• Articolo , 31 marzo 2011
  • Regione Marche, lotta alle polveri sottili

  • I noleggiatori di autobus potranno beneficiare di contributi regionali, a fondo perduto, per installare sugli automezzi sistemi di abbattimento dei gas di scarico. La Regione ha emanato un bando con l’obiettivo di aiutare le aziende marchigiane che svolgono la sola attività di noleggio a far circolare bus meno inquinanti nei centri storici, contrastando le polveri […]

I noleggiatori di autobus potranno beneficiare di contributi regionali, a fondo perduto, per installare sugli automezzi sistemi di abbattimento dei gas di scarico. La Regione ha emanato un bando con l’obiettivo di aiutare le aziende marchigiane che svolgono la sola attività di noleggio a far circolare bus meno inquinanti nei centri storici, contrastando le polveri sottili. Entro 30 giorni dalla imminente pubblicazione dell’avviso sul Bollettino ufficiale, i noleggiatori interessati – iscritti all’albo delle imprese artigiane (che possono essere costituite anche in forma cooperativa o consortile) – dovranno presentare la domanda. Il contributo copre fino alla metà della spesa sostenuta (massimo seimila euro), con priorità di un automezzo per ogni azienda. I fondi disponibili sono pari a 120 mila euro e potranno essere integrati con ulteriori risorse eventualmente disponibili. L’assessore ai Trasporti, Luigi Viventi, sottolinea l’importanza del provvedimento, che rappresenta un tassello della strategia regionale di contrasto dell’inquinamento nei centri abitati, puntando sull’utilizzo di mezzi pubblici sostenibili. I contributi verranno concessi per l’installazione di filtri antiparticolato su autobus da Euro 0 a Euro 3, in modo da consentire l’inquadramento del veicolo (ai soli fini dell’inquinamento da particolato) nella classe Euro almeno immediatamente superiore a quella originaria.