• Articolo , 27 luglio 2007
  • Rassegna Stampa dal 20/07/07 al 26/07/07

  • h4. Ad Ovada sistema per generare biogas dai rifiuti 26/07/07 – Ovada – 26/07/07 – Ovada – MV Press è la sigla che identifica questo sistema di nuova concezione, che può svolgere un ruolo molto importante nell’ambito della gestione integrata dei rifiuti solidi urbani per produrre energia. “Abbiamo trovato interessante il sistema – dice l’assessore […]

h4. Ad Ovada sistema per generare biogas dai rifiuti

26/07/07 – Ovada – 26/07/07 – Ovada – MV Press è la sigla che identifica questo sistema di nuova concezione, che può svolgere un ruolo molto importante nell’ambito della gestione integrata dei rifiuti solidi urbani per produrre energia. “Abbiamo trovato interessante il sistema – dice l’assessore al Bilancio Franco Caneva – per tale motivo lo abbiamo inserito tra i progetti innovativi richiesti alla Comunità europea”. La pressoestruzione realizzata dalla VM Press consiste nel trattamento ad alta pressione dei rifiuti urbani a costi ridotti e tecniche d’avanguardia. Basso l’impatto ambientale e alto il rendimento con un risultato in più: produrre energia dai propri rifiuti. Nell’ impianto la parte secca viene separata dalla parte umida, che poi viene utilizzata per la ”digestione anaerobica” per ottenere il biogas, e di conseguenza le fonti energetiche come elettricità e calore termico. Alla fine del processo, secondo i dati raccolti, da una tonnellata di frazione organica si possono ottenere 250 mc. di biogas. (fonte ilsecoloxix.it)

h4. Piaggio: entro il 2008 disponibile scooter ibrido

26/07/07 – Roma – La sorpresa è che si tratta di un progetto tutto italiano. L’operazione ha visto il coinvolgimento della Piaggio, docenti e studenti della Facoltà di Ingegneria dell’Università degli Studi di Pisa, che si sono rivelati fondamentali per la messa a punto del sistema ibrido applicandolo agli scooter. Il sistema di propulsione utilizzato è simile a quello delle automobili della Toyota Primis e della Honda Civic Hybrid, ma in questo caso la propulsione parallela termico-elettrica integra le qualità di un motore tradizionale a quattro tempi catalizzato, con quelle tipiche di un motore elettrico. Il motore termico, durante il suo funzionamento, tiene sotto carica le batterie che alimentano il motore elettrico, migliorando le prestazioni fino all’85%. Risultati ottimi per le emissioni di CO2: si scende a 40 g/Km utilizzando il 65% di ibrido e il 35% di elettrico.(fonte Euromoto.eu)

h4. Toyota leader delle fabbriche verdi

2577 – Roma – Sulla scia di Toyota che è l’indiscusso punto di riferimento nel settore comunemente definito del “pollice verde”, altre aziende nel settore delle automobili hanno deciso di destinare fondi per migliorare l’impatto ambientale di fabbriche e stabilimenti produttivi. L’impianto di Tsutsumi, che non a caso è quello che dà “la vita” alla Prius, introdurrà speciali vernici esterne capaci di ridurre le percentuali nell’aria dei pericolosi ossidi di azoto (NOx) e ossidi di zolfo (SOx). Con l’impegno nel rimboschimento e l’uso del fotovoltaico per 2.000 kW prodotti, si dovrebbero ridurre le emissioni di Co2 del 5%. (fonte Autoblog.it)

h4. Alerion: 7 milioni di euro per il fotovoltaico

25/07/07 – Milano – In una nota diffusa dalla multinazionale Alerion, si apprende che la regione Puglia ha autorizzato la realizzazione di impianti fotovoltaici per una potenza complessiva di 1,1 MW, che a regime produrranno 2100 MWh. Dopo aver curato tutto l’iter amministrativo, la collegata Alerion Energie Rinnovabili, si appresta a realizzare l’impianto, che avrà un costo complessivo di 7 milioni di euro, nelle province di Brindisi e Lecce. (fonte Reuters)

h4. 24 diventa più verde

25/07/2007 – New York – La notizia è stata diffusa dal produttore esecutivo della serie televisiva della Fox, Howard Gordon, il quale ha sottolineato come per la prossima edizione, verranno adottati tutta una serie di cambiamenti gestionali a favore dell’ambiente, riducendo le emissioni di anidride carbonica e risparmiando energia. E’ previsto l’utilizzo di biodiesel per i generatori di corrente dei veicoli della produzione, e fonti rinnovabili per produrre l’energia necessaria al set. Lo scopo è anche quello di sensibilizzare l’opinione pubblica sul tema ambientale, e proprio per queste finalità l’attore protagonista, Kiefer Sutherland, si è reso disponibile a spot mirati alle “buone regole” per una maggiore sostenibilità. (fonte Quomedia.diesis.it)

h4. Usa: bando da 5 milioni di dollari per solare a concentrazione

25/07/07 – New York – Il Dipartimento per l’Energia americano ha pubblicato un bando che ha come obiettivo quello di favorire la ricerca sul solare a concentrazione. Beneficiari del bando sono i centri di ricerca pubblici e privati statunitensi, che avranno l’obbligo di sperimentare nuove tecnologie. Il traguardo da raggiungere, in termini economici, è quello di arrivare ad un costo dai 7 ai 10 centesimi di dollaro per chilowattora entro il 2015, e dai 5 ai 7 centesimi di dollaro entro il 2020. il grado di efficienza non dovrà scendere al di sotto del 93%. (fonte Ansa)

h4. Air France: da oggi si può calcolare la CO2 di ogni volo

24/07/07 – Parigi – Le compagnie aeree stanno dimostrando sempre più interesse per le tematiche legate all’inquinamento causato dalle emissioni di anidride carbonica emessa durante i voli. Per questo motivo l’Air France ha inserito nel proprio sito internet la possibilità, per chi volesse, di calcolare la CO2 prodotta immettendo una serie di dati come la distanza percorsa, la tipologia di aereo, il carburante consumato e il numero di passeggeri imbarcati con il peso del bagaglio. (fonte ttgitalia.com)

h4. Cinque anni e il petrolio non basterà più

2477 – Roma – Oggi la domanda quotidiana di petrolio è di circa 86 milioni di barili, con significativi picchi estivi, per la crescente richiesta mondiale e per l’ingresso di India e Cina tra gli acquirenti. Nel giro di un lustro si prevede però che la domanda giornaliera supererà i 96 milioni di barili. Per l’International Energy Agency (Aie) il margine di sicurezza per l’assorbimento dei colpi di mercato, pari ad oggi al 5% del petrolio consumato giornalmente, potrebbe scendere fino all’1,5% inoltre questo margine di manovra, oltre a essere insufficiente, sarebbe quasi completamente nelle mani dell’Arabia Saudita. La via da percorrere dovrebbe essere quella delle fonti rinnovabili, ma siamo indietro di almeno 10 anni e non c’è ancora la volontà di recuperare il gap via via crescente. (fonte Iniziativa.info)

h4. 1067 proposte per “Industria 2015”

2477 – Roma – Oltre 1000 le proposte arrivate al Ministero dello Sviluppo Economico per “Industria 2015” su efficienza energetica e rinnovabili. Tra le tecnologie più considerate nelle idee progettuali c’è il fotovoltaico. “Industria 2015” è il piano governativo definito con un disegno di legge che stabilisce le linee strategiche future per lo sviluppo e la competitività del sistema produttivo italiano e prevede il finanziamento dei progetti industriali a partire dalla primavera 2008. Le proposte sono giunte da tutta Italia ma le imprese più intraprendenti sono state quelle lombarde con 388 idee progettuali e l’Emilia Romagna con 318; seguono Lazio, Veneto, Campania, Puglia e Toscana. La tecnologia più considerata nelle proposte è il fotovoltaico con 125 proposte. (fonte QualEnergia.it)

h4. La Renault la New Mégane Bioetanolo E85

23/07/07 – Roma – La New Mégane sarà acquistabile ora anche in Italia. Dopo il lancio avvenuto in Francia nel giugno scorso, la Renault porta in Europa l’auto a bioetanolo. La New Mégane Bioetanolo E85 può fregiarsi della sigla eco² che qualifica quei veicoli della gamma che rispondono ad alcuni selettivi criteri ambientali. L’impostazione della Renault segue due vie: quella ecologica, minimizzando l’impatto sull’ambiente durante le fasi di progettazione, di produzione in fabbrica, di utilizzo da parte del cliente, e quella di fine ciclo ed economica, poiché l’auto risulta finanziariamente accessibile e con ridotto consumo di carburante.(fonte Crisalidepress.it)

h4. Iva verde per Regno Unito e Francia

23/07/07 – Parigi – All’interno del progetto del governo francese che intende introdurre un’Iva sociale, il cui aumento tenderebbe a finanziare la riduzione degli oneri contributivi a carico dei datori di lavoro, si inserisce la proposta da presentare all’Ue dell’Iva verde. Lanciata in collaborazione con il Regno Unito, l’intento è quello di aumentare l’imposta sui prodotti che meno si allineano con l’ecocompatibilità per incentivare quelli che rispettano maggiormente l’ambiente. In questo modo si penalizzerebbero i Paesi emergenti e i loro prodotti più inquinanti frutto di sistemi di fabbricazione assai dannosi per l’ambiente. Non ultima considerazione è la salvaguardia del “Made in Europe”, più volte preso di mira dal recente ingresso di questi paesi. (fonte Casaenergia.tv)

h4. La Spagna investe in Polonia: primo parco eolico

23/07/07 – Varsavia – Nel 2005 Iberdrola Renovables ha fatto il suo ingresso nel mercato polacco con l’acquisizione di MVV Eternegy Polka, diventata poi Iberdrola Energía Odnawialna e da quel momento in pochissimo tempo sono stati sviluppati importanti progetti. Si chiamerà Kisielice il primo parco eolico che la compagnia spagnola inaugurerà in Polonia, avrà una capacità di 40,5 MW e sarà dotato di 27 aerogeneratori di 1,5 Mw ciascuno, forniti dalla General Eletric. Malbork, invece, è il nome di un secondo parco ancora in costruzione con capacità di 18 Mw e Karscino, per concludere, è il nome di un terzo impianto da 69 Mw dotato di aerogeneratori, prodotti dalla Fuhrländer, da 1,5 Mw ciascuno. (fonte axia.org)

h4. Second Life apre le porte a EnelPark

23/07/07 – Roma – Il mondo virtuale di Second Life vedrà la nascita di un parco a tema completamente dedicato alle rinnovabili, EnelPark, prodotto da Enel, prima azienda del settore ad investire nella rete. Gli avatar, visitatori virtuali che popolano questo mondo, potranno visitare e interagire con gli impianti anche giocando; troveranno automobili che usano idrogeno come combustibile, centrali termoelettriche senza camino e energia prodotta solo da fonti rinnovabili. Il passo dalla realtà virtuale a quella reale sarà più breve di quanto si possa pensare, infatti grazie all’innovazione e alla ricerca molti obiettivi sono già in fase di realizzazione. (fonte Adnkronos.com)

h4. Turbine flottanti test per Siemens e Hydro

23/07/07 – Oslo – A largo di un’isola a sud est della Norvegia, è stata posizionata una turbina eolica flottante, basata sul concetto di Hywind della norvegese Hydro e frutto delle collaborazione con Siemens. Si tratta di un colosso dotato di un rotatore di 90 metri di diametro che emerge per 80 metri dal pelo dell’acqua e in grado di sviluppare una potenza complessiva di quasi 3 MW. La Siemens Power Generation è già leader nel settore come fornitore di turbine eoliche offshore su fondazioni fisse, e la sinergia con la casa norvegese potrebbe permettere un salto avanti nel mercato di quelle flottanti, che consentono maggior produzione di energia grazie al forte vento che soffia stabile lontano dalla costa e permette di abbattere anche l’impatto visivo, visto che possono essere posizionate anche in siti marini molto profondi. (fonte Casaenergia.tv)

h4. Solare a concentrazione: 10 nuove centrali previste nel Dpef

23/07/07 – Roma – In occasione del Consiglio federale nazionale dei Verdi, il ministro Alfonso Pecoraro Scanio, ha dichiarato che durante i prossimi anni, secondo quanto inserito nel Dpef (Documento di programmazione economico finanziaria) verranno realizzate dieci centrali solari a concentrazione, perché il nostro paese non può più essere il fanalino di coda dell’Europa. Durante l’incontro è stata presentata anche la nuova Costituente ecologista a favore del “Partito per il Clima” a cui aderiranno i premi nobel, studiosi di tecnologie solari, Carlo Rubbia e Zhores Alferov. (fonte Casaenergia.tv)

h4. Kml e Wwf insieme per un cielo più pulito

2377 – Roma – Un patto tra l’associazione ambientalista Wwf e la compagnia aerea olandese Klm, divisione di Klm France, sancisce l’impegno di quest’ultima a ridurre le emissioni di Co2 modernizzando la sua flotta di velivoli e compensando l’inquinamento prodotto. Primo documento del genere a vedere la luce e grazie al quale la Klm ridurrà del 3% le emissioni totali per passeggero entro il 2012, e del 17% entro il 2020, per un totale di quattro tonnellate di Co2. Un comunicato della compagnia aerea dichiara: “Continuiamo a crescere ma questa crescita non porterà ad ulteriori emissioni nell’aria nei prossimi quattro anni”. (fonte Agi)

h4. A scuola di carburanti rinnovabili

2277 – Roma – La seconda scuola europea estiva sui carburanti rinnovabili si terra nella capitale Polacca dal 29 al 31 agosto di quest’anno. Il progetto, finanziato dall’UE, dal nome RENEW (Renewable Fuels for Advanced Powertrains) sarà spiegato nel corso della manifestazione che nasce proprio con questo obbiettivo. Dedicata a ricercatori, docenti universitari e studenti tratterà tutti gli argomenti della filiera, dalla generazione di gas sintetico dalla biomassa dai costi e dalla valutazione del ciclo di vita alle metodologie BtL. (fonte Cordis.europa.eu)

h4. Nasce Hywet, l’auto danese ad idrogeno

2177 – Roma – Gli sforzi per la produzione di un’automobile ad idrogeno hanno subìto una accelerazione, per la riduzione delle riserve petrolifere e la minaccia del riscaldamento dell’atmosfera terrestre. E’ quanto afferma il quotidiano finanziario, Børsen. “Hywet”, l’auto alimentata ad idrogeno uscirà ad agosto, per adesso soltanto come prototipo, ma con caratteristiche interessanti: una velocità di 80 km e una sorprendente accelerazione. Il prezzo è di 200.000 corone (27.000 euro) non più alto di una qualsiasi utilitaria Danese. La riuscita del progetto è stata resa possibile grazie agli sforzi cooperativi tra le società private Heat, “Serenergy” l’Università di Aalborg, la Municipalità di Mariagerfjord ed il Centre for Material and Energy Technology (Cemtec). (fonte news.kataweb.it)

h4. Eolico in Malawi, una bicicletta e tanta inventiva

2077 – Roma – William Kamkwamba ha solo 19 anni e abita a Kasungu un piccolo villaggio del Malawi, è giustamente divenuto famoso per aver costruito un generatore di energia eolica unendo vari materiali trovati nel villaggio. Il sistema fornisce elettricità ad alcune costruzioni del suo villaggio, ma presto William apporterà diverse migliorie alla sua costruzione, verranno infatti installati pannelli termici sulle pale e sul traliccio, per catturare anche l’energia solare. La tecnologia usata per la sua prima realizzazione comprendeva una torre di legno di 5 metri, la bicicletta del padre, alcune pale e una batteria da 12v, ed aveva come utenze quattro lampadine, due radio e il caricabatterie di un telefono cellulare. Semplice e geniale. Ora William ha creato un blog con il suo nome per chiedere un aiuto economico con il quale fornire energia e migliorare la vita del suo villaggio. (fonte Ansa)

h4. Inquinamento, le polveri sottili aggravano infarti e artereosclerosi

2077 – Roma – Francesco Forastiere del dipartimento di Epidemiologia dell’Asl di Roma e presidente del Comitato Ambiente e salute della European Respiratory Society ha fornito dei dati allarmanti sulla salute delle persone esposte alle polveri sottili. Infatti l’esposizione prolungata all’inquinamento può accelerare l’insorgere di arteriosclerosi e infarto. “Ogni aumento di 10 µg/m3 di PM 2.5 (polveri di diametro inferiore a 2.5 micron) comporta un incremento del 24% di incidenza di eventi cardiovascolari collegati all’arteriosclerosi e un incremento del 76% di morte per patologie cardiovascolari”. Di questi dati si parlerà al secondo simposio internazionale Accent: ”I cambiamenti climatici e la variazione della composizione dell’atmosfera”, organizzato dal Consiglio nazionale delle ricerche e dal Network Europeo Accent (Atmospheric composition change: the european network of excellence), in collaborazione con l’Università degli Studi di Urbino, che si terrà dal 23 al 27 luglio a Urbino. (fonte Ansa)