• Articolo , 18 maggio 2007
  • Rassegna Stampa dal 11/05/07 al 17/05/07

  • h4. I nuovi limiti Ue rischiano di penalizzare il settore siderurgico 17/05/07 – Roma – Per Giuseppe Pasini, presidente di Federacciai, dopo tre anni di trend positivo si ha il rischio di veder penalizzato il settore della produzione dell’acciaio per il taglio imposto da Bruxelles alle emissioni italiane. La preoccupazione viene anche dal boom che […]

h4. I nuovi limiti Ue rischiano di penalizzare il settore siderurgico

17/05/07 – Roma – Per Giuseppe Pasini, presidente di Federacciai, dopo tre anni di trend positivo si ha il rischio di veder penalizzato il settore della produzione dell’acciaio per il taglio imposto da Bruxelles alle emissioni italiane. La preoccupazione viene anche dal boom che altri paesi quali Cina, Ucraina, Brasile, India, stanno vivendo negli ultimi anni. Per il presidente di Federacciai il comparto industriale assorbirà il colpo anche per gli altri comparti, ad esempio il residenziale, e dei trasporti. Il problema si amplifica per il fatto che il costo dell’energia nel nostro paese è piuttosto alto circa il 20-30% in più rispetto alla media Ue. Con tutto ciò, nelle speranze di Pasini, il 2007 dovrebbe mantenersi in linea con il triennio precedente ed essere positivo. (fonte il Sole24Ore)

h4. Le grandi società si adeguano al mercato: nasce la figura dei manager dell’ambiente

17/05/07 – Roma – Una nuova figura manageriale sta finalmente nascendo per aiutare a modulare e ridurre il fabbisogno energetico dell’impresa. Secondo Joel Makower, direttore di Greenbiz.com, “L’ambiente è visto sempre di più come un fattore per aggiungere valore non più come un costo da minimizzare. E non si tratta di una moda passeggera, ma di una tendenza talmente irreversibile, che tra qualche anno sarà data per scontata”. Sono molto numerose infatti le multinazionali che investono nel campo della riduzione delle emissioni, per fare un esempio la Citigroup sposterà 50 miliardi di dollari in finanzamenti e altre attività per sostenere la crescita delle sorgenti di energia alternativa.
L’energy manager e i ritorni sull’ambiente stanno entrando con clamore nella vita produttiva delle imprese. (fonte il Sole24Ore)

h4. Despar contro i cambiamenti climatici

17/05/07 – Roma – Antonio Gatto, presidente del gruppo distributivo Despar, parla di “Autosufficienza del gruppo distributivo”. Si è cominciato con l’impianto da 649mila kW sulla Despar di San Marco Argentano (Cosenza) con un costo di 3 milioni di euro. Complessivamente ad oggi la cifra investita in Calabria da Despar è di 9 milioni di euro per un totale di due milioni di kW ed un risparmio di Co2 di 1.500 tonnellate. Per il presidente Gatto questo è solo l’inizio, dato che è prevista l’installazione di impianti fotovoltaici su tutti i 12 punti vendita presenti sul territorio. (fonte il Sole24Ore)

h4. Clinton per migliorare l’ambiente a Roma

17/05/07 – Roma – La capitale è stata inclusa tra le 16 città del mondo che grazie a progetti di eco-edilizia cominceranno a tagliare i gas serra. In un incontro con gli amministratori di oltre 40 città, tenutosi a Manhattan ed organizzato da Michael Bloomberg, ha avuto come centro di interesse il piano di Clinton. Alcuni gruppi bancari hanno messo a disposizione, mediante un accordo con la fondazione di Clinton, un miliardo di dollari per il finanziamento di miglioramenti ambientali nelle città partecipanti al progetto. Oltre a Roma ne fanno parte anche Londra, New York, Chicago, Houston, Città del Messico, Toronto, Berlino, Tokyo, New Delhi, Bangkok, Karachi, Seul, Melbourne, San Paolo e Johannesburg. (fonte il Sole24Ore)

h4. Premio Nobel russo annuncia collaborazione sul fotovoltaico in Sardegna

16/05/2007 – Cagliari – Il premio Nobel per la fisica, Zhores Alferov, è intervenuto alla tavola rotonda organizzata dalla Regione Sardegna e da “Sardegna Ricerche”, per approfondire lo stato dell’innovazione nel campo delle fonti rinnovabili, soprattutto del fotovoltaico, e annunciare una collaborazione in questo settore tra la Regione e la Federazione Russa. Alferov, autorità mondiale nel settore della ricerca sull’energia solare, ha indicato la Sardegna come il luogo ideale per sviluppare l’energia fotovoltaica, perché illuminata per buona parte dell’anno. ‘Questo sarà il secolo dell’energia solare perché non inquina e perché conviene economicamente’, ha dichiarato il Nobel. (fonte Ansa)

h4. Ecote’cnia: arriva in Italia una ventata spagnola per rilanciare l’eolico

16/05/2007 – Roma – La società spagnola Ecote’cnia ha reso noto che tra il 2007 e il 2008 installerà in Italia 94 generatori eolici, per una potenza complessiva di 170 MW. La Compagnia vanta in Italia già altre installazioni: in Campania ha realizzato un parco da 10 MW, composto da 6 aerogeneratori. In Sicilia è in fase di costruzione un impianto da 70 MW e 47 macchine, mentre in Puglia un altro da 6,7 MW, composto da 4 unità, è anch’esso in fase di realizzazione. Sono inoltre in progetto altri tre parchi, per una capacità totale installata di 85 MW. I modelli delle macchine utilizzate per gli impianti italiani sono Ecote’cnia 74 e 80. (fonte Ansa)

h4. Segnali positivi per l’eolico offshore a partire dalla leadership danese

16/05/07 – Bruxelles – Per l’eolico offshore il futuro è roseo. È quanto emerge dalla Conferenza Ewec (European Wind Energy Conference). Attualmente, in questo modo si producono già 400 MW in Danimarca, 300 nel Regno Unito, e 140 in Olanda. Per i prossimi tre anni, si prevede invece un forte sviluppo in Germania, Svezia e Francia, mentre per il mercato spagnolo dell’onshore ci si aspetta un blocco. Attesa anche una nuova normativa finalizzata a facilitare l’iter autorizzativo e a favorire quindi nuovi progetti. (fonte Ansa)

h4. Il settore eolico ha bisogno di cooperazione a livello europeo

16/05/07 – Bruxelles – Sarà la Piattaforma Tecnologica Europea per l’Energia Eolica (TP Wind), guidata dall’EWEA ed avvallata dalla Commissione Europea, il riferimento per coordinare le problematiche legate alla Ricerca e allo Sviluppo e per definire le esigenze nel campo della ricerca. Per Jens Bömer, portavoce del Ministro tedesco dell’Ambiente, ‘la cooperazione europea è il punto chiave’. Questo e sempre maggiori richieste per fondi e progetti nel settore eolico i temi della Conferenza Ewec (European Wind Energy Conference). (fonte Ansa)

h4. Al via il programma eolico regionale “Vai col vento” per PA e comunità locali

16/05/07 – Bari – Presentato il progetto “Vai col vento”, programma regionale di formazione per lo sviluppo delle fonti rinnovabili e la pianificazione nel settore eolico, rivolto alle Pubbliche Amministrazioni della Regione Puglia, promosso ed elaborato dal Gruppo A.FO.RI.S. – Ambiente Italia, e patrocinato dall’Assessorato all’Ecologia della Regione Puglia e dal Ministero della Pubblica Istruzione, Ufficio Scolastico Regionale per la Puglia. Il programma mira a sostenere dal punto di vista tecnico le Pubbliche Amministrazioni e coinvolgere gli stakeholders, per diffondere sul territorio la cultura del risparmio energetico, dell’utilizzo delle fonti rinnovabili e, in particolare, dello sviluppo pianificato di quella eolica. (fonte Rinnovabili.it )

h4. Siglata intesa sulla ricerca per le rinnovabili tra Ministero, Regione, Università

15/05/07 – Ancona – Presentato il progetto di ricerca per l’Area ad Elevato Rischio di Crisi Ambientale (AERCA) di Ancona, Falconara e Bassa Valle dell’Esino, realizzato grazie ad un’Intesa siglata tra la Regione Marche, il Ministero dell’Ambiente e l’Università. Il progetto assegna 1.450 milioni per la ricerca in diversi settori, tra i quali quello del monitoraggio della qualità dell’aria e quello delle fonti rinnovabili, con il coinvolgimento diretto delle industrie marchigiane. Il lavoro rientra nelle linee guida tracciate dal Pear, che ha tre obiettivi principali: risparmio energetico, produzione da energie rinnovabili e produzione attraverso impianti di cogenerazione. (fonte Il Quotidiano.it)

h4. Il Tar siciliano annulla il rigetto del progetto eolico della Moncada

15/05/07 – Roma – L’Anev (Associazione nazionale energia del vento) con un comunicato ha reso noto che il Tar della Sicilia ha annullato il provvedimento della Sovrintendenza per i Beni Culturali e Ambientali di Palermo, che aveva rigettato il progetto eolico della Moncada Costruzioni, la quale aveva poi proposto ricorso con l’appoggio dell’Anev. Il ricorso ha presentato argomentazioni di carattere ambientale ed energetico. ‘L’eolico sta dimostrando nel mondo che può svolgere un ruolo fondamentale nel settore della produzione elettrica. Questa vittoria è solamente un piccolo passo verso l’obiettivo finale’, ha dichiarato Simone Togni, segretario generale dell’associazione. (fonte Ansa)

h4. Università di Genova ed EGL Italia siglano accordo sulle rinnovabili

15/05/07 – Roma – Siglato l’accordo tra EGL Italia, tra i principali operatori nel mercato elettrico italiano, e l’Università degli Studi di Genova, per progettare e sperimentare tecnologie e processi innovativi sulle fonti rinnovabili. La partnership prevede la realizzazione di diverse attività e collaborazioni sulla didattica, l’analisi del territorio, lo sviluppo di software per la gestione e progettazione degli impianti per fonti rinnovabili e il supporto tecnico per la loro realizzazione. ‘Ormai il connubio tra energia e salvaguardia dell’ambiente è imprescindibile per ogni operatore responsabile’, ha dichiarato Domenico De Luca, Amministratore Delegato di EGL Italia. (fonte Ansa)

h4. Dalla “città dell’Utopia” la ricetta per autocostruirsi pannelli solari

15/05/07 – Roma – Si terrà un corso di formazione per l’autocostruzione di impianti solari termici, organizzato dalla Rete per l’Autocostruzione del Solare Termico con la collaborazione del Servizio Civile Internazionale “La Città dell’Utopia”. Il tutto si terrà nel week-end del 26 e 27 maggio ed ai partecipanti saranno illustrati i fondamenti della tecnologia solare, il funzionamento e saranno assegnate prove pratiche. Per chi volesse partecipare il casale “La Città dell’Utopia” è sito in Via Valeriano 3/f a Roma, ed è aperto a tutti. La durata della formazione è di un solo giorno, dalle 10 alle 17. Il costo per la partecipazione è di 65 euro. (fonte Assessoratoambiente.it)

h4. Parte il progetto di ricerca energetico-ambientale

15/05/07 – Ancona – Nell’area a elevato rischio di crisi ambientale (Aerca) di Ancona, Falconara e bassa valle dell’Esino è al via il programma di ricerca energetico-ambientale grazie dell’accordo programmatico tra il ministero per l’Ambiente e la tutela del territorio e del mare, la Regione Marche e l’Universita’ Politecnica delle Marche. Con 1,45 milioni di euro messi a disposizione attraverso la delibera Cipe 27/2004 e destinati a raddoppiarsi con il contributo di Università, Regione Marche e privati, il progetto è destinato, come spiega il presidente della Regione Marche, Gian Mario Spacca “al monitoraggio delle emissioni in atmosfera all’individuazione di nuove tecnologie per la produzione di energia pulita”. (fonte Rinnovabili.it)

h4. Stanziati 60 milioni di euro alle Regioni per l’acquisto di Bus “verdi”

14/05/07 – Roma – Il ministro dei Trasporti, in accordo con quello dell’Economia e delle Finanze, ha rivisto i contributi statali, relativi agli anni 2006, 2007 e 2008, da erogarsi per la sostituzione (acquisto) di mezzi di trasporto pubblici più rispettosi dell’ambiente, prediligendo quelli a trazione elettrica. I collegamenti interni ai centri storici e quelli relativi alle isole pedonali riceveranno quindi un aiuto per inquinare meno i centri cittadini. Stanziati fondi per oltre 60.500 euro per ciascuna delle tre annualità da destinarsi alle regioni a statuto ordinario. (fonte Ansa)

h4. Acquisti pubblici verdi “essenziali” per il sottosegretario all’Ambiente Piatti

14/05/07 – Cremona – Il Sottosegretario all’Ambiente Gianni Piatti, presente a “Cremona Fiere” il primo Forum italiano per lo sviluppo degli acquisti verdi Politiche, ha dichiarato “Politiche interministeriali coerenti sono essenziali anche alla luce delle emergenze climatiche e ambientali di questi ultimi periodi”. Il sottosegretario ha anche parlato dell’importanza che ha la Pubblica Amministrazione nel migliorare la propria posizione in merito a consumi e sostenibilità ambientale. Lo stesso Piatti ha anche definito “Il Green Public Procurement” come “strumento idoneo per orientare la domanda pubblica verso beni e servizi migliori sotto il profilo ambientale, per modificare i modelli sia di produzione che di consumo e per incoraggiare gli investimenti nel campo dell’innovazione ambientale. (fonte Ministero dell’Ambiente)

h4. Ewec edizione 2007 chiude i battenti

12/05/07 – Milano – Si è conclusa Ewec 2007, la piu’ importante manifestazione europea sull’energia eolica, che ha trovato posto nelle sale della Fiera di Milano. In quattro giorni di lavoro si sono avuti numerosi faccia a faccia per fare il punto sulla situazione del settore ad oggi e porre i traguardi futuri. Quest’anno si sono avuti più di 3.000 partecipanti e oltre 200 espositori e l’edizione della manifestazione per il prossimo anno sarà a Bruxelles. Per Jos Beurskens dell’Energy Research Centre of Netherlands quella che si è conclusa è ”una edizione molto importante” e “in linea con un mercato dell’energia eolica che avanza del 25% all’anno” (fonte Ansa)

h4. L’intelligence utilizza “007 ambientali”

12/05/07 – New York – Michael McConnell, capo dell’intelligence Usa, ha definito, in una lettera alla Commissione Intelligence della Camera, ”assolutamente appropriato” l’uso di personale delle agenzie di spionaggio per indagare l’impatto dei cambiamenti climatici. Di diversa opinione è Peter Hoekstra, il repubblicano più alto in rango della Commissione Intelligence della Camera, che in un articolo pubblicato sulla pagina degli editoriali del Wall Street Journal ha dichiarato “Che le nostre spie restino spie”. (fonte Ansa)

h4. Rallentare la deforestazione per rallentare l’emissione di CO2

12/05/07 – Roma – I dati che emergono da uno studio dell’istituto australiano “Csiro Marine and Atmospheric Research”, che è stato pubblicato dalla rivista _Science_, definisce gli alberi come una via di fuga dall’effetto serra. Ricercatori australiani, americani e inglesi, assieme ai colleghi di Brasile e Francia, hanno comparato i dati di 11 modelli matematici sul ciclo del carbonio, e li hanno incrociati con i calcoli di quanto gas viene assorbito dalle piante. Dai risultati si evince che se si riducesse del 50% il ritmo con cui si tagliano le foreste, entro il 2050, si risparmierebbero 50 miliardi di tonnellate di CO2. Il risultato di questo sforzo porterebbe a l’equivalente di sei anni di emissioni da combustibili fossili. (fonte Ansa)

h4. Enel inaugura la nuova centrale idroelettrica

12/05/07 – Piagge (PU) – Grazie alle ultime tecnologie e ai nuovi macchinari, il vecchio impianto di Cerbara, che era stato chiuso per raggiunti limiti di età, è stato inaugurato oggi come nuova centrale idroelettrica Enel. L’acqua del fiume Metauro fornirà energia elettrica da fonte rinnovabile per una potenza di 590 kW, con una producibilità media annua di 2.200.000 kWh. All’inaugurazione erano presenti, l’Assessore regionale Gianni Giaccaglia, il sindaco di Piagge Marzia Tirso Bellucci e il Presidente della Comunità Montana Alighiero Omiccioli. (fonte Enel.it)

h4. In arrivo il più grande impianto fotovoltaico coreano

11/05/07 – Seul – SinAn è una località in Corea, posta a sudovest della capitale, Seul. Grazie ad un investimento di 90 milioni di euro, entro l’anno vi sorgerà il più grande impianto fotovoltaico coreano. La Dongyang Engineering & Construction Corporation di Seul, ha affidato l’incarico di progettare ed eseguire l’importante opera alla società tedesca SunTechnics. Grazie a 109.000 moduli fotovoltaici montati su inseguitori solari saranno prodotti, ogni anno, oltre 27.000 megawatt-ora di elettricità da fonte solare. Yoon-shin Choi, Presidente di DongYang E&C ha dichiarato “Con la costruzione di questo impianto fotovoltaico a Sinan diamo alla Corea un segnale importante verso la produzione di energia pulita e sostenibile. Da sola, la messa in opera delle nostre installazioni servirà a evitare l’utilizzo di 300.000 tonnellate di biossido di carbonio, tra i gas responsabili dell’effetto serra” (fonte edilportale.com)

h4. Il risparmio energetico dei cellulari farà “beep”

11/05/07 – Helsinki – Dalla Nokia un aiuto al risparmio energetico. Infatti i nuovi cellulari saranno dotati di un allarme di “batteria carica” che grazie ad un beep ci avvertiranno quando è giunto il momento di staccarli dalla presa elettrica. La Nokia spiega che l’energia risparmiata in questo modo semplicissimo è pari a quella usata per rifornire 85.000 case all’anno, ed ha già annunciato, per il raggiungimento dello scopo, un accordo con altre società della telefonia mobile. Il progetto dovrebbe essere portato avanti in partnership con la Commissione Eciaouropea. (fonte la stampa.it)