• Articolo , 19 maggio 2010
  • RES-Champions League: è italiano il comune ‘più rinnovabile’

  • Primo premio tutto italiano. Grazie alle pratiche sostenibili e all’impegno nella generazione di energia rinnovabile il comune altoatesino di Parco allo Stelvio ha vinto la competizione europea RES-Champions League 2010

(Rinnovabili.it) – Nell’ambito della Conferenza europea delle città sostenibili, in svolgimento nella cittadina francese di “Dunkerque”:http://www.rinnovabili.it/dunkerque-2010-al-via-il-summit-delle-citta-sostenibili-800990, l’Italia ha conquistato il primo posto tra i comuni europei partecipanti alla competizione “RES-Champions League 2010”:http://www.res-league.eu per la miglior politica locale nella promozione delle fonti rinnovabili. Nello specifico il premio è stato consegnato al piccolo comune di *Prato allo Stelvio*, in Val Venosta dove le 6 diverse tecnologie impiegate per la produzione di elettricità garantiscono agli abitanti del comune l’energia di cui hanno bisogno. In particolare si parla di due centrali di teleriscaldamento alimentate con biomasse locali da 1,4 MW di potenza e 4 impianti idroelettrici per 2.016 kW totali oltre a centinaia di impianti fotovoltaici posizionati sui tetti degli edifici.
Alle istallazioni citate si va ad aggiungere un parco eolico da 1,2 MW che produce un surplus energetico che, insieme agli altri accorgimenti, ha fatto scendere ulteriormente la bolletta energetica dei residenti che attualmente pagano il 30-40% in meno rispetto ad un cittadino medio italiano. Ma non sono solo queste le caratteristiche che rendono virtuoso il piccolo comune altoatesino: è da sottolineare l’importanza di una rete elettrica locale gestita da una Cooperativa locale che nel 2003, l’anno in cui l’Italia rimase al buio per il prolungato black out, permise a Parco dello Stelvio di continuare a usufruire dell’energia.
La vittoria riesce a dare ancora maggiore soddisfazione se si tiene in considerazione che il Comune ha vinto nonostante la presenza di decine di migliaia di piccoli Comuni tedeschi, francesi, bulgari, polacchi, ungheresi e cechi.
A seguito della comunicazione della vincita anche Legambiente ha voluto esprime la propria soddisfazione, anche in virtù del sistematico impegno ed interesse nei confronti dei Comuni Rinnovabili, protagonisti dell’ “omonimo rapporto”:http://www.rinnovabili.it/comuni-rinnovabili-2010-ecco-litalia-che-crede-nelle-eco-energie-800790 pubblicato recentemente dall’Associazione: _“La vittoria di Prato allo Stelvio è un’ottima notizia, che dimostra come le realtà italiane che hanno investito nelle fonti rinnovabili siano tra i migliori esempi di successo a livello internazionale. E testimonia come sia possibile, con attente politiche, raggiungere risultati straordinari in campo energetico, in modo da soddisfare completamente i fabbisogni delle famiglie risparmiando anche in bolletta”_, ha commentato Edoardo Zanchini, responsabile energia di Legambiente.