• Articolo , 21 settembre 2007
  • Rassegna stampa dal 14/09/07 al 20/09/07

  • h4. “Clima, agro-energie e futuro”: summit dei giovani agricoltori 20/09/2007 – Caserta – Oltre duecento giovani agricoltori provenienti daI 25 Paesi dell’Unione Europea si incontrano il 28 e 29 settembre in Italia per proporre soluzioni concrete contro il caro energia e l’allarme sui cambiamenti climatici. I giovani imprenditori agricoli europei vogliono giocare un ruolo importante […]

h4. “Clima, agro-energie e futuro”: summit dei giovani agricoltori

20/09/2007 – Caserta – Oltre duecento giovani agricoltori provenienti daI 25 Paesi dell’Unione Europea si incontrano il 28 e 29 settembre in Italia per proporre soluzioni concrete contro il caro energia e l’allarme sui cambiamenti climatici. I giovani imprenditori agricoli europei vogliono giocare un ruolo importante nella lotta al cambiamento climatico impegnandosi in un’attività agricola sostenibile e contribuendo a costruire un settore energetico basato sulla produzione di energia pulita, proprio per rendere più “luminoso” il futuro dell’Europa e dell’intero pianeta. Le agro-energie rappresentano un’opportunità di sviluppo sostenibile per i territori ed è possibile costruire impianti su misura, senza un forte impatto ambientale, in grado di creare nuovi posti di lavoro, di ridurre la dipendenza energetica europea dall’estero e, non da ultimo, di rispondere alle sfide lanciate dal protocollo di Kyoto per un ambiente più sano grazie a minori emissioni di CO2. (fonte Coldiretti.it)

h4. Spot per informare i cittadini sulle detrazioni fiscali

20/09/2007 – Roma – E’ iniziata la campagna informativa sugli sgravi fiscali per interventi di riqualificazione energetica, e per informare i cittadini sono scesi in campo il ministero dello Sviluppo Economico e l’Enea. Lo slogan recita: “Vuoi una casa o un’azienda che sprechino meno energia, ma ti pesano le spese? Scaricale!”. Diversi gli strumenti della campagna informativa, si va dall’ attivazione di un sito web dedicato all’informazione – http://efficienzaenergetica.acs.enea.it, a un numero verde 800985280 e a un secondo sito riservato all’invio della documentazione per l’ENEA – http://finanziaria2007.acs.enea.it. Fino a fine ottobre saranno messi in onda una serie di spot radiofonici sulle radio locali e diffusi in tutto il territorio nazionale. Successivamente, annunci pubblicitari sui maggiori quotidiani italiani, un depliant informativo, inoltre, sarà in distribuzione il 5 e 8 ottobre con i settimanali Panorama, Sorrisi e Canzoni TV e, per concludere, da ottobre spot cinematografici di 30 secondi saranno proiettati nei cinema. (fonte Ansa)

h4. Innovazioni tecnologiche sulle fonti rinnovabili al meeting italo-spagnolo

20/09/2007 – Madrid – L’interscambio culturale fra i due paesi, svoltosi presso l’Ambasciata Italiana in Spagna, ha voluto fare il punto sulle recenti esperienze progettuali e le novità dal punto di vista tecnologico sulle rinnovabili, per creare sinergie tra imprese italiane e spagnole. E’ stato consegnato anche un riconoscimento all’architetto Luca Lancini per aver realizzato un progetto pilota per la Fujy Arquitectura Por Naturaleza, coniugando l’edilizia sostenibile con l’ambiente nella realizzazione di una casa unifamiliare che rispetta in pieno questi principi. L’ambasciatore italiano Pasquale Terracciano, ha affermato che l’evento si inserisce in un disegno più vasto di future collaborazioni energetiche tra Italia e Spagna e potrà espandersi anche verso altri paesi, dal momento che il confronto stimola l’innovazione e rappresenta un valore aggiunto per la crescita sostenibile (fonte Ansa).

h4. Compagnie aeree a difesa dell’ambiente

19/09/2007 – Roma – In volo con l’ecologia. Le due compagnie aeree Swiss e Lufthansa, infatti, da oggi mettono a disposizione dei loro clienti il sito web www.lufthansa.com per effettuare donazioni volontarie a sostegno dell’organizzazione indipendente “myclimate”. I fondi raccolti serviranno a finanziare progetti selezionati e conformi ai più severi standard qualitativi per la riduzione delle emissioni di gas serra a favore della difesa del clima. In questo modo, i passeggeri più sensibili ai temi dell’ecologia avranno la possibilità di partecipare attivamente alla difesa del pianeta. (fonte Guidaviaggi.it)

h4. Respinti 14 progetti fotovoltaici in Sardegna

18/09/2007 – Cagliari – La Giunta regionale, si è pronunciata negativamente sulla possibilità di autorizzare i nuovi impianti fotovoltaici, perché in contrasto con gli indirizzi stabiliti dal Piano Paesaggistico Regionale. Gli impianti fotovoltaici proposti ricadono all’interno di zone agricole e pertanto non risultano coerenti con la pianificazione regionale del territorio. Secondo la Regione, gli impianti possono essere ubicati esclusivamente in aree di pertinenza di depuratori, impianti di trattamento acque, recupero e smaltimento rifiuti, impianti di sollevamento delle acque o di attività di servizio in genere, e devono integrare o sostituire le risorse energetiche con un regime di autoproduzione; oppure in aree industriali dismesse o compromesse dal punto di vista ambientale. (fonte Ansa)

h4. L’italiana EGL acquisisce nuove quote di CO2

18/09/2007 – Roma – L’acquisizione delle nuove quote fa parte di un primo contratto di acquisto per il periodo 2008-2012, previsto dalla direttiva europea ETS (Emission Trading Scheme). La EGL, operatore elettrico attivo da tempo nel trading, ha come obiettivo quello di anticipare l’approvvigionamento delle quote di CO2 per tutelarsi nei confronti di possibili incrementi del prezzo. Il meccanismo Ets prevede, infatti, che le aziende assoggettate alla disciplina del controllo delle emissioni di gas serra debbano acquistare sul mercato i permessi ad emettere, qualora superino la quota a loro attribuita. Naturalmente la disponibilità di tali permessi sul mercato è in relazione alla quantità risparmiata, ovvero alla riduzione di emissioni operata da aziende virtuose nell’arco temporale considerato. Il sistema Ets punta a valorizzare economicamente l’impatto ambientale generato dalle emissione dei gas serra incentivandone la riduzione. L’assegnazione dei permessi ad emettere alle aziende è determinata infatti dagli obiettivi di riduzione che sono attribuiti ai differenti Paesi europei.(fonte Ansa)

h4. Il ministro Bonino chiede all’Ue chiarimenti sugli incentivi alle rinnovabili

18/09/2007 – Roma – E’ stato consegnato nelle mani dei commissari europei sull’energia, il documento redatto dal Ministro per le politiche comunitarie Emma Bonino, con il quale si chiede alla Commissione Europea di chiarire nell’immediato la questione degli incentivi, distinguere cioè, tra ciò che è considerato incentivo in senso stretto e aiuto di Stato. La Bonino ha affermato: “senza un forte sostegno non si sviluppano nuove tecnologie, sia chiaro – ha aggiunto ancora il ministro – che l’obiettivo del 20% di rinnovabili fissato dall’Ue deve essere ripartita sulla base dei potenziali nazionali. Dunque, non 20% per tutti gli Stati, perché se si opta per criteri semplicistici si rischia di definire obiettivi irrealistici e penalizzanti per alcuni Paesi. Ad esempio – ha concluso Bonino – l’Italia è avanti sul fronte del’idroelettrico e del geotermico, ma ancora molto in ritardo sul fronte dell’eolico e del solare”. (Fonte Ansa)

h4. UE: pessimistiche previsioni sull’approvvigionamento energetico

18/09/2007 – Roma – L’Isae (Istituto di studi e analisi economiche), ha reso noto in un comunicato, le previsioni in ambito energetico dei prossimi anni. Senza un piano adeguato, la dipendenza dell’Europa dall’energia che oggi si attesta intorno al 50%, salirà al 70% nel 2030. Le politiche comunitarie e dei singoli stati membri, dovranno intensificarsi ed essere più vincolanti, dal momento che esistono altri fattori che incidono non poco sulla questione energetica: blackout elettrici, aumento dei consumi, crisi geopolitiche, formazioni di oligopoli. (fonte Ansa)

h4. Carta junior per il Clima: rinnovabili e rieducazione energetica le priorità

18/09/2007 – Roma – Parallelamente alla “Conferenza sui cambiamenti climatici”, che si è svolta a Roma la settimana scorsa, si è tenuta anche la “Conferenza junior sui cambiamenti climatici”, a cui hanno partecipato oltre cento studenti. In tale occasione è stata redatta la “Carta junior per il Clima 2007”, promossa da Apat e Cts e consegnata, alla presenza del premier Romano Prodi, al ministro dell’Ambiente Pecoraro durante la sessione conclusiva. Dalla “Carta”, che contiene le priorità e i consigli per fronteggiare il problema del surriscaldamento globale, emerge che i primi quattro aspetti da affrontare sono l’utilizzo di energia rinnovabile, l’uso sostenibile delle acque, la rieducazione energetica e la salvaguardia del territorio. (fonte Agi)

h4. Usa: respinto il ricorso dello stato della California contro i produttori auto

18/09/2007 – New York – La sentenza del giudice californiano parla chiaro: le corti americane non hanno il potere di occuparsi di cambiamenti climatici e di altre questioni politiche internazionali. In questo modo è stato respinto il ricorso che lo stato della California aveva presentato contro i produttori di auto con l’obiettivo di ottenere miliardi di dollari di risarcimenti. Le stesse case automobilistiche hanno poi presentato un loro ricorso contro lo stato, in modo da far fronte al progetto di legge del Governatore Schwarzenegger, approvato nel 2002, per ridurre fortemente le emissioni che provocano l’effetto serra. La legge è passata anche in altri 13 stati, tra cui New York e il New England. L’Epa è l’ente in questione a cui spetta l’approvazione dei provvedimenti. In merito a questo, pochi giorni fa un giudice del Vermont aveva respinto un ricorso analogo a quello californiano proveniente sempre da case automobilistiche sostenendo la tesi che “lo Stato ha il diritto di prendere nuovi provvedimenti più severi in materia di ambiente”. (fonte Ansa)

h4. 50 mln di euro: stanziamento verso i paesi poveri da parte dell’Ue

18/09/2007 – Bruxelles – La Commissione europea ha approvato la proposta di creazione di una alleanza mondiale nella lotta ai cambiamenti climatici, e ha deciso di stanziare 50 milioni di euro per il programma, che vanno a sommarsi ai 300 milioni già a disposizione per far fronte agli effetti dei cambiamenti climatici. Ne beneficieranno soprattutto i Paesi meno avanzati e i piccoli stati insulari in via di sviluppo colpiti da catastrofi naturali. Dal mese di luglio fino ad oggi, per mezzo dell’ufficio per gli aiuti umanitari (Echo), la Commissione europea ha stanziato ben 24,5 milioni di euro in favore delle vittime delle catastrofi naturali in molti paesi tra cui Colombia, Caraibi, Peru’, Kenya, India, Nepal, Bangladesh, Corea del Nord e Sudan. (fonte Ansa)

h4. La Camera approva la risoluzione della maggioranza, boccia il nucleare dell’opposizione

18/09/2007 – Roma – L’assemblea dell’Aula, con 242 voti favorevoli, ha approvato il testo della commissione Ambiente della Camera sui cambiamenti climatici che impegna il governo, a partire dalla prossima legge Finanziaria, a seguire le proposte contenute in esso. Al contrario, le risoluzioni presentate dalla Cdl che riproponevano il tema del nucleare, sono state bocciate; a tal proposito il ministro Pecoraro Scanio ha dichiarato che questo risultato è in linea con quanto emerso dalla recente conferenza nazionale sul clima. Il capogruppo dei Verdi in Commissione ambiente alla Camera, Grazia Francescano, sottolinea la vetustà della tecnologia del nucleare, perché la vera rivoluzione è quella delle fonti rinnovabili. Non sono mancate per le polemiche, come quelle rivolte ai Verdi da parte dell’Udc. Il testo approvato contiene incentivi per il trasporto pubblico e per la sostituzione degli elettrodomestici obsoleti, inoltre sul piano dell’efficienza energetica in edilizia si sostiene con forza l’ampliamento dell’agevolazione fiscale del 55%. Infine, per i sistemi di trasporto pubblico, si prevede di espandere fino a quattro volte l’uso delle fonti rinnovabili e lo stanziamento di 500 milioni di euro. (fonte Ansa)

h4. Accordo sulle rinnovabili in agricoltura

18/09/2007 – Roma – Agroenergia, la prima associazione nazionale di produttori di energia da fonti rinnovabili di Confagricoltura, e Soluxia, società del gruppo Sorgenia, hanno sottoscritto un accordo per incrementare l’utilizzo di fonti rinnovabili in agricoltura. L’obiettivo è presentare soluzioni tecnologiche affidabili, a prezzi concorrenziali, per permettere agli imprenditori agricoli di sfruttare su tutto il territorio nazionale questa importante opportunità. Secondo Andrea Pannocchieschi d’Elci, presidente di Agroenergia, con il nuovo meccanismo di incentivi proposto dal Governo esiste ‘la concreta possibilità di sviluppare la produzione di energia fotovoltaica nelle nostre aziende’. (fonte HelpConsumatori.it)

h4. La burocrazia uccide l’ambiente

18/09/2007 – Roma – Davanti alla Camera dei Deputati, la Cia, Confederazione Italiana Agricoltori, ha avviato una petizione popolare dallo slogan “Dacci un taglio. È semplicemente un tuo diritto”, rivolta la Presidente del Consiglio. L’obiettivo è semplificare la macchina burocratica italiana che ogni anno è responsabile del taglio di oltre 50 milioni di alberi, ponendosi al primo posto nella classifica europea del costo burocratico. Secondo Giuseppe Politi, il presidente della Cia, basterebbe una riduzione del 25% del carico dell’apparato amministrativo per determinare un taglio di oltre 5 miliardi di euro. Ammonta infatti a 14,9 miliardi di euro (più dell’1% del Pil) il costo burocratico per il sistema imprenditoriale italiano, di cui più di 3 miliardi addebitabili ai ritardi, ai disservizi e alle inefficienze della pubblica amministrazione. Organizzata in tutta Italia per il prossimo 22 settembre la giornata per la semplificazione. (fonte Ansa)

h4. La “logistica sostenibile” nel libro di Rosario Manisera

17/09/2007 – Parma – In occasione del Convegno sulla logistica sostenibile, del 26 settembre prossimo, dove interverranno consulenti aziendali ed esperti del settore, verrà presentato il nuovo libro di Rosario Manisera, dal titolo: “La logistica in armonia con l’ambiente. Lezioni da esperienze del Giappone”. Il contenuto raccoglie una serie di articoli e di elaborati che, nell’arco temporale di tre anni, hanno riguardato le problematiche ambientali riferite alle imprese, e alle loro esperienze in tema di logistica “pulita”. I temi sono stati trattati attraverso un continuo confronto con dati ed esperienze provenienti dal Giappone, dove lo scrittore ha maturato esperienze di lavoro. L’autore sostiene che da questo confronto possano scaturire utili spunti per le nostre imprese, che potranno migliorare le loro strategie ecologiste come è successo per le aziende Sol Levante. Per avere informazioni sul libro e sul convegno, consultare il sito “www.logisticamente.it”:http://www.logisticamente.it. (fonte Logisticamente.it)

h4. Svezia: più tasse per le emissioni nocive

17/09/2007 – Stoccolma – Per gli svedesi in aumento le tasse sulle emissioni di anidride carbonica. Il governo di centrodestra svedese ha infatti annunciato di voler aumentare le tasse ambientali di 449 milioni di dollari nel disegno di legge di bilancio che sarà presentato giovedì. In tale occasione sarà anche proposto di aumentare le tasse per i produttori di idroenergia e di energia nucleare, mentre le tasse sull’importazione dell’etanolo saranno abolite al più tardi nel 2009. ‘La nostra ambizione è quella di portare avanti le politiche ambientali di cui si discute nel mondo’, ha dichiarato il primo ministro svedese, Fredrik Reinfeldt. (fonte Agi/Reuters)

h4. Piemonte: minicar solari per la mobilità urbana

15/09/2007 – Torino – Nel parco macchine della regione Piemonte e delle Asl in arrivo tra un paio di anni mini vetture a tre posti alimentate con l’energia solare. È questo il progetto della giunta regionale che, guidata da Mercedes Bresso, ha stanziato un milione di euro e creato una rete di cui fanno parte il centro ricerche della Fiat, il Politecnico di Torino, un gruppo di imprese piemontesi specializzato nella produzione di pellicole fotovoltaiche e il premio Nobel, James Barber. L’idea è di ricoprire con film fotovoltaici il tetto e le superfici laterali della macchina per catturare e trasformare l’energia solare che servirà per alimentare quattro piccoli motori elettrici. L’autonomia è di circa 200 chilometri. Anche la carrozzeria della vettura sarà realizzata con materiale riciclabile, in modo da arrivare all’impatto zero. Per ricaricare le quattro batterie elettriche è prevista la realizzazione di impianti fotovoltaici sulle tettoie dei parcheggi pubblici. (fonte LaStampa.it)

h4. UE: quota rinnovabili del 20% in tutti i paesi comunitari

13/09/2007 – Bruxelles – Il Direttore dell’ EREC ( European Renewable Energy Council), Oliver Schäfer, ha dichiarato di aspettarsi l’emanazione di una direttiva, da parte della Commissione Europea, in base alla quale venga effettuata una suddivisione della quota del 20% tra gli obiettivi da rispettare in ambito nazionale, per dividere equamente il target fra tutti gli stati membri. In questo modo si dovrebbe portare la percentuale delle rinnovabili dal 7% al 20%, quindi triplicandola. Ma nonostante i buoni propositi, annunciati nell’ultimo incontro di marzo sull’energia verde, esistono grossi ostacoli sulla possibilità che si possano produrre percentuali molto elevate di rinnovabili entro il 2020. In primo luogo, la carenza legislativa per le rinnovabili destinate al riscaldamento, considerando che il settore assorbe il 40% dell’ energia consumata in Europa; la mancata ratifica da parte di alcuni stati membri, delle direttive europee sull’elettricità; il problema della sicurezza degli approvvigionamenti che alcuni temono possano essere messi a rischio con una politica che favorisca le rinnovabili a detrimento delle fonti energetiche tradizionali. (Fonte Ansa)

h4. La biomassa prima in classifica tra le rinnovabili

13/09/2007 – Bruxelles – Secondo uno studio comparativo sullo sviluppo tra le fonti di energia rinnovabile condotto nel periodo 1995-2004 dalla Aebiom (Associazione Europea per la Biomassa), la biomassa risulta essere la fonte che ha avuto il maggior incremento rispetto alle altre, e in futuro le potenzialità sono destinate a crescere. Infatti a fronte dei 72 Mtoe del 2004, nel 2020 si arriverà a una quota di 220 Mtoe, dal momento che il maggior apporto di produzione arriverà dai terreni che sono stati lasciati incolti o a riposo, e dall’incremento di quelli esistenti. Quando si parla della potenzialità della biomassa va anche preso in considerazione il grado di efficienza nella conversione dalla biomassa all’energia. La variazione può oscillare tra una percentuale del 90% nella produzione di calore, ad una al di sotto del 40% in quella di elettricità. Inoltre la biomassa non viene utilizzata al massimo della sua potenzialità in tutta Europa. La media europea si attesta sul 4,1% (fonte Ansa).

h4. Lazio: incentivi per la sostituzione degli elettrodomestici

13/09/2007 – Roma – L’iniziativa, voluta dall’Assessore regionale all’Ambiente Filiberto Zaratti, ha come obiettivo quello di sensibilizzare i cittadini, offrendo incentivi per la sostituzione di vecchi elettrodomestici con nuovi prodotti ad alta efficienza energetica. La campagna fa parte di un programma regionale denominato “Lazio rinnovabile” per promuovere l’efficienza e il risparmio energetico, l’avviso è stato pubblicato sul BURL n. 24 del 30/08/2007 (Parte Terza), mentre l’avvio della campagna è previsto per il 14 settembre con uno stanziamento di 940.000 euro. Secondo quanto previsto, potranno accedere all’incentivo le persone fisiche residenti o domiciliate, alla data dell’acquisto dell’elettrodomestico, in uno dei comuni del Lazio, e ciascun beneficiario ha diritto a un solo incentivo, sulla base del criterio cronologico di presentazione della richiesta e fino a esaurimento delle risorse disponibili. L’incentivo viene riconosciuto da Sviluppo Lazio ai beneficiari, attraverso bonifico, dopo presentazione della documentazione prevista dal regolamento. Per maggiori informazioni è possibile consultare il sito della Regione Lazio, o chiamare il n. verde 800 264 525. (Fonte Ansa)

h4. UE: 25% da biomasse per il riscaldamento al 2020

13/09/2007 – Bruxelles – L’Aebiom (Associazione Europea per la Biomassa), ha reso noto che gli obiettivi fissati dalla Commissione Europea per aumentare le quote di rinnovabili non sono, allo stato attuale, sufficienti. Secondo un rapporto statistico andrebbe elevata al 25% la percentuale di riscaldamento entro il 2020, che dovrà essere realizzata con fonti rinnovabili, tra cui anche la biomassa. Secondo Heinz Kopetz, Presidente dell’Aebiom, la biomassa gioca un ruolo predominante, rappresentando circa i due terzi di tutte le rinnovabili. Il maggior apporto di biomassa deriva dai boschi per un 85%, dai rifiuti per un 10%, e un 5% dai prodotti agricoli. Dell’energia prodotta, il 66% viene destinato alla produzione di calore, mentre il 31% è stato utilizzato per l’elettricità e la cogenerazione. (fonte Ansa)