• Articolo , 22 giugno 2007
  • Rassegna Stampa dal 15/06/07 al 21/06/07

  • h4. Primo condominio nipponico alimentato con energia solare 21/06/07 – Tokyo – Celle solari poste sul tetto del condominio “Grandia Solare” alimenteranno interamente il complesso residenziale con energia solare; infatti per ogni singolo appartamento saranno prodotti circa 1350 watt dalle celle di proprietà di terzi che hanno finanziato l’installazione. Non è ancora chiaro come verrà […]

h4. Primo condominio nipponico alimentato con energia solare

21/06/07 – Tokyo – Celle solari poste sul tetto del condominio “Grandia Solare” alimenteranno interamente il complesso residenziale con energia solare; infatti per ogni singolo appartamento saranno prodotti circa 1350 watt dalle celle di proprietà di terzi che hanno finanziato l’installazione. Non è ancora chiaro come verrà ripagato l’investimento, una possibilità potrebbe essere quella di vendere una parte dell’energia prodotta ai condomini. (fonte Ecoblog.it)

h4. Biocarburanti: uno studio su tutto quello che avreste voluto sapere

21/06/07 – Roma – Date le enormi potenzialità dei biocarburanti, per ridurre la dipendenza dal petrolio, migliorare la sicurezza dei rifornimenti e ridurre l’effetto serra è stato presentato uno studio che và dalla tecnologia ai risvolti economici, dalle filiere produttive agli impieghi di oggi e dei prossimi dieci anni. Lo studio è stato pubblicato in un volume, e Area Science Park, il parco scientifico-tecnologico di Trieste, con il contributo del Centro di ecologia teorica ed applicata di Gorizia e delinea gli scenari di diffusione e sviluppo su scala comunitaria, nazionale e regionale dei carburanti di origine biologica e contiene uno studio di fattibilita tecnico-economica e una stima delle potenzialita del territorio del Friuli Venezia Giulia nei confronti della coltivazione delle colture energetiche interessate. (fonte Ansa)

h4. È nato KME Green Energy per energie rinnovabili

21/06/07 – Roma – In una nota, il Consiglio di Amministrazione di KME Group dà il via alla costituzione di una società dedicata ad attività di investimento in società operanti nel campo dell’energia e delle fonti rinnovabili. KME Green Energy S.p.A. ha l’obiettivo di assumere dimensioni tali che le consentano di affrontare uno sviluppo europeo nel settore delle energie rinnovabili, attraverso investimenti in tre aree di attività: 1) impianti di generazione di energia da fonti rinnovabili; 2) prodotti, servizi e tecnologie collegate al settore delle energie rinnovabili; e 3) investimenti finanziari, cioè venture capital, minoranze e quote di fondi del settore delle energie rinnovabili. (fonte Teleborsa)

h4. La Garrad Hassan supervisionerà progetto parco elico off-shore

21/06/07 – Galles – Il parco eolico off-shore Gwynt y Môr nel Galles del Nord avrà la supervisione del progetto dalla Garrad Hassan, società specializzata nella consulenza sull’eolico. Il parco che ha per titolare la npower renewables avrà una capacità totale, secondo le stime, di 750 MW, sviluppate da circa 200 turbine su pilone poste a 13-15 chilometri dalla costa. L’energia prodotta coprirà il fabbisogno energetico del 2% di tutte le famiglie inglesi e consentirà di evitare l’emissioni in atmosfera di circa 2 milioni di tonnellate di Co2, pari a 590mila macchine. (casaenergia.tv)

h4. Impianto fotovoltaico da 10 MW in una stazione inutilizzata

21/06/07 – Parigi – Su una sopraelevata abbandonata nei pressi di Orléans, in Francia sarà installato un impianto fotovoltaico da 10 MW. La struttura di 17 chilometri era stata progettata negli anni Settanta per un avveniristico aerotreno mai terminato. Il progetto, denominato Solaren, prevede una copertura di pannelli pari a 10mila metri quadrati per un costo totale di 50 milioni di euro. La Francia otterrà sia un notevole ritorno di immagine sia una grande spinta per il mercato del fotovoltaico che, con una capacità installata di appena 32,6 MW, è ancora un po’ indietro rispetto a quello di altri grandi Paesi europei come la Germania. (casaenergia.tv)

h4. Nuovo caminetto alimentato a pellet

20/06/07 – Roma – “Powersystem”, uscito sul mercato tra le novità di quest’anno di Mcz heating, azienda specializzata nella produzione di stufe e caminetti, il nuovo caminetto alimentato a pellet. E’ stato realizzato anche per essere gestito da remoto tramite cellulare GSM, sarà sul mercato in tre versioni: Prime, Frame e Modus; dotato di una notevole potenza potrà scaldare ambienti di almeno 250 metri cubi, e a potenza media avrà una autonomia minima di 15 ore. E’ previsto un sensore che segnala quando il serbatoio del pellet è quasi vuoto, e un sistema di canalizzazione per l’aria negli ambienti desiderati per mezzo di una griglia con diffusore lineare opzionale. (fonte Casaenergia.tv)

h4. Ormai ‘maturo’ mercato dell’energia rinnovabile

20/06/07 – Roma – 100 miliardi di dollari è questo la quota di investimenti del mercato dell’energia rinnovabile, per gli investitori questo mercato non è quindi più di nicchia. Nel 2006 questo mercato ha attratto il 18% degli investimenti globali, con l’eolico in testa seguito da solare e biomasse. i capitali vengono principalmente da fondi di investimento internazionali e dalle borse, segno che questo ha ormai guadagnato uno status pari a quello degli altri settori industriali. Europa e Usa si dividono quasi equamente il 75% degli investimenti, mentre la Cina ha una quota del 10%.(fonte Ansa)

h4. Nuova sede canadese per la COnergy

20/06/07 – Berlino – A Mississauga in Ontario sarà aperta la nuova sede della tedesca Conergy che sarà specializzata esclusivamente in energie rinnovabili. Ne dà la notizia il quotidiano finanziario on-line Businesswire.com. E questo in un momento estremamente propizio per il solare fotovoltaico nella regione canadese dell’Ontario, il governo locale infatti,ha da poco lanciato un nuovo meccanismo di incentivi di durata ventennale. Di fatto dopo solo tre mesi e grazie all’acquisizione di Eti Solar, Conargy ha già conquistato più del 10% del mercato canadese, diventando una delle più importanti compagnie del settore nel Paese. (casaenergia.tv)

h4. Spagna-Usa: lotta per il terzo posto sul podio del fotovoltaico

20/06/07 – Roma – Solarbuzz, la compagnia che effettua ricerca e consulenza sul solare, ha rivelato che è in atto una sfida tra Usa e Spagna per la conquista della terza piazza nel mercato del fotovoltaico nel 2007. sull’analisi del mercato europeo e di quello americano ha appena pubblicato due rapporti, dai quali emerge che gli spagnoli insidiano sempre più la posizione degli americani grazie alla vertiginosa accelerazione che hanno fatto registrare nel 2006. La sfida si deciderà sui meccanismi di incentivazione e gli sconti fiscali più efficaci nonché dal costo degli impianti. (casaenergia.tv)

h4. Ana Palacio: Migliorare l’efficienza energetica dei paesi in via di sviluppo

19/06/07 – Roma – Ana Palacio, ex ministro degli Esteri di Aznar e ora vicepresidente della Banca Mondiale, nel suo intervento a Firenze nel corso della nona Conferenza europea dell’Iaee, l’International Association of Energy Economists presieduta da Andrea Bollino, ha dichiarato che occorre: “Migliorare l’efficienza energetica dei sistemi di produzione dei diversi paesi”. L’ex Ministro ha poi aggiunto “Se vogliamo davvero fare in modo che i paesi emergenti, in particolare Cina, India, Messico, Brasile e Sudafrica, riescano a contenere la produzione di gas serra, dobbiamo fare in modo che i loro sistemi di produzione riducano la quota di energia necessaria per unità di prodotto”. (fonte espresso.repubblica.it)

h4. Dalla collaborazione di Uop ed Eni un impianto per il biodiesel

19/06/07 – Livorno – Utilizzando la tecnologia cosiddetta dell’Ecofining, Eni Spa costruirà un impianto per produrre biodiesel dagli oli vegetali. E’ quanto si apprende da un comunicato congiunto dell’Uop LLC, compagnia di Honeywell, specializzata in chimica industriale, e la stessa Eni Spa. L’impianto che tratterà 6500 barili al giorno di oli vegetali è situato a Livorno, lo scopo è quello di rifornire le raffinerie del Vecchio Continente con un carburante ad alto cetano (la misura della qualità di combustione del diesel). Paolo Scaroni, amministratore delegato di Eni ha dichiarato, “Questo impianto fornirà un considerevole valore alle strutture di raffinazione di Eni e risponde all’obiettivo europeo di raggiungere il 12% di offerta di energia rinnovabile entro il 2010”. (fonte Casaenergia.tv)

h4. Pecoraro Scanio: dobbiamo sfruttare l’energia del mare

19/06/07 – Roma – Il ministro dell’Ambiente, Alfonso Pecoraro Scanio, riferendosi alla relazione sullo sfruttamento delle correnti marine che sta preparando il suo consigliere, il premio Nobel Carlo Rubbia, ha dichiarato che il nostro paese continua ad esportare tecnologia per l’energia prodotta dal mare nei paesi asiatici e non sfrutta invece come dovrebbe le “costanti e imponenti correnti marine del Canale di Sicilia”. Il riferimento è chiaro, il ponte sullo stretto non è strettamente necessario, come invece risulta essere la ricchezza che c’è sotto il livello del mare. (fonte Ansa.it)

h4. Prorogata la scadenza per presentare i progetti di efficienza energetica

18/06/07 – Roma – Secondo un comunicato del Ministero è stata rinviata al prossimo 5 luglio la scadenza per la presentazione dei progetti per l’innovazione industriale sull’efficienza energetica, indicata dal piano emesso dal Ministero dello Sviluppo economico di concerto con l’Ipi, l’agenzia che supporta il ministero nella definizione di politiche pubbliche a favore delle imprese italiane. I progetti, che potranno essere realizzati anche con la collaborazione di enti locali, centri di ricerca e università, saranno analizzati entro l’estate ed entro settembre sarà completato il piano programmatico che indirizzerà così i circa 350 milioni di euro previsti nell’ultima Finanziaria. (fonte Casaenergia.tv)

h4. Un città verde nel mondo arabo

18/06/07 – Roma – Il progetto Masdar (che in arabo significa “fonte”) è la risposta araba all’idea di città a impatto zero che la Cina intende realizzare nei pressi di Shangai. Il progetto che costerà 5 miliardi di dollari, dovrebbe essere completato nel 2009, circa un anno prima della eco-città di Dongtan, e sarà la sede del Masdar Institute of Science and Technology, istituto universitario che lavorerà in stretta collaborazione con il Massachusetts Institute of Technology, e che ospiterà poi dei world-class laboratories. La città infatti ha lo scopo di creare un ambiente sinergico, un vero e proprio focolaio di energia alternativa con il contributo di ricercatori, studenti, professionisti della finanza e politici, in seno alla stessa comunità. (fonte axia.org)

h4. Collaudato nel New Mexico un aereo solare

18/06/07 – Santa Fe – Il QinetiQ’s Zephir, che è stato felicemente collaudato in New Mexico è un aereo alimentato ad energia solare. Con un’apertura alare di 16 metri, è pesante, grazie alla tecnologia impiegata, solo 30 kg. Su tutta la sua superficie del veivolo sono montati pannelli solari che alimentano le batterie ricaricabili. Le batterie, forniscono energia ai piccoli motori elettrici di cui l’aereo è dotato. L’aereo può raggiungere i 15152 metri (30mila piedi) di quota e volare fino a 18 ore, incluse 7 ore di notte. (fonte ecplanet.com)

h4. L’onorevole Maurizio Turco dice no all'”eolico selvaggio”

15/06/07 – Roma – Maurizio Turco, deputato della Rosa nel Pugno (Rnp) ha richiesto con un provvedimento urgente di sospendere le procedure di autorizzazione a nuovi impianti di energia eolica ed emanare linee guida che garantiscano gli elementi minimi di tutela del territorio con limiti all’installazione delle torri eoliche. Turco ha affermato che “Nel nostro paese c’é l’eolico selvaggio come testimonia il numero crescente di richieste e autorizzazioni concesse senza alcuna considerazione di impatto ambientale e senza tutelare il paesaggio, come prevede l’ articolo 9 della Costituzione”. Oltre a questo é necessario, secondo Turco, assoggettare alla valutazione di impatto ambientale tutti i progetti eolici industriali oltre una certa soglia. (fonte Ansa)

h4. Sono 2575 le torri eoliche italiane

15/06/07 – Roma – Nella conferenza stampa organizzata dalla Rosa nel Pugno, è stato presentato il dossier sugli impianti eolici presenti in Italia fino al dicembre del 2006; un totale di 2.123 megawatt di potenza installata. La regione con più impianti è la Puglia, seguita da Campania, Sardegna, Basilicata, Abruzzo, Molise, Toscana e Calabria. Il problema principale, come esposto da Enzo Cripezzi della Lipu Puglia, risiede nel fatto che la potenza massima di energia da fonti rinnovabili che la rete nazionale può sostenere è di 7.500 MW, ma la potenza eolica degli impianti in fase di istruttoria è di ben 22mila megawatt. Inoltre poiché i ricavi previsti dai certificati verdi sono molto appetibili, sono stati presentati nuovi progetti anche in località con bassa ventosità, il che diminuisce il numero delle ore di produttività ottimali. (fonte Ansa.it)

h4. Comunicato congiunto di quattro associazioni ambientaliste: Italia indietro sull’eolico

15/06/07 – Roma – L’Anev (Associazione nazionale energia del vento), Greenpeace, Legambiente e Ises Italia in un comunicato congiunto e rispondendo ai dati diffusi dalla Rosa nel Pugno hanno affermato che “Lo sviluppo dell’eolico in Italia é in grave ritardo e il Governo deve prendere velocemente provvedimenti affinché si possa giungere quanto prima a dare un quadro stabile al sistema delle Fonti Rinnovabili”. Le quattro associazioni affermano che l’obiettivo comune è di diffondere l’eolico virtuoso e rispettoso del territorio, ma se la Rosa nel Pugno non si aggiornerà nei dati dei propri dossier, la sua lotta si trasformerà in una anacronistica battaglia ai mulini a vento, di donchisciottiana memoria. (fonte Ansa)

h4. Pecoraro promette bollette meno care ed energia pulita

15/06/07 – Roma – Al termine del Consiglio dei Ministri, Alfonso Pecoraro Scanio, Ministro dell’Ambiente, ha sottolineato come, dal primo luglio prossimo, con la liberalizzazione del mercato dell’energia anche i singoli utenti potranno decidere di acquistare energia elettrica da altri gestori. Inoltre, all’interno delle bollette sarà espressamente indicato se quell’azienda produce energia da fonti rinnovabili o meno, in un prossimo futuro l’obiettivo da centrare sarà quello di poter acquistare questo tipo di energia pulita al posto di quella che attualmente si produce da fonti fossili. (fonte Ansa)