• Articolo , 20 novembre 2009
  • Rilasciate le prime ECOpatenti d’Italia

  • I primi risultati del progetto-sfida che attraverso un utilizzo più ecologico dell’autovettura mira a “cambiare marcia” alla guida italiana

(Rinnovabili.it) – Guidare a favore dell’ambiente con un occhio alla sicurezza e ai consumi. Questo in parole povere quanto sta dietro alla nozione di guida ecosostenibile, il concetto che si sta facendo strada a livello nazionale, anche grazie al supporto anche ricevuto dal Governo e che costituisce il fulcro del progetto “ECOpatente”:http://www.ecopatente.it organizzato da CAA group srl in collaborazione con Confedertaai (Confederazione Titolari Autoscuole Agenzie d’Italia) e Legambiente; un percorso formativo si rivolge ai giovani futuri automobilisti con l’obiettivo di creare consapevolezza sul tema del rispetto ambientale, diffondendo le informazioni sull’utilizzo intelligente, corretto ed ecosostenibile dell’autovettura.
L’iniziativa partita lo scorso ottobre fino a febbraio 2010 darà la possibilità ai ragazzi tra i 17 e 18 anni di iscriversi ad un corso presso le autoscuole aderenti all’iniziativa (fino ad ora circa 700) ed essere formati sulle regole basilari per una guida sostenibile; alla fine del corso un questionario di valutazione sancirà il recepimento o meno delle indicazioni e dunque l’ottenimento dell’EcoPatente.
I primi in tal senso sono i giovani dell’Autoscuola Orsini di Pineto (TE) e a celebrazione dell’evento sarà organizzato una giornata speciale presso la concessionaria FIAT – Progetto Auto, il prossimo 26 novembre dove saranno a disposizione dei giovani Ecopatentati un team di piloti a bordo di 500, dotate di cambio robotizzato e sistema Start&Stop.
I ragazzi avranno la possibilità di cimentarsi in un Contest eco:Drive e mettere in pratica le nozioni recepite in aula con la possibilità di misurare direttamente la qualità della guida attraverso l’innovativo software sviluppato da Fiat partener del progetto assieme a Bosch, Eni e Magneti Marelli; il programma attraverso la porta USB del sistema Blue&Me della vettura, permette di analizzare lo stile dell’automobilista aiutandolo a ottimizzare il comportamento in termini di consumi e di emissioni.