• Articolo , 20 giugno 2011
  • Rifiuti elettrici, Belotti: confermiamo il primato lombardo

  • La Lombardia si conferma la regione più virtuosa nella raccolta e nella gestione dei Rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche (Raee) con 47.101.503 kg raccolti nel 2010 rispetto ai 37.880.715 kg del 2009. La raccolta pro capite media – 4,79 kg per abitante – supera il dato nazionale fermo ai 4,07 kg /abitante. In Italia […]

La Lombardia si conferma la regione più virtuosa nella raccolta e nella gestione dei Rifiuti da apparecchiature elettriche ed elettroniche (Raee) con 47.101.503 kg raccolti nel 2010 rispetto ai 37.880.715 kg del 2009. La raccolta pro capite media – 4,79 kg per abitante – supera il dato nazionale fermo ai 4,07 kg /abitante.
In Italia sono stati raccolti complessivamente 245.350.782 kg di Raee, con un aumento di oltre il 27 per cento su base annua rispetto al 2009. I dati completi sono stati presentati oggi in Regione dall’assessore al Territorio e Urbanistica Daniele Belotti, insieme a Fabrizio Longoni, direttore del centro di coordinamento Raee.
‘L’incremento del 23 per cento delle quantità raccolte – ha sottolineato Belotti – già confermatosi della stessa entità anche per il primo quadrimestre di quest’anno, ci dice che stiamo lavorando bene. Lo abbiamo visto anche con i dati dei ‘Comuni ricicloni’: il tasso di differenziata è elevato, ma si può ancora migliorare’. ‘Ancor più importante è il dato della popolazione servita – ha aggiunto l’assessore – con un 95 per cento e punte del 100 per cento in realtà come Lecco, Sondrio e Monza Brianza’.
‘Il dato di Sondrio – ha spiegato l’assessore -, la provincia più virtuosa in Lombardia, con 7,69 kg per abitante, è eclatante, se pensiamo alle caratteristiche del territorio, in quanto realizzato attraverso soli 5 punti di raccolta dei Raee, grazie a un servizio di raccolta domiciliare veramente capillare’. Un altro dato positivo è rappresentato da Pavia: ‘Una realtà provinciale – ha commentato Belotti – che ci fa un po’ ‘soffrire’ sul fronte della differenziata (28 per cento rispetto alla media lombarda del 50 per cento), che dimostra però, con il suo 4,42 kg/abitante, un notevole impegno nella raccolta di queste tipologie di rifiuti. Vuol dire che se il servizio di raccolta funziona, la popolazione risponde bene’.
‘Numeri importanti raggiunti grazie a importanti interventi legislativi nazionali (politica del ritiro uno contro uno) – ha ricordato ancora Belotti – e a investimenti territoriali, ma anche a una sempre più sviluppata coscienza civica dei cittadini lombardi, che voglio ringraziare, così come le amministrazioni locali, il Centro di Coordinamento Raee e tutti gli operatori coinvolti per l’ottimo lavoro svolto. A tutti assicuriamo che continueremo a lavorare al loro fianco, anche attraverso una campagna di informazione sui punti vendita in collaborazione con associazioni di categoria e grande distribuzione’.