• Articolo , 22 maggio 2010
  • Rigassificatore Olt, ecco la sintesi del Rapporto sicurezza

  • Sicurezza e rigassificatore offshore: da oggi è a disposizione dei cittadini la sintesi del Rapporto di sicurezza definitivo trasmesso dalla Olt Offshore Lng. Il documento è già sul ‘portale energia’ della Regione e chiunque potrà scaricarlo o consultarlo. Ad aprile l’azienda Olt ha trasmesso al Comitato Tecnico Regionale (CTR) presieduto dal comandante dei Vigili del […]

Sicurezza e rigassificatore offshore: da oggi è a disposizione dei cittadini la sintesi del Rapporto di sicurezza definitivo trasmesso dalla Olt Offshore Lng. Il documento è già sul ‘portale energia’ della Regione e chiunque potrà scaricarlo o consultarlo. Ad aprile l’azienda Olt ha trasmesso al Comitato Tecnico Regionale (CTR) presieduto dal comandante dei Vigili del Fuoco il Rapporto definitivo di Sicurezza, perché il Comitato esprimesse il parere tecnico conclusivo prima dell’entrata in esercizio del Terminale. Così il 4 maggio scorso il CTR ha avviato l’istruttoria fissando la presentazione della relazione conclusiva per la fine di agosto. Durante questi quattro mesi di studi e verifiche il membro rappresentante della Regione Toscana all’interno del CTR lavorerà supportato dalla Commissione di esperti internazionali che svolge, anch’essa, il proprio esame del rapporto tradotto appositamente in inglese. Insediata dal 2007, la Commissione ha già preso visione di tutta la documentazione inerente al rigassificatore offshore, ma con la consegna del documento di sicurezza da parte di Olt, la sua attività entra nel vivo e soddisfa lo scopo per cui èstata costituita.
«Ora con il rapporto a disposizione la Commissione internazionale può mettersi a lavoro – ha dichiarato l’assessore regionale all’ambiente Anna Rita Bramerini -. La sua presenza ci rassicura sul fatto che le decisioni del Comitato tecnico sul Rapporto saranno supportate da una competenza scientifica ai massimi livelli. Questo per avere noi le garanzie necessarie e darle, allo stesso tempo, ai cittadini».
«E’ la fine di un percorso che ha messo al centro il problema della sicurezza – ha commentato il sindaco di Livorno Alessandro Cosimi – . Una responsabilit&agra ve; grande dei territori verso i propri cittadini ai quali si debbono dare risposte scientifiche e comprensibili».
«L’opera della Commissione di esperti internazionale onora un impegno che come Istituzioni ci eravamo assunti – ha detto il presidente della Provincia di Livorno Giorgio Kutufà – convinti che la sicurezza dell’impianto è la priorità assoluta. Attendiamo serenamente di conoscere il giudizio che la stessa Commissione fornirà».