• Articolo , 6 luglio 2010
  • Rifiuti, Daniele Belotti: “I nostri comuni sono ‘ricicloni'”

  • “E’ stato un onore ricevere questo premio come Regione. Un attestato che riconosce i grandi sforzi fatti, non solo dalla struttura regionale, ma anche dalle province e dalle amministrazioni comunali”. E’ questo il commento dell’assessore regionale al Territorio e Urbanistica, Daniele Belotti, che ha partecipato oggi a Roma alla premiazione – da parte di Legambiente […]

“E’ stato un onore ricevere questo premio come Regione. Un attestato che riconosce i grandi sforzi fatti, non solo dalla struttura regionale, ma anche dalle province e dalle amministrazioni comunali”.

E’ questo il commento dell’assessore regionale al Territorio e Urbanistica, Daniele Belotti, che ha partecipato oggi a Roma alla premiazione – da parte di Legambiente – delle amministrazioni pubbliche che più si sono impegnate nel riciclo dei rifiuti; la Lombardia è risultata nelle prime posizioni nell’ambito della speciale classifica. “Più di altri – ha proseguito Belotti – i cittadini lombardi hanno capito l’importanza culturale della tutela e del rispetto del territorio cioè della comunità in cui si vive”.

In Lombardia ci sono molti capoluoghi in posizioni avanzate come Monza, Lecco, Bergamo e Sondrio, tutti con percentuali di raccolta differenziata comprese tra il 50 e il 55%. Tra i piccoli comuni, con oltre il 70%, ci sono Alzano Lombardo (Bg) e Cassano Magnago (Va) che nella classifica dei comuni con più di 10.000 abitanti ottengono rispettivamente il 35mo e il 37mo posto. Torre Boldone (BG), con i suoi 8.300 abitanti, si piazza al 30mo posto della classifica di buona gestione, vantando un notevole 84% di raccolta differenziata.