• Articolo , 12 ottobre 2007
  • Rassegna Stampa dal 05/10/07 al 11/10/07

  • h4. Ecoincentivi: iter burocratici più semplici 10/10/2007 – Roma – Dalla direzione Energia del ministero dello Sviluppo Economico, Luciano Sbarra fa sapere che esiste la possibilità di andare incontro alle numerose richieste dei consumatori italiani in merito alle modalità di semplificazione dell’iter per gli ecoincentivi riferiti alla finanziaria del 2007. Tra le richieste visionabili c’è […]

h4. Ecoincentivi: iter burocratici più semplici

10/10/2007 – Roma – Dalla direzione Energia del ministero dello Sviluppo Economico, Luciano Sbarra fa sapere che esiste la possibilità di andare incontro alle numerose richieste dei consumatori italiani in merito alle modalità di semplificazione dell’iter per gli ecoincentivi riferiti alla finanziaria del 2007. Tra le richieste visionabili c’è sicuramente quella di eliminare la certificazione energetica per gli interventi “minimi”, ad esempio il cambio degli infissi; inoltre il Parlamento potrebbe decidere di incrementare il numero degli anni, attualmente tre, per consentire una migliore ripartizione degli sgravi fiscali. Attraverso le 15 mila comunicazioni giunte all’Enea sugli interventi svolti dai cittadini è stato stimato un potenziale risparmio energetico annuo di 250 milioni di kw/h. (fonte Ansa)

h4. Proteus: il catamarano ecologico

09/10/2007 – Roma – Dalla collaborazione tra il Ministero dell’ Ambiente italiano ed il National Oceanic and Atmospheric Administration degli Stati Uniti è nato un nuovo prototipo d’imbarcazione che rispetta i canoni di sostenibilità ambientale. Le sembianze sono quelle di un insetto gigantesco simile ad una libellula, ma il design innovativo e le caratteristiche di basso impatto ambientale, lo hanno promosso a mezzo idoneo per le attività di soccorso e ricerca scientifica. Il progetto firmato dalla Marine Advanced Research è una realizzazione italo-americana. Punti di forza sono il peso ridotto, basso consumo di carburante, buona capacità di adattamento alla superficie marina, velocità di 30 nodi potenza 355 cavalli) con alimentazione a biodiesel. I materiali utilizzati sono titanio e alluminio, leggeri e resistenti, buona anche la capienza passeggeri che arriva fino a dodici posti. (fonte Ansa)

h4. Isole solari artificiali per produrre energia

09/10/2007 – Ras al Khaimah – E’ stata resa nota un intesa tra l’Emirato arabo di Ras al Khaimah e una società svizzera, il Centro Svizzero di Elettronica e Microtecnologia (CSEM) di Neuchatel per la realizzazione di un grande progetto di isole capaci di sfruttare in maniera intensiva la risorsa solare. La soluzione progettuale prevede la realizzazione di grandi zattere galleggianti sul Golfo persico, per sfruttare la superficie artificiale disponibile, data la mancanza di territorio di notevoli dimensioni. Non si tratta però di pannelli fotovoltaici, ma bensì di pannelli che concentrano il calore su tubi d’acqua, la generazione di vapore innesca il funzionamento di turbine che a loro volta generano energia. Quest’ultima può essere stoccata sull’isola e prelevata in tempi successivi. (fonte Ecoblog.it)

h4. A Ragusa il record europeo del fotovoltaico

09/10/2007 – Ragusa – Centrale “San Michele”, così è stata battezzato l’impianto fotovoltaico a inseguitori solari in funzione a Santa Croce Camerina, in provincia di Ragusa. Il nuovo record italiano è costituito da 4.650 moduli fotovoltaici montati su 155 inseguitori su una superficie di circa 4 ettari per una potenza complessiva di 999,80 kW. L’impianto finanziato con fondi privati è stato ammesso al primo Conto Energia del 2005. Grazie anche alla sua collocazione l’impianto “San Michele” risulta al primo posto nella classifica europea per produzione di energia di fotovoltaica per kW installati. Grazie alla scelta degli inseguitori solari la quantità di energia pulita prodotta ogni giorno è pari a 7500 kWh. In un anno prevedono un ammontare pari a 2.100.000 kWh. (fonte CasaEnergia.tv)

h4. Pannelli solari agevolati se certificati

09/10/2007 – Roma – L’Agenzia delle Entrate offre nuovi chiarimenti circa la riqualificazione energetica degli edifici, con la risoluzione 11 settembre 2007, n. 244/E riguardante la detrazione fiscale del 55% prevista dai commi 344-347 della legge 296/2006 per interventi di risparmio energetico su edifici esistenti.
Viene specificato che i pannelli solari, per essere soggetti alle agevolazioni previste per l’efficienza energetica, debbono superare tutte le procedure di certificazione ed essere in possesso di certificato di garanzia. (fonte Ansa)

h4. Ue: ridimensionato il ruolo delle rinnovabili nel futuro

09/10/07 – Bruxelles – Le rinnovabili da sole non basteranno ad abbattere le emissioni di anidride carbonica del 20% entro il 2020, così come previsto dai Capi di Stato e di Governo Ue al Vertice di primavera. Lo ha reso noto in un’intervista Matthias Ruete, Direttore Generale della DG energia e trasporti della Commissione europea. Secondo Ruete, per produrre energia senza emissioni ci sono solo tre possibilità: ‘le energie rinnovabili, il nucleare e il potenziale della cattura e dello stoccaggio di Carbonio (Csc)’. A qualche giorno di distanza dalle affermazioni a favore dell’energia nucleare della Commissaria europea per la concorrenza Neelie Kroes, anche il Direttore Generale della DG TREN ha sottolineato che abbandonare il nucleare non sembra una via percorribile. Una riduzione del 5% del nucleare, infatti, comporterebbe un aumento del 5% di rinnovabili, con un guadagno nullo in termini di CO2. (fonte Ansa)

h4. Cambiamenti climatici più veloci del previsto

09/10/07 – Sydney – La soglia di pericolo che gli scienziati non prevedevano per un altro decennio è stata già superata, a causa della crescita economica accelerata e basata sui combustibili fossili. Infatti i livelli di gas serra nell atmosfera sono molto più alti di quanto sia stato finora ammesso pubblicamente. Lo afferma il professor Tim Flannery uno dei maggiori esperti di cambiamento climatico, che è stato nominato australiano dell’anno ed ha scritto un best seller dal titolo “I signori del clima”. In un intervista alla Tv australiana Abc, Flannery ha avvertito che sarà necessario attuare con urgenza enormi cambiamenti industriali ed economici per rallentare la crescita dei gas serra nell’ atmosfera. Lo scienziato ha anticipato i contenuti del rapporto dell’ Ipcc, che sarà pubblicato in novembre dalle Nazioni unite. Secondo lo scienziato, il recente boom economico in Cina e in India ha contribuito ad accelerare i livelli di CO2 e di altri gas serra, ma la forte crescita nel mondo occidentale ha anche aggravato la situazione. (fonte Ansa)

h4. Agrigento: centrale solare da 40 MW

08/10/07 – Agrigento – Sorgerà in Sicilia la più grande centrale solare fotovoltaica d’Europa di ultima generazione. È stato infatti siglato un protocollo d’intesa tra il Comune di Agrigento e la società Iess-Impianti energia solare Sicilia, in base al quale questa si impegna a stanziare 200 milioni di euro per la realizzazione dell’impianto. La centrale avrà una capacità produttiva di 40 MW e permetterà una riduzione di anidride carbonica nell’atmosfera di circa 35 mila tonnellate. (fonte Ansa)

h4. Commissione Ue, fondi Bei: un aiuto da 359 milioni di euro

08/10/07 – Roma – La Commissione europea e la Bei (Banca europea di investimento) hanno stanziato 359 milioni di euro per la creazione di un nuovo strumento finanziario a compartecipazione del rischio (Rsff), a disposizione di chi vuole investire in progetti di ricerca ed innovazione nel campo delle energie rinnovabili. Il prestito è aperto a tutti, Pmi o grandi gruppi, ed è destinato a sovvenzionare progetti nel campo delle rinnovabili, ma anche delle biotecnologia, dell’ingegneria, del settore automobilistico, dell’informazione e della comunicazione. Già promosse tre idee, tutte spagnole: due per il solare termico e una per la produzione di bioetanolo. (fonte Ansa)

h4. Enel: studio per lo stoccaggio CO2

08/10/2007 – Brindisi – Catturare e sequestrare l’anidride carbonica collocandola nel sottosuolo, è questo l’obiettivo dell’Enel presso il centro ricerche di Brindisi, visto che ogni anno la centrale di Cerano emette in atmosfera 13 milioni di CO2. Il centro di ricerche ha ospitato una delegazione dell’Ulivo, capeggiata dal deputato Tomaselli che si è dichiarato favorevole all’inserimento della centrale nell’elenco di siti che sperimenteranno la nuova tecnologia Ccs: “Carbon Capture and Storage”. Sono previsti investimenti per 320 milioni di euro per i prossimi cinque anni per il centro ricerche; due sono gli obiettivi principali da raggiungere: catturare l’anidride carbonica sugli impianti esistenti e provvedere al successivo sequestro geologico; verificare con uno studio di fattibilità la produzione di energia elettrica da carbone con emissioni zero attraverso il processo di ossicombustione. (fonte Ansa)

h4. Prodi: non ci sarà crisi energetica

08/10/2007 – Astana – In occasione della visita di due giorni del premier Romano Prodi in Kazakhistan, Paolo Scaroni, amministratore delegato dell’Eni, aveva rilanciato l’allarme della possibile carenza di idrocarburi per questo inverno nel nostro paese. La risposta di Prodi non si è fatta attendere, infatti quest’ultimo ha dichiarato che non vi sono ragioni perché tale situazione possa verificarsi, al di là di eventi naturali imprevedibili, visto che le riserve energetiche sono al massimo livello possibile. (fonte Ansa)

h4. La Fiera di Roma ricoperta di fotovoltaico a “film sottile”

07/10/2007 – Roma – Il progetto è stato presentato dal sindaco di Roma, Walter Veltroni, il 5 ottobre 2007 in Campidoglio. Costerà 12 milioni di euro e si candida ad essere il più grande impianto fotovoltaico a film sottile del mondo. La produzione di energia elettrica permetterà di evitare l’immissione in atmosfera di circa 2000 mila tonnellate di CO2 ogni anno. La nuova tecnologia fotovoltaica verrà posizionata sulla copertura dei padiglioni della Fiera di Roma, progettata dalla Studio Valle, per un estensione di 38.000 mq. e la chiusura dei lavori dovrebbe avvenire alla fine del 2008. L’investimento sarà sostenuto interamente dalla società attiva nelle rinnovabili la “Green Utility” (leader mondiale del fotovoltaico settore delle fonti pulite, e un team di giovani imprenditori esperti di energia) attraverso un’operazione di project financing, quindi a costo zero per le casse pubbliche. L’impianto solare avrà una potenza di 1,8 MWp in grado di produrre 2,8 milioni di kWh/anno, pari al consumo elettrico annuo di oltre 900 famiglie, concepito per coprire il 20% del fabbisogno della struttura. A questo si aggiungeranno gli inseguitori solari installati su alcune aree del polo fieristico per una potenza complessiva di 500 kW (fonte Ecoage.com)

h4. Allarme: sui consumi l’umanità vive oltre i suoi limiti

07/10/07 – Roma – Da ieri la Terra è in “debito ambientale”: la domanda dell’uomo supera di circa un terzo le capacità del pianeta, con un consumo equivalente alle risorse generate da 1,3 Terre. È questo l’allarme lanciato dal Network mondiale dell’impronta ecologica, un indicatore di sostenibilità ambientale “sintetico”, che calcola l’impatto che esercitiamo su terreni agricoli, pascoli, foreste e zone di pesca e lo mette a confronto con la capacità che quegli ecosistemi hanno di generare nuove risorse e assorbire i rifiuti che produciamo. Da metà degli anni ’80 ad oggi il sovrasfruttamento è aumentato progressivamente, per passare dal 15% del 1996 al 30% attuale. ‘L’umanità vive oltre i limiti della sua carta di credito ecologica. E se spendere più soldi di quelli che hai in banca porta ad accumulare un debito finanziario, usare più di quello che il pianeta riesce a ricreare ogni anno crea un debito ecologico e nel tempo conduce all’esaurimento delle risorse fondamentali su cui si basa l’economia umana’, sostiene Mathis Wackernagel, direttore del Network. (fonte Corriere.it)

h4. Indagine del GSE sugli italiani e il risparmio energetico

05/10/2007 – Roma – Attraverso uno studio condotto dal Gestore dei Servizi Elettrici (GSE), il 10 ottobre saranno resi noti i risultati di un indagine condotta sui comportamenti delle famiglie italiane nei confronti del risparmio energetico, dell’efficienza e dello sviluppo delle fonti rinnovabili. Lo studio è stato condotto anche in collaborazione con Federconsumatori, Cittadinanzattiva e Movimento Difesa del Cittadino. L’incontro si svolgerà presso la sede centrale del GSE in Viale Maresciallo Pilsudski 92 a Roma e potrà essere seguito anche online, collegandosi al sito www.gsel.it (fonte Ecoage.com)

h4. Il Ministro Pecoraro Scanio fornisce chiarimenti sull’eolico

05/10/2007 – Livorno – Le due associazioni ambientaliste Legambiente e Greenpeace, avevano recentemente interpellato il Ministero dell’Ambiente per lamentarsi di due recenti norme (D.L. 16 agosto 2006 n. 251 e il D.Lgs. 12 settembre 2007), che sarebbero state approvate, e che a loro giudizio, limiterebbero lo sviluppo di nuovi centrali eoliche. Pronta è stata la risposta di un portavoce del ministro, il quale ha dichiarato: “Il Ministero dell’Ambiente sostiene ogni fonte di energia pulita e rinnovabile fra cui senza dubbio anche l’eolico e, nell’ottica di rendere questa fonte anche meno impattante favorendone il suo migliore e più corretto utilizzo, ha predisposto norme che permettano di superare gli ostacoli che l’eolico ha incontrato nel nostro Paese”. Comunque pare che la notizia, grazie all’iniziative delle due associazioni ambientaliste abbia permesso e costretto il ministero a dare una risposta esaustiva sulla sua posizione rispetto all’eolico. In varie occasioni infatti si è riscontrata l’ondivaga posizione del Ministro Pecoraro Scanio che assai di rado cita la risorsa eolica quando parla in generale delle energie rinnovabili(fonte Greenreport.it)

h4. California: campagna di sensibilizzazione al risparmio energetico

05/10/2007 – Los Angeles – Sarà l’Energy Star Bus, alimentato a biodiesel, il mezzo che promuoverà la nuova iniziativa dell’Epa (l’Agenzia per la Protezione dell’Ambiente americana), che prevede la sponsorizzazione delle lampadine a basso consumo, allo scopo di eliminare quelle a incandescenza responsabili dei maggiori sprechi di energia. L’iniziativa durerà un mese e si sposterà a rotazione in dieci diverse città dello stato americano. La California possiede già una serie di norme votate in favore del risparmio energetico e la politica attuale del governatore in carica intensifica gli sforzi in questa direzione. (fonte Ecoblog.it)

h4. Anbi: 111.341 kW idroelettrici “made in Italy”

05/10/07 – Roma – In occasione della Giornata Nazionale dell’Energia Elettrica promossa da Assoelettrica, l’Anbi (Associazione Nazionale Bonifiche e Irrigazioni) ha reso noto che in Italia sono 112 le centrali idroelettriche, gestite da realtà aderenti all’Associazione stessa, per una potenza complessiva di 111.341 kW, dei quali, secondo i Consorzi, 41.8190 solo nella regione Piemonte. Per Massimo Gargano, Presidente Anbi, una buona opportunità di energia pulita, ancora poco sfruttata, è rappresentata ‘dai piccoli salti d’acqua presenti nei fiumi minori, nei torrenti, nei canali gestiti dai Consorzi di bonifica ed irrigazione’. Per tali impianti, il costo sarebbe di circa duemila euro per ogni kW installato, con ammortamento nell’arco di otto anni. (fonte Ansa)