• Articolo , 25 novembre 2008
  • Rifiuti, Alemanno: serve nuovo impianto

  • «Abbiamo mosso due critiche fondamentali al piano regionale dei rifiuti. La prima è relativa al fatto che la parte pubblica non è sufficientemente sviluppata e c’è l’eccessiva presenza di un unico privato nel sistema dei rifiuti del Lazio. La seconda è che nel computo dello smaltimento dei rifiuti manca una parte che non può non […]

«Abbiamo mosso due critiche fondamentali al piano regionale dei rifiuti. La prima è relativa al fatto che la parte pubblica non è sufficientemente sviluppata e c’è l’eccessiva presenza di un unico privato nel sistema dei rifiuti del Lazio. La seconda è che nel computo dello smaltimento dei rifiuti manca una parte che non può non portare alla creazione di un nuovo impianto». Così il sindaco Gianni Alemanno interviene sul tema dello smaltimento dei rifiuti, dopo le polemiche seguite alla puntata di Report dedicata alla discarica di Malagrotta e la riconsegna della delega dell’assessore regionale alle Politiche della casa Mario Di Carlo.
Nuovo impianto ma no al monopolio. Per il sindaco nel computo dello smaltimento dei rifiuti manca una parte che non può non portare alla creazione di un nuovo impianto: «Sulla tecnologia si può discutere ma senza quell’impianto c’è il rischio che nel futuro si debba continuare a conferire in discarica, cosa che noi vogliamo assolutamente evitare. In secondo luogo la parte pubblica non è sufficientemente sviluppata e c’è un’eccessiva presenza di un unico privato nel sistema dei rifiuti del Lazio».
Piano energie rinnovabili. Il sindaco ha poi annunciato un piano sulle energie rinnovabili: con il progetto “Roma città solare” daremo un input e lanceremo un segnale diffuso per il risparmio energetico e per creare una serie diffusa di cantieri che possano rimettere in moto l’economia».
Marrazzo: d’accordo, ma non siamo come Napoli. «Il sindaco dice che serve un nuovo impianto? Parliamone», ha detto il presidente della Regione Piero Marrazzo. Ribadendo che nel Lazio, nella fase di commissariamento sono state triplicate le autorizzazioni per le linee e che sono state rimodulate le discariche, Marrazzo si è detto «d’accordo con il sindaco Alemanno sull’importanza del ruolo del pubblico nello smaltimento dei rifiuti». Poi però il presidente della Regione ha invitato a non creare allarmismi: «Ci vuole ottimismo, ma attenzione agli allarmismi – ha detto – noi non siamo come Napoli. Abbiamo autorizzato impianti e rimodulato le discariche. Ciò non vuol dire che dobbiamo rimanere fermi».
Mobilità e aiuti alle famiglie. Dal palco della Uir (Unione degli industriali e delle imprese di Roma) Alemanno oggi ha parlato anche di mobilità e aiuti alle famiglie. «La settimana prossima vareremo il nuovo piano dei parcheggi – ha detto – oltre ai pup avrà importanti interventi sui parcheggi rotazionali di scambio che consentiranno di agevolare una mobilità sostenibile». Per quanto riguarda il sostegno alle famiglie, in programma un incontro con il sindaco di Madrid: «Incontrerò il sindaco di Madrid – ha detto -speriamo di poter lanciare un importante progetto per la difesa del reddito delle famiglie e cominciare a sviluppare un network tra i sindaci delle capitali europee».