• Articolo , 28 settembre 2007
  • Rincari energia: puntali con l’arrivo dell’inverno

  • Energia elettrica e gas costerano di più ai consumatori. Girano ancora tante polemiche sulle nuove fonti di energia, ma la via all’efficienza e all’autonomia energetica diventa sempre più indispensabile, sia come politica dell’amministrazione statale, sia come scelta individuale di uno stile di vita dai consumi consapevoli

Ale stelle il costo della luce e del gas, consegnuenza del rincaro del petrolio. Dal 1° ottobre infatti, comunica l’Autorità per l’Energia, avremo un aumento del 2,4% per l’elettricità e addirittura del 2,8% per il metano, incrementi che arrivano dopo una anno di prezzi stabili. In compenso sempre dal 1° ottobre partirà l’offerta bioraria, che farà risparmiare nelle ore notturne e nei weekend. “L’autorità per l’energia elettrica e il gas – ha reso noto in un comunicato – ha definito nuovi corrispettivi biorari basati su due fasce: il primo si riferisce alle ore diurne dal lunedì al venerdì (fascia F1) e il secondo che riguarda le ore notturne e i fine settimana (somma delle fasce F2 e F3)”. I clienti finali potranno avere in dotazione adeguati misuratori e scegliere così la fornitura più consona alle proprie esigenze. Questa nuova offerta – conclude il comunicato – risulterà tanto più vantaggiosa quanto più i consumatori interessati saranno in grado di spostare i propri consumi in modo efficiente verso le più convenienti ore notturne e i weekend». (fonte ilmessaggero.it)