• Articolo , 20 gennaio 2010
  • Record in Belgio: impianto fotovoltaico da 1,5 milione di KWh

  • Dovrebbe essere il più grande impianto fotovoltaico in silicio amorfo quello installato da Derbigum sui tetti della Flanders Expo in Belgio, per un investimento di 10 milioni di euro.

(Rinnovabili.it) – La bolognese Derbigum grazie al proprio sistema Derbisolar, è riuscita a concludere un contratto con Flanders Expo (ora il primo complesso espositivo del Belgio a Gand) che prevede l’installazione di un impianto che produrrà 1,5 milioni di KWh all’anno, ovvero il consumo elettrico di 454 famiglie, sui tetti degli otto padiglioni espositivi con una superficie di 53.000 m² ed un investimento di dieci milioni di euro.
“In collaborazione con la città di Gand, abbiamo voluto realizzare una tappa importante nel progetto di sviluppo sostenibile sul sito The LOOP. Abbiamo scelto di collaborare con Derbigum – illustra il CEO di Artexis-Fiera delle Fiandre, Dirk Van Roy – in ragione della riconosciuta esperienza, della qualità delle loro referenze e della rapidità di esecuzione”.
Questo sistema Derbisolar rientra tra le tecnologie che vantano una totale integrazione architettonica BIP (Building Integrated Photovoltaics) e così usufruisce dei maggiori incentivi per la produzione di energia fotovoltaica previsti dal Conto Energia. E’ un sistema molto leggero, con un contenuto impatto estetico, integrato direttamente all’impermeabilizzazione del tetto quindi invisibile dal basso, inoltre anche in caso di luce diffusa è attivo e molto resistente dato che le celle fotovoltaiche sono integrate a un materiale sintetico invece che al vetro.