• Articolo , 20 aprile 2007
  • Rassegna Stampa dal 13/04/07 al 19/04/07

  • h4. Bioagricoop: formazione gratuita su “Agricoltura ed Energia” 19/04/07 – Bologna – A maggio, a Casalecchio di Reno, si terrà il corso di formazione dal titolo “Agricoltura ed Energia” organizzato da Bioagricoop in collaborazione con l’Enfap (Ente Nazionale Formazione Addestramento Professionale). L’obiettivo è quello di fornire conoscenze e strumenti operativi per la produzione energetica da […]

h4. Bioagricoop: formazione gratuita su “Agricoltura ed Energia”

19/04/07 – Bologna – A maggio, a Casalecchio di Reno, si terrà il corso di formazione dal titolo “Agricoltura ed Energia” organizzato da Bioagricoop in collaborazione con l’Enfap (Ente Nazionale Formazione Addestramento Professionale). L’obiettivo è quello di fornire conoscenze e strumenti operativi per la produzione energetica da fonti rinnovabili ad aziende agricole, operatori e personale tecnico della Regione Emilia Romagna.
Chi fosse interessato a partecipare può inviare una mail con i propri dati (nome, cognome, azienda, indirizzo, numero di telefono e fax, indirizzo mail) a francesca.cozzo@bioagricoop.it specificando in oggetto “Agricoltura e Energia”. (fonte Bioagricoop)

h4. Biciclette elettriche alimentate dal sole

19/04/07 – Castello-Molina – Una nuova campagna anti smog unisce i comuni di Castello-Molina, Cavalese e Varena. Dal 1 luglio verranno messe a disposizione dei cittadini delle biciclette elettriche alimentate grazie ad alcuni pannelli solari posizionati in una scuola elementare della zona. L’assessore Andrea Ventura ha puntualizzato: “Questo progetto è rivolto a ridurre l’inquinamento atmosferico e a decongestionare il traffico nell’area urbana. Stiamo lavorando inoltre per la realizzazione di un distributore a metano (primo in Fiemme e Fassa) per favorire l’uso di questo combustibile ancora poco utilizzato”. (fonte L’Espresso.it)

h4. Legambiente: non tutti gli Euro 4 sono davvero “verdi”

18/04/07 – Roma – Un indagine di Legambiente, e dell’associazione svizzera Ata, su circa 500 modelli tra automobili e furgoni, dimostra che solo uno su cinque è realmente ecocompatibile. Ogni veicolo è stato giudicato in base a 18 parametri di analisi, tra cui il consumo di carburante, la rumorosità e le emissioni.
Nella graduatoria delle più meritevoli dal punto di vista ambientale, si sono aggiudicate i primi posti le ibride Honda Civic e la Toyota Prius. Tra le peggiori invece troviamo anche la nostrana Panda 1.3 multijet 4×4 oltre alla Seat Ibiza 1.9 Tdi, la Ford Mondeo 2.2Tdci Sw e la Skoda Superb 2.5 Tdi.
Il panorama, delineato dalla ricerca, non è dunque così roseo. Legambiente propone l’estensione del montaggio di filtri antiparticolato e maggiori incentivazioni da parte del Governo per l’acquisto di veicoli meno inquinanti. (fonte Il Corriere della Sera)

h4. Basilicata: incentivi per il fotovoltaico

18/04/2007 – Potenza – Pubblicato un bando per la concessione di contributi pubblici in conto capitale, nella misura massima del 75% del costo di investimento ammesso, per l’installazione di impianti fotovoltaici fino a 20 kW di potenza. Sono finanziabili impianti collegati alla rete, con sistema di accumulo o che costituiscono elementi di arredo. Le risorse stanziate ammontano a tre milioni, di cui uno destinato ai soggetti pubblici e due a quelli privati, le Società Cooperative Edilizie e le Piccole Medie Imprese. Il bando scade il 30 aprile. (fonte Edilportale.it)
“www.attproduttive.regione.basilica.it”:http://www.attproduttive.regione.basilica.it

h4. Pigmenti sintetici abbasseranno fino ad un decimo il costo del solare fotovoltaico

18/04/2007 – Nuova Zelanda – Presso il Nanomaterials Research Centre della Massey University, un gruppo di tecnici, ha sviluppato una gamma di pigmenti sintetici a partire da semplici composti organici (ad esempio un pigmento fotosensibile simile alla clorofilla) somiglianti a sostanze comuni in natura. Questa nuova tecnologia promette di convertire la radiazione solare in energia elettrica a un decimo del costo rispetto alle attuali celle solari a base di silicio. Il dispositivo dovrebbe essere incorporato nelle finestre e su tutte le superfici esposte alla radiazione solare. Inoltre, le sostanze sopradette risulterebbero più sostenibili da un punto di vista ambientale perché costituite da ossido di titanio, minerale abbondante, rinnovabile e non tossico. (fonte MeteoLive.it)

h4. Vancouver: calore e acqua calda dalle fogne

18/04/2007 – Vancouver – Nel tentativo di rendere le Olimpiadi Invernali del 2010 sostenibili, la città canadese sta provvedendo ad utilizzare la rete fognaria per soddisfare le esigenze di calore del villaggio degli atleti. Per poterla sfruttare si utilizzeranno scambiatori per estrarre energia termica, altrimenti dispersa. Questo calore servirà per riscaldare gli edifici e fornire acqua calda. Il gas naturale sarà utilizzato come supporto solo nei giorni eccezionalmente freddi. (fonte Reuters)

h4. L’Ambiente arriva al Consiglio di sicurezza Onu

17/04/2007 – New York – ‘La nostra responsabilità in questo Consiglio è mantenere la pace e la sicurezza internazionali e anche prevenire i conflitti’, lo ha dichiarato Margaret Beckett ministro degli Esteri britannico. La dichiarazione rispondeva al vice ambasciatore cinese, Liu Zhenmin, che definiva il Consiglio di Sicurezza dell’Onu una sede non competente per discutere delle eventuali implicazioni di sicurezza dovute ai cambiamenti climatici. Secondo il ministro britannico ‘L’instabilità del clima esaspererà i motivi della conflittualità, come le pressioni migratorie e la concorrenza per l’approvvigionamento delle risorse’. Citando poi il presidente Ugandese, Yoweri Moseveni, che ha definito i cambiamenti climatici ‘un atto di aggressione dei ricchi contro i poveri’ ha detto ‘è uno dei primi leader a vedere questo problema in termini di sicurezza. E non sarà l’ultimo’. Vittorio Craxi ha invece esortato il Consiglio di Sicurezza ad appoggiare la proposta del segretario generale, Ban Ki-moon, per la creazione di un nuova Organizzazione Onu per l’Ambiente. (fonte Agi)

h4. Il bioetanolo recupera le zone minate dell’Angola

17/04/2007 – Roma – In Angola la produzione di bioetanolo delle aziende italiane non toglierà terra all’agricoltura locale. L’affermazione di Alfonso Pecoraro Scanio risponde alla senatrice Verde Loredana De Petris. Il ministro dell’Ambiente ha spiegato di aver ricevuto rassicurazioni in proposito dal sottosegretario agli Esteri, con delega alla Cooperazione internazionale, Patrizia Sentinelli. ‘Il progetto internazionale della società italiana in Angola – ha poi concluso il ministro – è legato ad un obbligo di sminamento’ che sarà seguito dall’attività di coltivazione delle bioenergie. (fonte Agi)

h4. BladeCenter e System x per ridurre i consumi

17/04/2007 – Roma – I server della Ibm saranno a basso consumo grazie ai nuovi componenti BladeCenter e System x. Le tecnologie Amd e Intel in materia di microprocessori a basso voltaggio sono state applicate per i nuovi sistemi, mentre le prime innovazioni nel settore erano per i blade con storage flash. La Calibrated Vectored Cooling è prevista per questi nuovi sistemi e fornirà un raffreddamento estremamente efficiente del blade e del server rack. Il PowerExecutive è anche in grado di fornire ai clienti un aiuto nel misurare e controllare il consumo di energia nei sistemi. (fonte Ign)

h4. In Svizzera la prima cittadina a funzionare completamente con l’energia solare

17/04/2007 – Roma – La centrale fotovoltaica che verrà installata nel comune di Ormont-Dessus fornirà l’energia necessaria a 500 abitazioni, agli impianti di risalita ed anche al piccolo treno che collega Aigles a Diablerets. L’impianto avrà una potenza di circa 1,5 mega watt e sarà in grado di utilizzare l’energia prodotta in eccesso (nelle giornate con clima particolarmente favorevole) per pompare acqua in un bacino di stoccaggio. Questo processo garantirà l’energia anche nelle giornate di brutto tempo. (fonte Montagna.tv)

h4. Nasce il bikini fotovoltaico per i lettori iPod Apple

17/04/2007 Per mantenere carico il lettore iPod Apple è nato, per una invenzione dello statunitense Andrew Schneider, il bikini fotovoltaico. Si compone di strisce fotovoltaiche e verrà connesso con l’iPod mediante un presa USB montata sullo slip. Il costume non è proprio alla moda e non può essere immerso in acqua, di contro ci si potrà sdraiare per prendere il sole ascoltando musica senza preoccuparsi della carica della batteria. Per gli appassionati del settore si avrà tra poco anche l’iDrink, una versione per uomo, un boxer, che riuscirà a catturare ancora più sole grazie alla maggiore superficie. (fonte macitynet.it)

h4. Prove di produzione solare “low cost” sulle Alpi

17/04/2007 – Svizzera – Vicino al villaggio di Les Diablerets nel canton Vaud, in una zona collinare delle alpi svizzere potrebbe sorgere per sperimentazione una centrale per la produzione di energia solare “low cost”. Yassine Allani, il dottore del Politecnico federale di Losanna, e presidente di SunAlpes, fondazione all’origine del progetto, spiega che ‘In Svizzera, le Alpi beneficiano di un tasso d’irraggiamento solare superiore alle regioni di pianura, di meno nuvolosità e di una temperatura ambiente più bassa’. SunAlpes realizzerà ,accanto alla centrale, un parco didattico sull’energia solare e in futuro promette di sfruttare queste tecnologie a livello internazionale. (fonte Swissinfo.org)

h4. I primi investimenti, sul fotovoltaico partono dal mezzogiorno

16/04/2007 – Benevento – Omniasolar, una ex fabbrica di cd e dvd si ricicla nel solare, a seguito della prima scelta sul territorio nazionale da parte della Atmos, il veicolo d’investimento italiano in “private equity” interamente dedicato agli investimenti in energie rinnovabili, all’efficienza energetica, alle tecnologie pulite e alla riduzione delle emissioni. Finalmente un segnale concreto nel settore, visto che a fine 2007 il fotovoltaico italiano dovrebbe raggiungere una potenza installata di circa 50 MW. Atmos, 3,9 milioni di euro investiti, ha deciso di partecipare con il 49% alla creazione di Omniasolar, che parte con una capacità produttiva di 10 MW all’anno, destinati a diventare circa 30 MW. (fonte Repubblica, Affari&Finanza)

h4. Aper: obiettivi europei costosi per gli italiani

16/04/2007 – Roma – Per raggiungere anche in Italia il 20% di fonti rinnovabili entro il 2020, come stabilito dall’Ue, si stima una spesa di circa 20 miliardi di euro. È quanto ha dichiarato Roberto Longo, presidente dell’Aper, Associazione dei Produttori di Energia da fonti Rinnovabili. Infatti, ‘in Italia manca un’industria dell’energia rinnovabile’, ha spiegato Longo, che creerebbe anche posti di lavoro. Per il presidente, il raggiungimento degli obiettivi europei ‘rappresenta non un costo per il Paese, ma un’opportunità di sviluppo economico, di competitività internazionale e di occupazione’. L’associazione si è assunta l’impegno di realizzare almeno 8.000 MW di nuovi impianti rinnovabili entro il 2020. (fonte Adnkronos)

h4. La Toscana punta sulle biomasse

16/4/2007 – Firenze – L’assessore regionale all’agricoltura della Regione Toscana, Susanna Cenni, ha dichiarato: “Le esperienze condotte dalla Regione Toscana portano ad individuare nella filiera corta locale un modello virtuoso che può reggere le sfide imposte dai nuovi mercati. Questo modello infatti, privilegiando la biomassa di origine locale, porta benefici a tutti gli attori della filiera(…)Il modello più sviluppato e più maturo si è dimostrato quello che utilizza come combustibile le biomasse di origine forestale. In prospettiva potrebbero assumere sempre maggiore importanza anche i biocombustibili e le altre biomasse di origine agricola”.
La Toscana è prima linea per l’energia generata dalle biomasse legnose, provenienti dal comparto agricolo e forestale, ed è infatti attivo, per il triennio 2006-2009, un bando di finanziamento per la realizzazione di impianti medio-piccoli che produrranno energia utilizzando proprio queste biomasse. (fonte Ago Press)

h4. All’Ikea risparmio…energetico

16/04/2007 – Milano – Il 4 aprile scorso a Corsico, in provincia di Milano, è stato inaugurato il nuovo punto vendita Ikea, realizzato con l’obiettivo di raggiungere entro il 2009 un risparmio di energia del 30% sul totale dei consumi. Per ottenere questo, è stato costruito un impianto di geoscambio, tra i più grandi in Europa, composto da 160 tubi, in cui scorre l’acqua, che raggiungono i 150 metri di profondità. Inoltre, sono stati previsti 130 mq di pannelli solari termici, caldaie a condensazione, scambiatore di calore, gruppi refrigeranti ad alte prestazioni per la climatizzazione, e un servizio gratuito di collegamento con la metropolitana. (fonte Edilportale.it)

h4. Ascoli Piceno verso la casa del futuro

16/04/2007 – Ascoli Piceno – Presentati oggi i progetti di un pool di imprese del Piceno nel campo della gestione e controllo dei nuovi impianti, delle energie rinnovabili, delle soluzione tecnologiche e architettoniche innovative, tutte finalizzate all’implementazione di nuovi modelli di costruzione di edifici e abitazioni, in linea con le esigenze del rispetto dell’ambiente e del risparmio energetico ed economico. L’iniziativa è sostenuta dall’Amministrazione provinciale di Ascoli, che ha messo a disposizione fondi per 100.000 euro, in collaborazione con Tecnomarche, il Parco tecnologico e scientifico delle Marche, un’Agenzia partecipata da Regione, Provincia e altri soggetti. (fonte Agi)

h4. “Adotta una pianta per salvare il pianeta”, come reintrodurre la canapa indiana

15/04/2007 – Allumiere – Dai vivai della Tolfa è partito un progetto presentato dal consigliere regionale Ambiente e Lavoro, Anna Pizzo, e portato avanti dall’associazione Canapa Live, in collaborazione con l’università agraria della Tuscia, che prevede la coltivazione biologica di canapa, con Thc inferiore allo 0,3%. Il ricavato della vendita delle piante servirà per finanziare un progetto di produzione di etanolo dalla biomassa della canapa, in modo da sostituire il biocombustibile a quello fossile. Le prime piante in vaso saranno pronte a maggio e verranno vendute a cinque euro in diverse città italiane. (fonte E Polis Roma)

h4. Lampade a basso consumo e kit idrici per 100mila famiglie a Napoli e provincia

13/04/2007 – Napoli – Nei prossimi giorni partirà la prima parte (la seconda si avrà a partire dal prossimo giugno) della campagna di sensibilizzazione promossa dall’Acea, dalla Cciaa di Napoli e da Unimpresa, l’Unione Nazionale di Imprese, che coinvolgerà circa 50mila famiglie di operatori di aziende individuate tra le micro, piccole e medie imprese. Il coupon debitamente compilato e sottoscritto, dovrà essere consegnato, presso le sedi territoriali di Unimpresa, e sarà valido per ritirare 4 quattro lampade fluorescenti compatte ad alta efficienza di tipo domestico in classe “A” e 2 kit per la regolazione del flusso idrico negli usi domestici. L’elenco completo delle sedi Unimpresa di Napoli e provincia è disponibile sul sito “www.unimpresa.org”:http://www.unimpresa.org (fonte Ago Press)

h4. De Masi nominato dalla Confindustria presidente nazionale energie rinnovabili

13/04/2007 – Lecce – Emma Marcegaglia, presidente della Commissione Energia della Confindustria, ha nominato l’imprenditore e amministratore delegato di Italgest, Paride De Masi, presidente nazionale per l’energia da fonti rinnovabili di Confindustria nazionale.
De Masi, già presidente del comitato energia di Confindustria Puglia e membro del consiglio direttivo di Confindustria Lecce, coordinerà il gruppo di lavoro dedicato alle problematiche sulla produzione di energia da fonti rinnovabili. (fonte Ansa)

h4. New York: premio alla Mercedes, l’auto più ecologica del mondo

13/04/2007 – New York – In occasione dell’International Auto Show di New York, l’ambito premio di “Auto Ecologica Mondiale 2007” è stato consegnato alla Mercedes Classe E 320 Bluetec, l’unica vettura diesel al mondo a soddisfare la severa normativa statunitense sulle emissioni. Con un motore V6 da 224 Cv, infatti, la tecnologia Bluetec permette una notevole riduzione delle emissioni, soprattutto di ossidi di azoto, e dei consumi, con 6,7 litri ogni 100 chilometri. Disponibile già da ottobre solo negli Usa e in Canada, la vettura arriverà sul mercato europeo solo nel 2008. (fonte La Repubblica.it)