• Articolo , 28 aprile 2011
  • Rinnovabili, Good Energy Award premia le imprese green

  • Giunto alla seconda edizione il premio per le aziende del settore delle energie rinnovabili sta raccogliendo adesioni provenienti da società sparse sul territorio

(Rinnovabili.it) – Per iscriversi a “*Good Energy Award 2011*”:http://www.gtbernoni.it/content/good-energy-award, il concorso che premierà le imprese che si dedicano alle energie rinnovabili ideato dallo “Studio Bernoni”:http://www.gtbernoni.it/ e sostenuto da IMQ e Hera col patrocinio del GSE, ci sarà tempo fino al 9 maggio.
Tra i tanti segnali positivi che provengono dal mercato legato alle energie alternative i dati pubblicati dall’Energy Information Administration database statunitense prevedono un +6,7% dei consumi di energia generata da fonte non fossile nell’arco del 2011 e di un ulteriore 2,8% nel corso del 2012.

Giunto alla sua *seconda edizione* il concorso è dedicato alle imprese produttrici, distributrici e costruttrici di impianti per energia da fonti rinnovabili con una crescente fiducia nel potenziale delle nuove energie anche in vista di costanti aumenti del petrolio, che stanno facendo muovere le imprese verso soluzioni energetiche alternative ai carburanti fossili. “Good Energy Award 2011” – le cui candidature saranno aperte in via eccezionale fino al prossimo lunedì 9 maggio – e’ il primo premio in Italia dedicato alle aziende che operano in questo settore al fine di valorizzarne l’operato e evidenziarne, attraverso la competizione, le qualità aziendali e commerciali” si legge nel comunicato stampa diffuso per annunciare la proroga delle iscrizioni.
Al concorso stanno aderendo aziende appartenenti ai diversi settori di cui il 60% aderenti al settore del fotovoltaico e il 40% equamente divise tra eolico e biomasse, con una larga maggioranza (40%) provenienti dal Triveneto, il 30% dalla Lombardia mentre le altre dal centro e dal sud della penisola con un’età media delle aziende compresa tra 8 e 12 anni i cui imprenditori al vertici sono per lo più giovani, al di sotto dei 50 anni.