• Articolo , 4 gennaio 2010
  • Rinnovabili: con Impetus si produce idrogeno dalle onde

  • Grazie al finanziamento del Ministero dell’Ambiente a Trapani potrà prendere il via la costruzione di un impianto per la produzione sperimentale di idrogeno mediante lo sfruttamento del moto ondoso

(Rinnovabili.it) – Il Ministero dell’Ambiente, perseguendo la propria linea di diffusione e sviluppo delle energie rinnovabili, ha deciso di finanziare un progetto destinato alla produzione di idrogeno mediante lo sfruttamento del moto ondoso. ‘Impetus’, acronimo di _Idrogeno marino per energie terrestri utilizzabili e sostenibili_ è il nome del lavoro svolto dal Dipartimento di Ricerca energetica e ambientale dell’Università di Palermo, dal Consorzio universitario della provincia di Trapani e dalla Società Sges srl, e consistente nello sviluppo di un ciclo di produzione, stoccaggio e distribuzione dell’idrogeno a partire dall’energia marina. Il gas così ottenuto potrebbe essere impiegato, ad esempio, come fonte di rifornimento per gli autobus impiegati nel trasporto pubblico.
Grazie al finanziamento di quasi 240mila euro il team siciliano potrà realizzare un impianto composto da generatore elettrico da moto ondoso e da un sistema di produzione di idrogeno a ridosso della Torre di Ligny, dove si trova uno specchio d’acqua con le caratteristiche necessaire alla sperimentazione. “Il progetto – commenta il presidente della commissione Ambiente e presidente del Consorzio universitario della provincia di Trapani, Antonio D’Alì – ha una grande portata innovativa e sarà interamente realizzato a Trapani. Ne ho seguito attentamente lo sviluppo e ritengo possa trovare applicazione in aree sottocosta, attraverso campi boe, anche di piccole dimensioni. Penso ad una sua attivazione nelle isole minori, ma anche nei pressi di piccole città costiere che possono così avere una fonte di produzione di energia non inquinante”.