• Articolo , 21 maggio 2008
  • Rinnovabili: Accordo tra Regione Sicilia e Vicari

  • Un accordo di trent’anni per lo sviluppo del settore agroenergetico e delle energie rinnovabili e’ stato siglato tra l’assessorato regionale all’Agricoltura e il Comune di Vicari. Hanno firmato il documento il dirigente generale del dipartimento interventi infrastrutturali dell’assessorato regionale all’Agricoltura, Dario Cartabellotta, e i commissari prefettizi del Comune di Vicari, Mario Di Vito, Enzo Floridia […]

Un accordo di trent’anni per lo sviluppo del settore agroenergetico e delle energie rinnovabili e’ stato siglato tra l’assessorato regionale all’Agricoltura e il Comune di Vicari. Hanno firmato il documento il dirigente generale del dipartimento interventi infrastrutturali dell’assessorato regionale all’Agricoltura, Dario Cartabellotta, e i commissari prefettizi del Comune di Vicari, Mario Di Vito, Enzo Floridia e Maria Guglielmino. La nuova realta’ sara’ realizzata nella piana di Vicari, in terreni confiscati alla mafia. Secondo Cartabellotta “si tratta di un segnale concreto poiche’ la Regione sta utilizzando beni confiscati alla mafia per finalita’ di pubblico interesse”. Saranno cosi’ realizzati campi dimostrativi in cui sara’ possibile trasferire l’innovazione alla piccola impresa agricola, spesso diffidente nei confronti di cio’ che conosce poco. Per favorire il contatto tra imprenditore e energia rinnovabile verra’ svolta all’interno del centro pilota un’intensa attivita’ formativa e divulgativa attraverso seminari e convegni. Una volta ristrutturati i fabbricati che insistono nell’area prescelta, questi saranno utilizzati anche per ospitare veri e propri progetti volti alla qualificazione delle risorse umane del territorio. “L’iniziativa sara’ realizzata nell’ambito delle attivita’ previste dal Programma generale per la valorizzazione e la qualificazione del sistema agricolo, agroalimentare e agroambientale siciliano – precisa Fabrizio Viola, dirigente del servizio di Economia e servizi rurali dell’assessorato. “La struttura – continua – sara’ realizzata esattamente nell’area di contrada Piane del Comune di Vicari, facilmente raggiungibile tramite la Strada statale 121 cio’ al fine di rendere la fruizione dei servizi quanto piu’ semplice possibile da parte dei piccoli imprenditori dell’area”. Qui, in definitiva, i due Enti daranno vita a un centro pilota che in 19 ettari potra’ mettere assieme attivita’ dimostrative nel campo delle biomasse, dei bio-oli e della produzione di bioetanolo.