• Articolo , 30 marzo 2007
  • Rassegna Stampa dal 23/03/07 al 29/03/07

  • h4. Mensa aziendale ad idrogeno, la Regione incentiva. 29/03/2007 – Torino – E’ stata inaugurata ieri dall´amministratore delegato di Siemens Italia Vincenzo Giori, dalla presidente della Regione Piemonte Mercedes Bresso e dall´assessore alla ricerca Andrea Bairati, l’impianto che dall’Energia pulita, ricavata dall´idrogeno, soddisfa il totale fabbisogno energetico di una mensa aziendale. Il progetto di ricerca […]

h4. Mensa aziendale ad idrogeno, la Regione incentiva.

29/03/2007 – Torino – E’ stata inaugurata ieri dall´amministratore delegato di Siemens Italia Vincenzo Giori, dalla presidente della Regione Piemonte Mercedes Bresso e dall´assessore alla ricerca Andrea Bairati, l’impianto che dall’Energia pulita, ricavata dall´idrogeno, soddisfa il totale fabbisogno energetico di una mensa aziendale. Il progetto di ricerca si trova a Torino, è di TurboCare ed il finanziamento proviene dalla regione Piemonte che, in collaborazione con il Politecnico e l´Environment Park ha stanziato ben 4 milioni di euro per portare avanti il progetto di ricerca. La presidente Mercedes Bresso ha spiegato «Qui si stanno provando impianti che ci interessano, impegnati come siamo ad incentivare le energie pulite e rinnovabili. Se si arriverà presto a una commercializzazione di questi impianti siamo pronti ad acquistarne in gran numero per incentivarne la produzione». (fonte L’espresso.it)

h4. Milano: l’”Energia in Europa”

28/03/2007 – Milano – Si è svolto ieri presso l’Università della Bocconi il convegno “Energia in Europa”, organizzato dalla Università stessa, con il patrocinio della Rappresentanza a Milano della Commissione Europea. All’evento è stata affrontato il problema dell’approvvigionamento energetico, comune a tutti i paesi europei, sottolineandone l’importanza. Per il ministro Bersani, la sfida da affrontare è la creazione di aziende energetiche europee supportate da idonei “corridoi di distribuzione”, evitando invece di ricorrere alle vie “nazionali” di approvvigionamento. (fonte Il Sole 24 Ore.it)

h4. Sventolata verde al rally di Parma

28/03/2007 – Parma – Dopo il successo dell’Ecorally Roma-San Marino, che ad ottobre si avvia alla seconda edizione, si sta impregnando di ecologia anche il Gp Città di Parma, che inizierà il 5 maggio. Una manifestazione automobilistica di consumo e regolarità, riservata però ai veicoli alimentati con carburanti puliti: quindi ai posti di partenza ci saranno auto elettriche, ibride, a gas per autotrazione (GPL e metano), idrogeno, biodiesel, bioetanolo, e tutto quanto non inquini. Per l’iniziativa è stata scelta Parma perché la città rappresenta il progetto Icbi (iniziativa carburanti a basso impatto). (fonte La Repubblica.it)

h4. La produzione di etanolo del Brasile non danneggerà la foresta tropicale

27/03/2007 – Rio De Janeiro – Il Brasile ha abbondante disponibilità di terreno da coltivare, piantare la canna di zucchero necessaria per soddisfare la fluttuazione della richiesta mondiale di biofuel non inciderà sull’ambiente. Roberto che Rodrigues, coordinatore della Inter-American Ethanol Commission, ha dichiararlo a margine di un workshop sulle agroenergie e sugli impatti ambientali da esse prodotti che “Non c’è nessun bisogno di tagliare un solo albero nella foresta tropicale Amazzonica per produrre cibo o etanolo”. Il recupero di zone a pascolo ormai degradate potrebbe portare altri 20 milioni di ettari per la produzione di canna di zucchero. Gli ambientalisti temono però che questa politica porti ad un massiccio uso di diserbanti, insetticidi ed altri composti tossici per fertilizzare. (fonte Reuters)

h4. Aereo ad idrogeno, con la Boeing volare senza inquinare.

27/03/2007 – Madrid – In Spagna prenderà il volo il nuovo aereo silenzioso e spinto da un’elica frutto degli sforzi della Boeing Research and Technology Center di Madrid che dal 2003 porta avanti il progetto. Somiglierà ad un aliante ma sarà estremamente innovativo perché sarà spinto da celle a combustibile alimentate da batterie leggere. Le celle non producono emissioni di nessun tipo e il sistema è più silenzioso dei motori a idrocarburi, efficienza e rispetto per l’ambiente si fondono in questa tecnologia. Francisco Escartì, direttore generale del centro di ricerca Boeing di Madrid spiga così la scelta di questo progetto “Boeing vuole essere in prima linea nel suo sviluppo e nell’applicarla a prodotti aerospaziali”. Per un impiego di questa tecnologia nell’aviazione commerciale bisognerà pazientare ancora un po’, si stimano almeno dieci o quindici anni. (fonte Il Sole 24 Ore.it)

h4. Bologna: la meno virtuosa d’Italia

27/03/2007 – Bologna – Entro il 2012 un risparmio energetico del 7%, grazie ad interventi rivolti soprattutto al settore edilizio. È quanto si prevede di fare con il nuovo Programma energetico comunale di Bologna, annunciato ieri dall’assessore all’Ambiente Anna Patullo. Nel capoluogo dell’Emilia-Romagna infatti in 15 anni sono aumentate del 18,4% le emissioni di gas serra e del 19,4% i consumi energetici, di cui solo il 5% deriva da rinnovabili. Questo equivale ad un consumo di 810.000 tonnellate di petrolio, con l’emissione di 2,7 milioni di tonnellate di anidride carbonica l’anno, quasi 7 tonnellate per ogni residente. (fonte City)

h4. Italia – Brasile: 480 milioni di dollari di biodiesel

27/03/2007 – San Paolo – Al termine del meeting alla Federazione degli Industriali a San Paolo, il primo ministro Romano Prodi ha annunciato l’accordo sul biodiesel da 480 milioni di dollari tra Italia e Brasile. In questo modo si prevede la realizzazione di quattro impianti per la produzione del biocombustibili, la cui costruzione sarà affidata ad Eni e Petrobas, sotto il controllo del governo brasiliano per il 60%. In programma la firma da parte del premier Prodi di un altro accordo sul biodiesel, questa volta con l’Africa, probabilmente in Angola. (fonte Il Sole 24 Ore.it)

h4. Carlo Rubbia, Solare termodinamico “tecnologia dominante nel campo delle rinnovabili”

26/03/2007 – Roma – Carlo Rubbia il “Padre” del progetto Archimede ha così parlato circa il nuovo impianto per il quale Enel ed Enea hanno siglato oggi un Protocollo di intesa. “Questo è ancora un impianto dimostrativo. Gli anni che si sono persi sono pesanti nel senso che il resto del mondo è andato avanti. E’ ovvio che noi qui stiamo parlando di maratona, non so cosa succederà fra 5, 10, 15 anni anche se sono convinto che questo tipo di tecnologia diventerà la tecnologia dominante nel campo delle rinnovabili”. La sigla del protocollo porterà alla costruzione di un impianto da 5 MW in provincia di Siracusa e più precisamente a Priolo Gargallo. La sfida secondo il premio Nobel non sta nel produrre impianti solo per l’Italia ma nel creare un’industria che sappia esportare “un po’ come succede per le automobili, ci sono solo alcune case e queste producono non solo per il proprio Paese ma si sono affermate nel mondo” Secondo Carlo Rubbia “La sfida è globale e, l’opportunità italiana, si confronta con le capacità americane, spagnole, tedesche. Tutti cercano di fare un’azione di competizione per aggiudicarsi quella che sarà una grossa fetta di posti di lavoro e di risorse” Sul fotovoltaico il Nobel è invece scettico perché questa fonte rinnovabile “ha raggiunto un livello di maturità tale che ormai il suo utilizzo è una questione commerciale e finanziaria e non offre più il tipo di sviluppi innovativi che caratterizzano invece il solare termodinamico” (fonte Ansa)

h4. Montescudaio: per l’eolico vota il 55% dei cittadini

26/03/2007 – Firenze – In merito al referendum per l’approvazione del progetto di un parco eolico nel comune di Montescudaio, in provincia di Pisa, il presidente di Legambiente, Piero Baronti, ha reso noto che alla consultazione di ieri ‘ha vinto in primo luogo la partecipazione: con un quorum fissato al 30% degli aventi diritto, i votanti affluiti alle urne hanno raggiunto il 55%. Di questi, il 67% ha scelto il sì’. Per Baronti, l’elevata affluenza dimostra ‘grande maturità’. (fonte Agi)

h4. Beni culturali al servizio delle rinnovabili

26/03/2007 – Roma – Fonti rinnovabili anche sui beni architettonici. Tuttavia, il sottosegretario ai Beni Culturali, Danielle Mazzonis, sottolinea che è da valutare di volta in volta la compatibilità. Il primo intervento ad essere autorizzato è stata la cascina seicentesca Viola, di proprietà dell’architetto Fabrizio Viola, in provincia di Bergamo, dove sono stati realizzati un impianto di riscaldamento a pavimento, l’installazione di pannelli solari sottovuoto, una pompa di calore geotermica, e un impianto fotovoltaico di 4,5 kWp di potenza. Numerosi i progetti in corso di valutazione. (fonte Ansa)

h4. Pecoraro Scanio: nel ragusano inaugurazioni ed incontri a tema energetico

26/03/2007 – Ragusa – Agenda carica di impegni per il ministro dell’ambiente Pecoraro Scanio in visita mercoledì nella provincia ragusana. Verranno inaugurati due impianti di solare termico per alimentare la Piscina e il Mattatoio Comunale, e quattro impianti fotovoltaici per soddisfare su altrettante scuole comunali. In programma anche un incontro con i rappresentanti del mondo imprenditoriale e associativo, e un’iniziativa sull’energia solare e i nuovi incentivi che avrà luogo a Pozzallo, uno dei comuni italiani con la maggiore irradiazione solare al suolo.(fonte Agi)

h4. Paolo Scaroni, risparmiare energia per arrivare alle rinnovabili.

25/03/2007 – Vicenza – Paolo Scaroni, l’amministratore delegato Eni è intervenuto a un incontro organizzato dalla Scuola di Cultura Cattolica Mariano Rumor a Vicenza sul tema “Energia: il nostro domani” affermando che “Di petrolio nel mondo ce n’è e anche tanto. Attualmente il nostro pianeta dispone di riserve cosiddette ‘certe’ per oltre mille miliardi di barili. Queste riserve certe sono più di tutto il petrolio che e’ stato consumato dall’inizio dell’era petrolifera dalla seconda metà dell’800 fino a oggi.”. Il dirigente Eni ha poi aggiunto che c’è abbastanza energia fossile “Di che soddisfare il mondo per i prossimi 70 anni”. L’Eni si appresta a lanciare una campagna di informazione per incentivare il risparmio energetico e abbattere quindi le emissioni di Co2. Infatti secondo Scaroni “se sapremo modificare il nostro comportamento individuale in modo razionale, arriveremo al tempo in cui il petrolio potrà non essere più la fonte energetica primaria perchè sarà rimpiazzato da altre risorse” (fonte Agi)

h4. Gran Bretagna: ecologia di lusso

24/03/2007 – Londra – In termini di emissioni di anidride carbonica e di consumi di carburante (1.000 miglia con un solo pieno di gasolio), la Jaguar XJ 2.7 diesel è la vettura di lusso più ecologica del Regno Unito. È questo il premio riconosciuto alla vettura dalla “Guida all’acquisto dell’auto 2007” della Environmental Transport Association, che elenca 2.500 vetture di nuova costruzione analizzandone le prestazioni per potenza, emissioni di anidride carbonica, consumo di carburante, rumorosità e sicurezza. Battute concorrenti come la Mercedes S320 e la Bmw Serie 7. (fonte Adnkronos)

h4. Ripa di Meana: Italia, ‘terra di Bengodi’ per l’eolico

24/03/2007 – Roma – In una nota il presidente di Italia Nostra, Carlo Ripa di Meana, ha espresso l’urgenza di una ‘moratoria nazionale di sei mesi sull’eolico selvaggio che scandalosamente dilaga in tutta la penisola e nelle isole’. A conferma delle recenti dichiarazioni del premio Nobel Carlo Rubbia e del ministro Antonio Di Pietro, per Ripa di Meana è infatti necessario avviare delle indagini per denunciare la sempre maggiore speculazione sul territorio italiano, che ha portato a 18 centesimi il prezzo del chilowattora eolico, contro gli 8 francesi. (fonte Ansa)

h4. Croazia: conferenza internazionale sull’energia

23/03/2007 – Roma – Il 3 aprile si terrà a Zagabria, in Croazia, una conferenza internazionale sull’energia, con il titolo “Europa Sud-Orientale – ponte tra Federazione Russa, Mediterraneo, Caspio, Medio Oriente e Unione Europea”, organizzata dalla Seecp (South East Europe Cooperation Process). L’evento, che sarà aperto dal primo ministro croato Ivo Sanader e dal Commissario Europeo per l’Energia Andris Piebalgs, vedrà la partecipazione di ministri ed esperti del settore di 37 paesi. In occasione dell’incontro verrà firmato un memorandum d’intesa sul progetto Peop tra Croazia, Italia, Romania, Slovenia e Serbia, per le forniture di petrolio per il mercato europeo. (fonte Portalino)

h4. Barroso: la soluzione alle sfide globali? L’Ue

23/03/2007 – Roma – In occasione delle cerimonie per i 50 anni della firma dei Trattati europei di Roma, il presidente della Commissione europea Josè Manuela Barroso ha dichiarato che ‘l’Unione Europea è la risposta migliore alle sfide come la globalizzazione, la crescita sostenibile, la competitività, l’approvvigionamento energetico, il cambiamento climatico e la sicurezza’. (fonte Adnkronos)

h4. Stili di vita italiani poco “green”, anche se…

23/03/2007 – Roma – Mentre in Inghilterra e negli Usa c’è chi sta faticosamente seguendo uno stile di vita “no impact”, in Italia c’è ancora molto da fare. Secondo un’indagine di Altroconsumo, produciamo 533 kg di rifiuti a testa all’anno e consumiamo più acqua di tutti gli europei, mentre il 24% di noi non spegne mai apparecchi elettrici, l’11% è abituato a vivere in casa con oltre 20 gradi e il 17% che non abbassa il termostato neanche quando è fuori. Emerge tuttavia che l’80% sceglie la doccia risparmiando 70 litri di acqua alla volta, il 48-55% chiude i rubinetti quando si sbarba o si insapona, 6 su 10 usano lampadine a basso consumo, il 90% spegne il riscaldamento di notte, si mettono doppi vetri alle finestre e si ricicla carta e vetro. (fonte La Repubblica.it)

h4. Toyota: donazioni alle città italiane contro l’inquinamento

23/03/2007 – Bologna – Consegnate al sindaco Sergio Cofferati le chiavi della Prius donata da Toyota alla città, per le esigenze del settore Lavori Pubblici di Palazzo D’Accursio. Il veicolo ibrido, del valore di 26.000 euro, può percorrere fino a 3 km con il solo motore elettrico, raggiungendo una velocità massima di 40 km/h, e con un sistema che permette di scegliere automaticamente il tipo di motore da attivare. Stessa iniziativa verrà promossa in altre città come Milano, Firenze, Genova, Bari, Roma, Palermo e Venezia. (fonte La Repubblica.it)

h4. Un’auto solare dalla patria del combustibile fossile.

23/03/07 E’ lunga sei metri e larga due la prima auto solare prodotta negli Emirati Arabi. Trasporta fino a 4 persone ed ha una velocità di 50 km orari, la trazione è elettrica e l’energia viene fornita da da quattro pannelli solari da 170 watt che ricoprono il mezzo La vettura è stata presentata a Dubai pochi giorni fa e il suo inventore si chiama Saqr Bin Saif, un trentenne che ha impiegato anni per progettarla e solo quattro mesi per costruirla. Lo stesso Saif ha spiegato “Vedremo se riusciremo a commercializzarla ma il primo passo è stato fatto”. (fonte La Repubblica.it)