• Articolo , 30 novembre 2010
  • Regno Unito, programmate quattro smart grid

  • Nel Regno Unito sono stati stanziati 62 milioni di sterline per lo sviluppo di quattro progetti di smart grid. Il finanziamento fa parte del fondo, _Low Carbon Fund Networks_, di 500 milioni di sterline destinato alla riduzione delle emissioni di gas serra da parte della rete elettrica britannica.

(Rinnovabili.it) – Il regolatore d’energia inglese “Ofgem”:http://www.ofgem.gov.uk/Pages/OfgemHome.aspx ha stanziato 62 milioni di sterline per la costituzione di quattro smart grid. L’obiettivo è quello di accelerare lo sviluppo di reti intelligenti per emettere meno carbonio. Il finanziamento proviene dal _Low Carbon Fund Networks_, un apposito fondo di 500 milioni di sterline per reti elettriche a basso impatto ambientale.

L’Ofgem si auspica che le smart grid saranno condivise con tutte le società della rete e alimentate da energia proveniente da fonti rinnovabili. Inoltre affiancheranno la mobilità sostenibile come tecnologie predisposte alla ricarica di veicoli elettrici.

I progetti saranno così suddivisi:
 26,8 milioni di sterline saranno utilizzati all’implemento del rapporto tra le nuove tecnologie (pannelli solari e pompe di calore) e i comportamenti delle persone per ridurre le emissioni.
 24,3 milioni di sterline verranno destinati alla città di Londra per migliorare le reti esistenti, per sviluppare al meglio le tecnologie a basso impatto ambientale e per incoraggiare l’uso di auto elettriche.
 2,8 milioni di sterline verranno adoperati per aumentare la quantità di energia eolica, soprattutto di piccola taglia, che poi servirà per alimentare la rete, tramite il monitoraggio della velocità del vento e delle condizioni della rete stessa.
 7,8 milioni di sterline saranno destinati ad un progetto che esaminerà l’effetto delle tecnologie a basse emissioni.