• Articolo , 29 settembre 2010
  • Rifiuti, acqua, energia e best practies. Apre Ravenna 2010

  • Parte oggi la tre giorni organizzata da Labelab per dare spazio a dialogo, formazione e confronto sui temi della sostenibilità ambientale e sulle buone pratiche nell’ambito di rifiuti, acqua ed energia.

Apre oggi e proseguirà fino al primo di ottobre il terzo appuntamento ravennate dedicato a Rifiuti, acqua, energia, Buone Pratiche ed Economia Ambientale. Più in forma che mai torna infatti “Ravenna 2010”:http://www.ravenna2010.it/, 60 nuovi appuntamenti che vanno dalle conferenze ai workshop, dai labmeeting agli eventi culturali e, come lo scorso anno, tutti rigorosamente _“a chilometri zero”_ dal momento che saranno allestiti in dodici luoghi del centro storico della città. Un’attenzione degli organizzatori che si riflette anche nel contenimento delle emissioni associate all’evento; mettendo in atto le buone pratiche proposte e su suggerimento dell’ufficio Agenda 21 del Comune, verranno eliminate le emissioni di anidride carbonica prodotte dalla tre giorni con la piantumazione di alberi nel corso del Mese dell’albero in festa.
L’evento, come per le edizioni passate, è un prodotto Labelab, il network di professionisti indipendenti che ha scelto di riproporre Ravenna quale sede della manifestazione per il grande successo delle scorse edizioni. Nell’edizione 2009 ci eravamo trovati di fronte un evento diverso dagli altri, soprattutto per la grande attenzione posta alla comunicazione a tutti i livelli del messaggio di tutela dell’ambiente. I livelli andavano dall’immediatezza delle opere degli artisti di Emergenze Creative e dai giochi proposti in piazza del Popolo alle Conferenze e ai Workshop fino alla formazione fornita ai tecnici e agli addetti ai lavori mediante i labmeeting.
Anche quest’anno a Ravenna 2010 verrà mantenuto lo stesso approccio, con qualche elemento in più. Stesso criterio ‘open’ dello scorso anno l’iniziativa potrà contare su 4 Conferenze, 27 Workshop e 8 Eventi Culturali completamente gratuiti. Gli obiettivi della manifestazione sono riassunti nelle 4 “IN”, *INnovazione* nelle buone pratiche ‘dal basso’ e nelle sfide tecnologiche; *INtegrazione* fra i saperi e culture per una crescita nei settori rifiuti, acqua, energia; *INvestimenti* come garanzia di sviluppo dell’economia verde; *INternazionalizzazione* come scambio di conoscenze e opportunità. Alla conferenza stampa di aperture il sindaco Fabrizio Matteucci ha dichiarato che l’evento è “una buona occasione per fare il punto sull’impegno dell’Amministrazione comunale sull’ambiente.” Il sindaco ha poi parlato delle numerose iniziative volte alla difesa del territorio e delle zone naturali, alla qualità dell’aria, al risparmio energetico e alle fonti alternative, al risparmio idrico e alla qualità urbana. Il primo cittadino ha anche affermato che “nei prossimi cinque anni Ravenna passerà dal 50 al 65 per cento della differenziata” e sarà solo uno di tre punti che porteranno la città ad un aumento dell’utilizzo potabile dell’acqua dell’acquedotto, e all’affermazione della città come capitale delle energie rinnovabili. Il primo di ottobre sarà consegnato nella sala Cavalcoli il premio Ambiente Camera di Commercio di Ravenna, il premio è diviso in tre sezioni “Premio Ambiente – sezione Scuole”, “Premio Ambiente – sezione Imprese” e la “Menzione Speciale Ricerca e Sperimentazione”. L’intento dell’iniziativa è quello di informare, educare e coinvolgere le istituzioni e l’opinione pubblica sui problemi ambientali e su come detti problemi possano essere risolti con un vantaggio per le imprese mediante l’accostamento tra innovazione ed ecologia.
E sempre oggi si inaugura la mostra di arte pubblica *“EMERGENZE CREATIVE 2010. Rifiuti, acqua ed energia nell’arte contemporanea internazionale”,* a cura di Maria Livia Brunelli, Anna Cirelli e Silvia Cirelli. L’evento collaterale, in perfetta sintonia con l’anima di Ravenna 2010, ospiterà tre installazioni realizzate da tre artisti italiani internazionalmente noti: il duo Cuoghi Corsello realizzerà un lavoro legato al tema dei rifiuti; il collettivo 100%pubblica affronterà il tema dell’acqua; mentre Fabrizio Rivola approfondirà quello dell’energia.
Partecipare a Ravenna 2010 è un modo per informarsi ma anche per divertirsi, in una città ricca di cultura e di arte il visitatore potrà ricevere le informazioni su Rifiuti, acqua, energia, Buone Pratiche ed Economia Ambientale sia che si occupi di industria sia che sia un semplice curioso.