località del New Jersey, la società che gestisce i servizi di luce e gas ha varato un programma per rinnovare il suo parco macchine sostituendole con veicoli a doppia alimentazione, benzina ed elettricità e quindi a più basso impatto ambientale.1.300 nuovi mezzi tra camion, furgoni e auto di servizio, saranno in grado di eliminare 81 mila tonnellate di Co2 dall’atmosfera facendo anche risparmiare sul carburante 850 mila galloni di benzina nei prossimi dieci anni. Ralph LaRossa, presidente della Public Service Electric & Gas, ci spiega “Non possiamo concentrarci solo sull’energia pulita delle fonti rinnovabili – quando nel New Jersey i trasporti sono responsabili della metà delle emissioni di Co2” (fonte La Repubblica.it)

h4. Anche Greenpeace entra a far parte delle collaborazioni dell’Anev

05/06/07 – Livorno – Il 15 giugno si terrà la prima giornata europea dell’eolico, sarà promossa dall’European Wind Energy Association (Ewea) ed organizzata dall’Associazione nazionale energia del vento (Anev). L’evento proporrà una serie di iniziative rivolte alla popolazione sulle tematiche relative alla produzione elettrica dal vento. Altro obiettivo primario, di questa come di altre manifestazioni, afferma l’Anev, “è la sensibilizzazione delle istituzioni italiane che dimostrano un certo ritardo rispetto a quelle europee, e la richiesta alle stesse di un quadro normativo stabile senza il quale non sarà possibile sviluppare questa tecnologia pulita con gli impegni assunti”. Per la diffusione di queste importantissime tecnologie da fonti rinnovabili, sì è aggiunta anche Greenpeace, dopo Legambiente e Wwf, per concordare azioni comuni e a conferma dell’unitarietà dei consensi del mondo ambientalista rispetto all’eolico. (fonte Greenreport.it)

h4. Anche l’Italia tra i 21 paesi del prossimo Wind-day

05/06/07 – Roma – Inizierà il 15 giugno l’Euroepan Wind Day, organizzato dall’Ewea (European Wind Energy Association), che prevede oltre 60 eventi in 21 diverse nazioni europee. L’obiettivo dell’iniziativa è incrementare la consapevolezza dei poteri decisionali e del pubblico sulle potenzialità e l’efficacia dell’energia eolica. Padroni di casa saranno produttori di aerogeneratori, operatori e tutti gli stakeholder. In Italia sarà l’Anev, Associazione nazionale energia del vento, ad organizzare una serie di iniziative rivolte a sensibilizzare sia la popolazione sia le istituzioni sulle tematiche relative alla produzione elettrica da fonte eolica. Il principale evento sarà l’inaugurazione di un parco eolico a Greci, in provincia di Avellino, della società Ivpc. (fonte Ansa)

h4. La Germania sostiene l’Albania nello sviluppo delle fonti energetiche rinnovabili

05/06/07 – Tirana – Cooperazione tra Germania ed Albania per lo sviluppo delle fonti rinnovabili. Sono infatti già 18 i progetti presentati da imprese albanesi per la realizzazione di piccole centrali idroelettriche che usufruiscono dell’assistenza della KfW (Kreditanstalt fur Wiederaufbau), la principale istituzione finanziaria pubblica tedesca. La Banca, che ha stabilito un fondo di 9 milioni di euro per sostenere il programma nazionale di promozione delle fonti rinnovabili e l’efficienza energetica, offre consulenza tecnica per accedere ai finanziamenti bancari ed assistenza per tutte la fasi di realizzazione dei progetti di piccole centrali idroelettriche. (fonte La Repubblica.it)

h4. BusinessEurope lettera sulle politiche energetiche tedesche

05/06/07 – Roma – Michael Glos, il ministro tedesco dell’Economia e della Tecnologia, e attualmente presidente del Consiglio energia Ue, ha ricevuto in una lettera aperta di BusinessEurope, la Confederazione delle imprese europee, che chiede una discussione sulle questioni tecniche in programma per le energie rinnovabili che dia luogo ad un “dibattito più ampio sulla strategia europea globale in materia di energie rinnovabili”. Nella lettera si raccomanda anche di fare una valutazione di impatto sulle “reali implicazioni” che comporteranno gli sforzi necessari a raggiungere l’obiettivo del 20%, “sapendo che per le imprese, la sicurezza dell’approvvigionamento è un elemento essenziale e che l’energia nucleare diminuisce parzialmente in certi paesi”.(fonte Ansa)

h4. Energia: gli italiani potranno scegliere dove comprare

04/06/07 – Roma – Le famiglie italiane dal primo luglio avranno la possibilità di scegliere l’azienda elettrica dalla quale ricevere energia per la propria casa. Enel ha in preparazione la propria campagna che punta ad arrivare nel 2011 a circa 13 milioni di clienti sul mercato libero, di cui 3,8 “dual energy” ovvero con contatti di fornitura sia di gas sia di elettricità.
Per quanto riguarda l’Eni invece, Piero Gnudi afferma che questa è la strategia da seguire tanto che Eni ha già contattato i suoi clienti nel mercato del gas per proporre anche la fornitura elettrica e alcuni incentivi come i buoni benzina. Edison e Sorgenia sono in attesa di norme più chiare, sebbene Sorgenia abbia già lanciato la propria campagna pubblicitaria, perché sono ancora da sciogliere infatti i nodi sulle tariffe sociali. Si attendono le reazioni delle aziende municipalizzate che risultano maggiormente radicate sul territorio. (Fonte Il Velino.it)

h4. L’Ue approva il piano finlandese sulle emissioni di Co2

04/06/07 – Bruxelles – La valutazione del piano nazionale della Finlandia, per tutte le emissioni di Co2 relative al periodo 2008-2012, ha dato esito positivo presso la Commissione europea. Sono state richieste alcune modifiche: la più importante riguarda la riduzione del 5,2% di emissioni in meno di quanto inizialmente proposto dalle autorità finlandesi. Stavros Dimas, il commissario per l’ambiente, ha reso noto, “La decisione adottata oggi, conferma il chiaro segnale dato con le valutazioni precedenti, ovvero che l’Europa è fermamente determinata a raggiungere i suoi obiettivi in base al protocollo di Kyoto e a fare del sistema di scambio di emissioni un strumento che permetta di lottare efficacemente contro il cambiamento climatico e che possa servire da modello”. (fonte Ansa)

h4. Al G8 “Crescita e responsabilità” per Co2 e Africa

04/06/07 – Heiligendamm – Il trentatreesimo vertice del G8 avrà il titolo “Crescita e responsabilità” e si terrà a Heiligendamm, nel nord della Germania da questo mercoledì sera. Durante l’incontro si parlerà soprattutto di cambiamenti climatici ed efficienza energetica, con particolare attenzione ai problemi dell’Africa. La richiesta di impegni precisi è promossa dalla presidenza tedesca che vorrebbe dimezzare le emissioni di anidride carbonica entro il 2050 dai livelli del 1990. George W. Bush ha invece proposto di definire un obiettivo a lungo termine atto a ridurre l’emissione dei gas serra e ad avviare un negoziato che dovrebbe tenersi in autunno tra i 15 Paesi che inquinano di più. (fonte La Repubblica.it)

h4. L’Italia presente alla fiera RomExpo in Romania

04/06/07 – Bucarest – Nella capitale rumena, nel centro fieristico RomExpo, l’8 giugno 2007 si terrà la manifestazione più importante dedicata alle fonti rinnovabili. L’organizzazione è targata Italia, dato che la gestione è tenuta dal più importante soggetto fieristico romeno e da PadovaFiere che presenta 120 aziende nei settori dell’energie e dell’ambiente. Andrea Olivi amministratore Delegato di PadovaFiere ha dichiarato: “Tutte le rassegne in calendario a Bucarest evidenziano una forte integrazione tra il mondo produttivo italiano e quello rumeno” (fonte padovanews.it)

h4. Il colosso triestino Genagricola arriva in Romania

04/06/07 – Trieste – Le Generali, il colosso internazionale delle assicurazioni, è molto attiva anche nel settore agroalimentare e risulta prima in Italia nella produzione di vino, frutta, grano, barbabietole da zucchero, soia, erbe mediche, nell’allevamento di bovini, suini e pesce. Con Genagricola, holding del gruppo, si colloca ai primi posti nella graduatoria delle principali realtà agroindustriali europee. Dall’azienda agricola di Ca’ Corniani che dispone di 300 ettari coltivati a mais, Le Generali intendono ottenere combustibile da trasformare poi in energia elettrica o calore. Nel giro di pochi mesi, una volta ottenute tutte le autorizzazioni, la società entrerà nella ristrettissima cerchia di imprese che hanno deciso di puntare sulla produzione di bioenergie attraverso l’utilizzo di biomasse. (fonte Espresso, La Repubblica.it)

h4. Bush per il clima, ma i verdi non gli credono

04/06/07 – New York – George W. Bush ha annunciato di voler organizzare entro la fine dell’anno una conferenza internazionale per discutere come combattere l’effetto serra, la dichiarazione ha spiazzato tutti, oppositori e sostenitori, Tradizionalmente contrario al protocollo di Kyoto e in polemica con la cancelliera tedesca Angela Merkel, proprio sugli impegni da prendere al G8, il presidente finora era scettico verso ogni analisi che mettesse in relazione l’inquinamento atmosferico con il riscaldamento globale. Ma da ieri ha cambiato radicalmente strategia. L’accusa da parte di molti gruppi ambientalisti è quella di essersi mosso solo per prendere tempo e per far deragliare qualunque accordo al G8 in Germania. (fonte La Repubblica.it)

h4. La multinazionale Sap: sì allo sviluppo sostenibile

04/06/07 – Berlino – La multinazionale tedesca del software Sap si è convertita all’ambiente. La compagnia di Walldorf ha annunciato di aver aderito al patto 3C (Combat Climate Change), un programma di impegno ambientale che coinvolge quaranta grandi società in tutto il mondo, tra cui Vattenfall, Bayer, Enel, Endesa, Tata, General Electric. L’obiettivo dell’iniziativa 3C è di contribuire a fermare il cambiamento climatico in atto incoraggiando le imprese a sposare un approccio di sviluppo economico sostenibile. (fonte ilsole24ore)

h4. New Tingo merita i “benefici”

04/06/07 – Roma – Tutte le Renault Twingo emettono meno di 130 g/km di Co2 e possono quindi beneficiare degli 800 euro di incentivi statali che abbattono il prezzo di accesso a 7.700 euro. Ma un inedito turbodiesel 1.5 dCi da 65 cv che emette appena 113 g di Co2, è montato sulla New Twingo presentata dalla Renault a Lubiana per rinnovare radicalmente la sua offerta in un segmento come quello A che in Europa contava nel 2006 l’8% del mercato con 1.087.000 auto vendute.(fonte La Stampa.it)

h4. Il biocarburante fa trionfare la mitica Aston Martin al GT britannico

03/06/07 – Londra – Il Round 5 svoltosi a Snetterton, nel Regno Unito, ha visto il primo successo di un’auto alimentata a biocarburante, la mitica Aston Martin DBRS9 “Barwell” pilotata da Jonny Cocker e Paul Drayson che ha distaccato di ben 6 secondi la Ascari Kz1 ‘Eurotech’ dei fratelli Jones. Nelle prime qualifiche, c’erano anche la Ferrari F430 ‘Christians in Motorsport’ e la Mosler ‘Eclipse’, ma nella seconda sessione la vettura ecologica ha guadagnato la pole ai danni dell’altra Aston Martin e della Dodge Viper ‘RPM’. (fonte Racingworld.it)

h4. Forum nazionale di educazione ambientale e sostenibilità

03/06/07 – Torino – Dal 4 al 6 giugno, presso il Centro Congressi del Lingotto di Torino, si svolgerà il “Forum nazionale dell’Educazione all’ambiente e alla sostenibilità” organizzato dal Ministero dell’Ambiente, in collaborazione con la Regione Piemonte. Le tre giornate del Forum saranno dedicate alla scuola e all’università, all’informazione e alla comunicazione, al lavoro e all’impresa, con l’obiettivo di portare la tutela dell’ambiente e i principi della sostenibilità nella culturale dei cittadini. È prevista la partecipazione di circa 80 rappresentanti delle istituzioni pubbliche, dei sindacati, delle imprese, e delle organizzazioni non governative. (fonte Ministero dell’Ambiente)

h4. Il primo ministro australiano annuncia il taglio delle emissioni di Co2

03/06/07 – Sidney – L’Australia, uno dei paesi più inquinatori al mondo su base procapite, il prossimo anno fisserà un obiettivo per limitare entro il 2012 le proprie emissioni di gas serra. È quanto ha annunciato il primo ministro australiano John Howard, promettendo un cambio di politica e novità negli schemi di valutazione delle quote di emissioni per le imprese. Il primo ministro ha comunque messo in guardia sul fatto che, mettere un limite alle emissioni di anidride carbonica, comunque potrebbe avere effetti negativi sull’economia. L’opposizione chiede invece una riduzione del 60% entro il 2050. (fonte Ansa)

h4. Pecoraro Scanio: l’industria ambientale raggiunge i 1.000 miliardi di euro

02/06/07 – Roma – Alfonso Pecoraro Scanio, ministro dell’Ambiente, ha dichiarato che il volume mondiale dell’industria ambientale nel 2005 ha raggiunto i 1.000 miliardi di euro. Secondo il ministro, che ha reso la dichiarazione al termine del Consiglio informale dei ministri Ue dell’Ambiente, che si è svolto a Essen, è quindi il quarto settore industriale al mondo, prima del tessile e della farmaceutica. Nell’ambito dell’industria ambientale, ha riferito ancora il ministro, il 2005 ha chiuso con un volume di 450 miliardi di euro nel campo dell’efficienza energetica, di 190 miliardi nella gestione delle acque, 180 miliardi nel capitolo della mobilità sostenibile e 100 miliardi nel settore delle rinnovabili. (fonte Ansa)

h4. Il solare illumina il Vaticano

01/06/07 – Roma – Partirà il prossimo anno il progetto che vedrà l’installazione di pannelli solari fotovoltaici sul tetto giardino della “Sala Udienze Paolo VI”, che una volta completato produrrà energia per il riscaldamento, il raffrescamento e l’illuminazione per l’intero edificio durante tutto l’anno. Secondo il capo servizi tecnologici della Santa Sede¸ Pier Carlo Cuscianna¸ si sta pensando di dotare anche altri edifici della Città del Vaticano di energia rinnovabile; l’interno della Sala Udienze è attualmente dotato di un tetto di luci a tecnologia Led. (fonte La Repubblica.it)

h4. Dagli scarti della birra si ricaverà energia verde

01/06/07 – Queensland – Anche la birra al servizio della produzione energetica. In Australia, infatti, dove la birra è la bevanda nazionale, è nata la tecnologia che permette di generare energia pulita dall’acqua di scarto della sua produzione, usando i batteri che consumano gli zuccheri. Il progetto, ideato dagli scienziati dell’Università del Queensland in collaborazione con la Foster’s, la maggiore produttrice australiana di birra, è stato finanziato dal governo con 90 mila euro. Il sistema prevede l’installazione nella fabbrica della Foster’s presso Brisbane di una cellula di carburante attivato dal “microbial loop”, cioè dal processo di recupero della sostanza organica per via batterica.(fonte Newton.corriere.it)

h4. Bmw “pulita” su due fronti

01/06/07 – Roma – Klaus Draeger, membro della direzione Bmw, a margine di un recente seminario tecnico, ha affermato che la priorità dello sviluppo motoristico, dinamico ed aerodinamico dei prossimi anni sarà la riduzione delle emissioni di Co2. Per questo motivo Bmw ha annunciato soluzioni che d’ora in poi equipaggeranno tutti i suoi modelli. I due sistemi più importanti saranno lo “start stop” ed il “brake energy regeneratio”. Il primo è il conosciuto sistema di spegnimento del motore ai semafori, con una gestione però tecnologicamente avanzata che ne annulla gli effetti negativi. Il secondo sistema è composto di una centralina che quando si toglie il piede dall’acceleratore comanda all’alternatore, grazie ad un forte freno motore, di aumentare la produzione di energia elettrica. Queste innovazioni, conclude Draeger, porteranno ad una diminuzione di consumi, e quindi di Co2, anche del 15-20%. (fonte La Repubblica.it)

h4. I giorni delle Rinnovabili

01/06/07 – Roma – La International Solar Energy Society Italia (Ises Italia) organizza la 7a edizione dell’evento “I Giorni delle Rinnovabili-Impianti Aperti ai Cittadini”. Tre giorni dedicati all’energia solare, alle fonti rinnovabili e all’efficienza energetica, con iniziative in tutte le Regioni d’Italia. Dal 23 al 24 giugno, verranno aperti al pubblico numerosi impianti che utilizzano fonti rinnovabili. Un Convegno nazionale aprirà l’evento ed affronterà la tematica delle incentivazioni necessarie per accelerare lo sviluppo e la competitività delle diverse tecnologie che utilizzano fonti rinnovabili. (fonte Ansa)