• Articolo , 29 giugno 2007
  • Rassegna Stampa dal 22/06/07 al 28/06/07

  • h4. La Germania finanzia Wikipedia per le rinnovabili 28/06/07 – Berlino – Un’agenzia governativa tedesca, che fa capo al Ministero per la Nutrizione, l’Agricoltura e la Protezione dei Consumatori, ha deciso che nei prossimi tre anni finanzierà la creazione di “voci” dedicate alle energie rinnovabili sull’edizione tedesca della popolare enciclopedia on-line Wikipedia. L’idea è quella […]

h4. La Germania finanzia Wikipedia per le rinnovabili

28/06/07 – Berlino – Un’agenzia governativa tedesca, che fa capo al Ministero per la Nutrizione, l’Agricoltura e la Protezione dei Consumatori, ha deciso che nei prossimi tre anni finanzierà la creazione di “voci” dedicate alle energie rinnovabili sull’edizione tedesca della popolare enciclopedia on-line Wikipedia. L’idea è quella di coinvolgere una serie di esperti che si occuperanno della realizzazione di svariate centinaia di articoli sull’argomento; il tutto in perfetto stile wikipediano, cioè con linguaggio semplice e chiaro e con la possibilità per ogni internauta di editarne il contenuto. (fonte Visionpost.it)

h4. Intersolar: troppo grande per Friburgo!

27/06/07 – Bruxelles – Intersolar, la più grande fiera europea sull’energia solare, ha riscosso nell’edizione di quest’anno un tale successo che nel 2008 non potrà più essere ospitata negli spazi della fiera di Friburgo ma dovrà necessariamente spostarsi a Monaco. Rispetto all’anno scorso l’area totale dell’esposizione è aumentata di circa un terzo e il numero degli espositori del 40%. Il trend di crescita è confermato anche dall’Associazione tedesca dell’Industria Solare, che precisa come l’intero comparto industriale stia investendo in ricerca e sviluppo. E le previsioni continuano ad essere ottimistiche anche per il futuro. (fonte Ansa)

h4. Spagna: premio alle auto meno inquinanti

27/06/07 – Madrid –È attualmente al vaglio del governo spagnolo una proposta di legge che mira a premiare i modelli di auto ecocompatibili ed a punire quelli più inquinanti. Il meccanismo non prevede l’introduzione di nuove tasse ma una riorganizzazione della tassa sulle nuove immatricolazioni, più o meno salata a seconda del livello di emissioni inquinanti del veicolo. Secondo alcune indiscrezioni sarebbe già pronto uno schema di imposta: in pratica, per un veicolo ibrido si pagherebbe 1.800 euro in meno rispetto a oggi, mentre per un fuoristrada 1.200 euro in più. (fonte AFP)

h4. Cina: eventi e conferenze dedicate all’energia eolica

27/06/07 – Pechino – Inizierà domani e si concluderà sabato la quarta edizione della “Wind Energy Exhibition & Conference”. Si tratta di una importante rassegna di settore che si compone di molte iniziative: eventi, conferenze e stand dimostrativi per informare sulle potenzialità dell’eolico e promuovere gli investimenti in questo settore. In Cina, il mercato che si è sviluppato intorno a questa fonte energetica pulita è in grande espansione, tra l’altro, recentemente, il paese ha alzato l’obiettivo fissato al 2020 di produzione di energia dal vento da 20 a 30 GW. (fonte Casaenergia.tv)

h4. Torna alla ribalta il mattone made in Italy nella bioedilizia

27/06/07 – Il laterizio consente meno consumi e meno emissioni di Co2, lo ha espresso l’Andil Assolaterizi durante la 56esima assemblea nazionale di Confindustria. Per combattere le alte temperature basterebbe passare da uno spessore di 38 cm di muratura a 45 cm per ottenere un isolamento termico aumentato del 5%. Il problema grave nel nostro paese, che preoccupa gli imprenditori, è il calo di vendite nel settore, dopo un trend positivo di crescita degli ultimi anni. L’incapacità di penetrare il mercato estero è stata determinata anche dall’eccessivo costo di trasporto, dato il peso specifico del materiale. Attualmente, delle 700 fornaci attive degli anni settanta, ne restano 200 per 140 imprese. (fonte La Repubblica.it)

h4. Europa e Australia unite contro il global warming

26/06/07 – Canberra – Dopo un colloquio tenutosi oggi a Canberra, il Commissario Europeo per le Relazioni Esterne, Benita Ferrero Waldner ed il Ministro degli Esteri australiano, Alexander Downer, hanno annunciato l’istituzione di un Forum su sicurezza energetica e cambiamento climatico. I lavori si svolgeranno una o due volte l’anno e mireranno a sviluppare interventi congiunti contro il surriscaldamento globale. “Vi sono state differenze negli anni, specie sulla questione del clima” – ha ammesso Downer – pensiamo però di poter lavorare insieme in maniera molto più efficace nel futuro”. (fonte Ansa)

h4. Nuove concessioni per l’idroelettrico

26/06/07 – Bolzano – Sono ben 17 le concessioni idroelettriche che dovranno essere effettuate entro il 2010, a seguito dei 74 progetti presentati. L’approvazione, in base ai criteri stabiliti nel 2001, dovrà ottenere il parere motivato dei Comuni confinanti, dell’Autorità di bacino e del Comitato Via. Dai primi è stata richiesta una proroga sulla base del principio della trasparenza, l’Autorità ha tempo altre 4 settimane circa, per il Comitato si dovranno attendere i prossimi mesi. L’acqua, secondo la legge provinciale, deve essere utilizzata secondo la seguente priorità: scopo potabile, agricolo, elettrico, industriale. Tuttavia il settore agricolo è ben tutelato dal Piano per la gestione delle risorse idriche che garantisce maggior portata residua rispetto a oggi. (fonte Ansa)

h4. Auto a metano ovvero -12% emissioni PM10

26/06/07 – Roma – Secondo uno studio presentato oggi al Senato dal titolo “Benefici ambientali del metano per autotrazione” condotto da Euromobility (Associazione mobility manager) e Cnr, i veicoli alimentati a metano permetterebbero di evitare circa il 12% di emissioni di PM10, il 6% di ossidi d’azoto, nonché indubbi vantaggi anche per Co2 e benzene. Secondo Ivo Allegrini, direttore dell’Istituto inquinamento atmosferico del Cnr, “i vantaggi di disponibilità, di prestazioni ambientali e di costo, fanno del metano probabilmente l’unico candidato che può seriamente occupare una posizione di primo ordine nel processo ‘ponte’ di riconversione da energie tradizionali a energie completamente pulite e quindi ad emissione nulla”. Lo studio rileva però la ancora scarsa diffusione dei veicoli a metano in Italia: solo l’1% dell’intero parco nazionale. (fonte Ansa)

h4. La sede britannica di Ikea utilizzerà veicoli ibridi

26/06/07 – Londra – Ikea, già impegnata a ridurre, entro il 2010, le sue emissioni del 9% nel corso del 2007, si doterà di 50 autovetture ibride ed entro il 2008 ne integrerà ulteriori 30. L’obiettivo della filiale inglese è, nel giro di pochi anni, di convertire tutti i suoi mezzi di trasporto in veicoli ibridi. Attualmente i mezzi di trasporto sono forniti dalla Skoda mentre i prossimi modelli ibridi saranno della Honda Civic. Esperienze precedenti erano state quelle della PSE&G, la compagnia del New Jersey Public Service Electric e Gas Company, che ha deciso di cambiare 1.300 veicoli con mezzi ibridi abbattendo così, entro i prossimi dieci anni, 81.000 tonnellate di Co2 e quella di Google che convertirà presto i primi 100 mezzi in veicoli ibridi. (Fonte Ansa)

h4. Scooter ricoperto da moduli fotovoltaici

26/06/07 – Roma – Lo studio spagnolo di design SunRed ha presentato al salone automobilistico di Barcellona il progetto di uno scooter ricoperto di pannelli solari, che ha ricevuto in quella occasione anche una menzione speciale. Il nuovo scooter, che possiederà un’autonomia di 20 km e potrà raggiungere una velocità massima di 50 km/h, avrà un motore elettrico collegato a un impianto fotovoltaico e riuscirà ad immagazzinare energia anche quando è fermo, estendendo la superficie su cui sono montati i pannelli. L’azienda ha spiegato che il progetto si inserisce “nel programma di sviluppo di soluzioni innovative per il trasporto attraverso l’uso delle fonti pulite, di nuovi materiali e sistemi di gestione più efficienti”. (Fonte Casaenergia.tv)

h4. Francia: quote Co2 applicate anche agli aerei

26/06/07 – Parigi – In occasione di un’inaugurazione, tenutasi all’aeroporto Charles De Gaulle, il nuovo presidente francese, Nicolas Sarkozy, ha dichiarato di essere favorevole alla proposta di applicare le quote di emissione di Co2 anche al trasporto aereo. Sarkozy ha sottolineato come il trasporto aereo contribuisca “a suo modo” all’unione tra i paesi europei, al commercio tra i vari stati e allo scambio culturale. Allo stesso tempo però, questo tipo di mobilità, comporta un grande impatto ambientale. Infatti si continuano ad “utilizzare carburanti fossili senza tassazione e non si può più ignorare il loro peso sull’ambiente”. Il presidente ha però sottolineato che un eventuale provvedimento sulle quote di Co2 per gli aerei, dovrebbe essere applicato a tutte le compagnie, non solo a quelle europee. (fonte Ansa)

h4. Spagna/Usa: Iberdrola ha acquistato anche Energy East

26/06/07 – Madrid – Grazie a questa acquisizione, appena l’ultima di una lunga serie di diverse compagnie specializzate in fonti rinnovabili, la società elettrica spagnola prevede di portare la potenza installata attorno a 42mila Mw con una quota di rinnovabili pari a 19mila Mw, e si pone come una delle principali compagnie elettriche al mondo. Presente già negli Stati uniti come operatore nel settore eolico, con 17mila Mw, la compagnia può contare su grandi numeri: si prevede un incremento del volume di distribuzione pari al 25%, un’utenza raggiunta di 27 milioni e 24 milioni di punti di fornitura elettrica. (fonte Casaenergia.tv)

h4. Usa: il futuro sarà ancora carbone, anche se il consumo da fonti rinnovabili aumenterà

25/06/07 – New York – Un recente rapporto di Research and Markets, una delle principali società mondiali di analisi di mercato, ha evidenziato come negli Usa la produzione di energia da fonti pulite tenderà a crescere, ma non riuscirà ad intaccare la supremazia del carbone. Sarà infatti ancora quest’ultimo nel 2030 ad aumentare come consumo per la produzione di energia elettrica sino al 57%. Si gettano così ombre sulla possibilità di contenere le emissioni di Co2, se si considerano anche i dati dell’Agenzia internazionale per l’energia, che prevede un ritmo di crescita di 1,5 punti percentuali all’anno nei prossimi anni. La soluzione più credibile resta sempre quella di norme più severe che introducano tetti massimi di emissioni e notevoli sanzioni per chi li supera. (fonte Casaenergia.tv)

h4. Zegna: dalla moda il solare nella giacca

25/06/07 – Roma – Già dalla prossima collezione estate 2008 sarà possibile acquistare la giacca ZegnaSport Sola JKT, frutto della collaborazione della casa di moda Zegna con l’azienda tedesca Interactive Wear. L’indumento fornirà l’energia necessaria per ricaricare dispositivi elettronici come ad esempio cellulari ed mp3 per mezzo di piccoli pannelli solari posti nel colletto, energia che potrà essere fornita direttamente ai dispositivi o accumulata in una batteria al litio integrata che dovrebbe impiegare 8 ore a caricarsi, il tempo sufficiente a tenere in carica un cellulare per circa 4 ore. (fonte Pc-facile.com)

h4. Il business del futuro è nell’energia pulita

25/06/07 – Roma – Assai ingenti diventeranno gli investimenti che riguarderanno la produzione di elettricità, perché secondo le stime, nel 2030 la domanda globale salirà del 50%. La “rivoluzione verde”, anti-Co2, è cominciata in diversi paesi e con diverse modalità. Ad esempio il Ministero dell’Ambiente tedesco ha già quantificato il mercato globale delle energie pulite nel 2020: gli attuali mille miliardi di euro diventeranno 2.200; inoltre anche la Banca svizzera Pictet ha deciso di partecipare a questo grande giro d’affari realizzando un fondo di investimenti chiamato “Energia pulita”. Dall’altra parte dell’oceano si muove Silicon Valley, con Sergei Brin e Larry Page, i padroni di Google, verso le nuove aziende chiamate “cleantech”, basate sull’innovazione scientifica e tecnologica. I dominatori sono i tedeschi, seguiti da danesi, spagnoli, cinesi, indiani, americani. (fonte La Repubblica.it)

h4. Svizzera: Co2 tassiamo anche l’estero

24/06/07 – Berna – La proposta parte dall’Ufficio dei Verdi svizzeri, che vorrebbe una tassazione sulle emissioni di Co2 generate all’estero per la fabbricazione e il trasporto di prodotti importati. Definite “emissioni grigie”, secondo una relazione della Confederazione, rappresentano ben il 70% di quelle prodotte nel paese, e incrementano da 6 a 11 tonnellate il valore procapite di emissioni. (fonte Ticinonline)

h4. Azienda lombarda investe nel sole della Tunisia

22/06/07 – Milano – Durante il Forum di Cartagine 2007 svoltosi a Tunisi, è stato annunciato il primo investimento in Tunisia da parte di Euromed, il primo fondo italiano di private equity a sostegno degli investimenti di imprese europee nei paesi del Mediterraneo. L’incontro, tra la delegazione italiana, il direttore generale delle Strategie Industriali del Ministero dell’Industria e dell’Energia, l’Ambasciatore italiano a Tunisi e i vertici di Utica, Confindustria locale, è servito per definire l’accordo per la promozione del Fondo che ha visto uno stanziamento di ben 1 milione di Euro nella società Energie de Sole. (fonte Ansa)

h4. Banca Popolare di Spoleto a tutta energia

22/06/07 – Perugia – Da una sinergia tra la Banca Popolare di Spoleto, la società finanziaria Gepafin, i Confidi e le associazioni di categoria, le piccole e medie imprese, che decidono di investire nelle fonti rinnovabili, potranno beneficiare di due diversi filoni di finanziamenti. Il primo riguarderà, nell’ambito della produzione di energia da fonti rinnovabili, la realizzazione di impianti fotovoltaici, eolici, biomasse ed idroelettrici. Il secondo investirà gli interventi di riqualificazione e di risparmio energetico. Secondo Alfredo Pallini, direttore generale della BPS, il punto d’incontro trovato è un buon inizio nella strada dello sviluppo dell’economia umbra. (fonte Ansa)

h4. L’eco-energia fà intelligenti anche le lampadine

22/06/07 – Bruxelles – Uno degli obiettivi della Commissione europea nell’ambito del problema dell’efficienza energetica dei prodotti, è certamente quello di arrivare al totale abbandono delle lampadine a incandescenza. Questo sarà possibile grazie alla direttiva sull’eco-design messa a punto nel 2005, che prevede l’obbligo di fissare standard obbligatori relativi alle prestazioni ambientali dei prodotti. La Commissione sta prendendo in esame l’illuminazione pubblica, quella da ufficio, da abitazione, dei computers, e altri prodotti. Le prime misure verranno adottate a partire dal prossimo anno, quelle sull’illuminazione domestica invece dal 2009. (fonte Ansa)

h4. Ue finanzia ricerche su biocarburanti

22/06/07 – Lanciano (Chieti) – Networking Building, questo è il nome dello studio approvato dall’Ue presentato dalla Sangritana, in collaborazione con l’Universita’ di Teramo e un network internazionale, di cui fanno parte anche partner latino-americani. Secondo Andrea Natale, consigliere di amministrazione della Sangritana e delegato alle politiche attive per la sostenibilità, si vedono già i primi frutti dopo soli due mesi e i fondi, pari a circa 50mila euro, dovranno servire ad avviare una progettazione multi-disciplinare nel settore dei biocarburanti per l’utilizzo diretto nei trasporti urbani, tenendo in considerazione anche i nuovi motori ibridi (biodiesel-elettrico). (fonte Ansa)

h4. Eco-mercati: “Profumo” di soldi

22/06/07 – Venezia – Durante il Forum di Venezia, l’Amministratore delegato di Unicredit Group, Alessandro Profumo, ha dichiarato che le condizioni affinché qualunque tipo di mercato possa funzionare sono due: liquidità e numero di partecipanti. Pertanto la Unicredit Group si sta impegnando a creare un mercato per i cosiddetti “diritti dell’inquinamento da Co2” che dovrà cambiare le convenienze economiche delle diverse fonti energetiche. (fonte Ansa)