• Articolo , 9 settembre 2009
  • Regno Unito, arriva il primo bus che va a rifiuti

  • Un consorzio britannico ha riunito alcuni esperti presso l’Università di East Anglia (UEA) per mettere a punto il primo autobus ad alimentazione biometano/diesel del Paese

(Rinnovabili.it) – Il primo autobus bifuel diesel-biometano del Regno Unito farà il suo debutto pubblico al LCV 2009, la fiera britannica dedicata ai veicoli low carbon. La tecnologia, lanciata da un consorzio guidato dal Low Carbon Innovation Centre dell’University of East Anglia (UEA), prevede un motore Mercedes-Benz che è stato adattato per funzionare per 60-80% a biometano, ottenuto dalla degradazione batterica di rifiuti organici. Il Responsabile del centro, il Dott. Bruce Tofield, ha dichiarato: “La tecnologia bifuel è un’opzione molto attraente. In particolare, il costo di conversione di un autobus diesel a flessibilità di alimentazione è una piccola frazione della spesa necessaria per un autobus a gas naturale completamente nuovo. La conversione a bifuel è potenzialmente una valida opzione per la maggior parte, se non tutti, gli autobus diesel del Regno Unito. Anzi, di tutta Europa”.
Il finanziamento del progetto proviene in parte dal programma europeo “Civitas”:http://www.civitas-initiative.org/main.phtml?lan=en lanciato dall’Unione per promuovere un sistema trasporto migliore e più pulito nelle città europee. I vantaggi derivanti dall’utilizzo di biometano come carburante includono una riduzione delle emissioni di particolato e dei livelli di NOx di circa la metà rispetto al gasolio, una riduzione dei costi di gestione su un costo su base chilometrica ed una riduzione delle emissioni di gas a effetto serra di circa la metà a causa dell’utilizzo del metano proveniente dalle discariche, dai rifiuti alimentari e agricoli.