• Articolo , 16 giugno 2008
  • Rinnovabili: anche le vibrazioni dei viadotti generano energia pulita

  • In Giappone, sul ponte “Goshiki-Zakura-Ohashi” che attraversa il fiume Arakawa, sono stati posizionati una serie di generatori in grado di trasformare le vibrazioni dovute al passaggio dei veicoli in energia elettrica

Dopo l’esperienza americana di Terry Kenney, inventore californiano, di un impianto per produrre energia attraverso il passaggio dei camion sulle strade, arriva da Tokyo un sistema che sfrutta le micro-vibrazioni prodotte dal passaggio dei veicoli sul ponte “Goshiki-Zakura-Ohashi” per produrre energia pulita sufficiente per accendere parte dell’illuminazione pubblica del ponte stesso. L’impianto sfrutta il principio delle casse acustiche ma lo inverte: le vibrazioni generate dal passaggio delle auto vengono convertite in elettricità, così come all’interno di un cavo audio gli impulsi elettrici vengono trasformati in vibrazioni che raggiungono le casse acustiche.
La Metropolitan Expressway Co., società che cura la costruzione e la manutenzione dei viadotti nell’area metropolitana di Tokyo, ha annunciato l’installazione, sui ponti della Shuto Expressway, di un grande sistema di generazione di energia elettrica ottenuta proprio dalle vibrazioni.