• Articolo , 12 novembre 2009
  • Riduzione dei rifiuti: al via i nuovi dispenser di vino doc nel vercellese

  • “Basta prendere la bottiglia di vetro e metterla sotto il beccuccio dell’erogatore. Il vino scende fino a riempirla, si mette il tappo e il gioco è fatto. Semplicemente una buona bottiglia di vino piemontese DOC di qualità: la bottiglia si compra la prima volta ed è riutilizzabile. Insomma: bere bene senza moltiplicare le bottiglie vuote […]

“Basta prendere la bottiglia di vetro e metterla sotto il beccuccio dell’erogatore. Il vino scende fino a riempirla, si mette il tappo e il gioco è fatto. Semplicemente una buona bottiglia di vino piemontese DOC di qualità: la bottiglia si compra la prima volta ed è riutilizzabile. Insomma: bere bene senza moltiplicare le bottiglie vuote che finiscono tra i rifiuti. Dopo avere raggiunto obiettivi importanti per la raccolta differenziata in Piemonte, ora dobbiamo accelerare sul modo di far diminuire l’uso di imballaggi al momento dell’acquisto”.
L’assessore all’Ambiente Nicola de Ruggiero spiega in questo modo la parte saliente di “Come in Cantina”, la nuova iniziativa proposta dalla Regione Piemonte per ridurre la produzione di rifiuti alla fonte, che prevede l’installazione di erogatori di vini a DOC nei super e negli ipermercati piemontesi. Domani, giovedì 12 novembre, verranno aperti i primi due erogatori in Piemonte, in provincia di Vercelli. Il primo al supermercato CONAD di CRESCENTINO, in via Giotto 24, alle ore 17; il secondo al CONAD di VERCELLI, Via viale doppio per Trino, alle ore 18.30.
“Gli imballaggi in vetro – dice l’assessore – rappresentano circa il 9% dei rifiuti urbani complessivamente prodotti in un anno in Piemonte. Nonostante siano facilmente e totalmente riciclabili rappresentano ancora circa il 5% del rifiuto indifferenziato smaltito in discarica. Da indagini di mercato più del 50% del vino venduto ogni anno in Italia è venduto nella Grand distribuzione organizzata. Con questo progetto la Regione vuole incrementare l’offerta di prodotti disimballati da parte della distribuzione, offrendo così ai cittadini/consumatori la possibilità di effettuare acquisti in modo ambientalmente più sostenibile”.
*Come funziona*
Per il primo acquisto il consumatore prende dallo scaffale adiacente alla macchina una bottiglia vuota da 1 litro. Il costo della bottiglia (1,00 €) sarà pagato alla cassa. La macchina erogatrice funziona solo con le bottiglie di progetto (esiste un apposito sistema di riconoscimento). Gli erogatori sono protetti da uno sportello. Per aprire lo sportello occorre avvicinare la bottiglia al riquadro posto sotto lo sportello stesso. Aperto lo sportello, posizionare la bottiglia sotto l’erogatore, chiudere lo sportello. Il sistema è automatizzato, per cui la bottiglia sarà riempita automaticamente al livello corretto.
Terminato il riempimento rimuovere la bottiglia e tapparla con il tappo a vite fornito.
Prelevare l’etichetta emessa automaticamente dalla macchina, attaccarla sul retro della bottiglia e pagare alla cassa.
*Il progetto e il suo obiettivo*
COME IN CANTINA è scaturito dal Tavolo di lavoro Regione/GDO per promuovere iniziative sperimentali di riduzione della produzione di rifiuti.
Obiettivo del progetto è realizzare, all’interno degli ipermercati e dei supermercati regionali, un sistema di vendita sfusa di vino piemontese D.O.C., in cui si acquista soltanto il contenuto e si riutilizza il contenitore/bottiglia. Ogni consumatore acquista la bottiglia con il vino solo la prima volta. Le volte successive si reca nel punto vendita con il contenitore vuoto e lo riempie direttamente dai distributori automatici. In questo modo la bottiglia non è più un elemento usa e getta, ma un oggetto da ri-usare periodicamente, riempiendolo di nuovo prodotto, evitando la produzione di rifiuti.
*Le aziende che hanno aderito*
Le catene commerciali CARREFOUR, CONAD e PANORAMA e le aziende Le Guie S.C.A. di Cuceglio (TO), Aziende Agricole Associate di Calamandrana (AT) e Vinnova srl di Robassomero (TO) che forniscono i vini e gli erogatori automatici.
*Il vino*
Sono venduti sfusi solo vini piemontesi D.O.C. La buona qualità dei vini è stata testata con apposite analisi sensoriali effettuate dalla Facoltà di Agraria dell’Università di Torino. Presso i punti vendita CONAD di Crescentino e Vercelli saranno venduti sfusi i seguenti vini piemontesi D.O.C. forniti dalla Società LE GUIE S.C.A. di Cuceglio (TO):
– Cortese (€ 2,20)
– Piemonte Barbera (€ 2,20)
– Monferrato Dolcetto (€ 2,70)
– Langhe Nebbiolo (€ 3,70)