• Articolo , 13 febbraio 2009
  • Riciclaggio e tecnologia solare per eco-telefonate

  • Sarà presentato al Mobile World Congress di Barcellona il nuovo cellulare di Samsung, dedicato a chi ha cuore la questione ambientale

E’ all’insegna dell’eco-compatibilità e dell’innovazione ecologica l’ultimo prodotto nato in casa Samsung. Parliamo di Blue Earth, lo smartphone con touchscreen ad energia solare e scocca ottenuta da bottiglie di plastica riciclata. Sarà il rinnovato impegno nei confronti dell’ambiente o i nuovi trend di marketing tutti orientati all’eco-friendly, ma fatto è che le aziende di elettronica stanno ponendo più attenzione alla sostenibilità dei loro prodotti. In attesa che si possa dire lo stesso anche dei cicli produttivi che sono a monte del manufatto, Samsung segue la strada già intrapresa da alter società del settore e punta al raddoppio. Non solo infatti il telefono avrà incorporate nel retro delle celle fotovoltaiche, ma i suoi componenti interni non conterranno materiali tossici come berillio e ftalati; a completare il quadro un caricabatterie ad alta efficienza, in grado di assorbire solamente 0,03 Watt quando è in stand-by. All’interno anche il software conta-passi ‘Eco Walk’ che permette di verificare quante emissioni di CO2 si sono evitate scegliendo di spostarsi a piedi e no in macchina, fornendo il valore della propria impronta ecologica misurato in numero di alberi salvati. Studiato anche il packaging realizzato con certa recuperata per non lasciare nulla…allo spreco.