• Articolo , 20 ottobre 2010
  • Rinnovabili, l’Argentina guarda con interesse alle eccellenze italiane

  • UNIDO ITPO Italy, in collaborazione con l’Associazione dei Sindaci dell’Argentina, ha organizzato un tour italiano a cui hanno preso parte circa 30 tra consiglieri, sindaci e funzionari argentini per approfondire la conoscenza sui sistemi e le tecnologie di punta adottati dall’Italia nella protezione ambientale e nello sfruttamento delle fonti rinnovabili

(Rinnovabili.it) – Un vero e proprio tour alla scoperta delle eccellenze italiane nel settore ambientale e nello sfruttamento delle fonti rinnovabili è quello che dallo scorso 18 ottobre stanno compiendo nel nostro Paese circa 30 tra sindaci, consiglieri e funzionari delle regioni argentine di Cordoba e Santa Fé. Un viaggio lungo tutta la penisola, organizzato da UNIDO ITPO Italy – l’organizzazione delle Nazioni Unite per lo Sviluppo Industriale in collaborazione con l’Ufficio per la Promozione Tecnologica e degli Investimenti e con l’Associazione dei Sindaci dell’Argentina, che ha come obiettivo approfondire, fino al prossimo 22 ottobre, la conoscenza del sistema amministrativo italiano e delle soluzioni tecnologiche e gestionali attualmente disponibili in Italia nel campo della protezione ambientale e delle rinnovabili.
Tra gli incontri a cui hanno già preso parte i rappresentanti argentini, un interessante focus si è tenuto nella giornata di ieri, martedì 19 ottobre, sulle nuove soluzioni per il trattamento dei rifiuti solidi urbani e il riciclaggio di materiali speciali. Oltre a presentare le nuove tecnologie nel campo del trattamento dei rifiuti per la produzione di energia alternativa, si è discusso di tecnologie per la riduzione dei costi di gestione della depurazione delle acque e per il riciclaggio di pneumatici, batterie e materiali pericolosi.
La giornata di oggi, invece, sarà dedicata al know how tecnologico disponibile nel nostro paese e alle opportunità di investimento attualmente attive nel settore delle energie rinnovabili, con un approfondimento sui benefici dello sviluppo eolico in Italia e nel mondo e sulle prospettive future della produzione di biocombustibili di seconda generazione. Per domani, giovedì 21 ottobre, è previsto un incontro istituzionale e una visita al Distretto Produttivo Pugliese delle Energie Rinnovabili e dell’Efficienza Energetica, particolarmente impegnato nella definizione e nello sviluppo di progetti per l’utilizzo di energie alternative.