• Articolo , 30 settembre 2008
  • Rinnovabili: l’EPA mappa tutto il potenziale green degli USA

  • L’agenzia per la protezione ambientale statunitense ha individuato migliaia di zone che potrebbero potenzialmente ospitare impianti di produzione d’energia solare, eolica o da biomassa

Sembra che anche l’Environmental Protection Agency (EPA) abbia approfittato del Web 2.0, la nuova “visione” di Internet che permette agli utenti di prendere informazioni da diversi siti simultaneamente e di distribuirle sui propri siti per nuovi scopi. L’agenzia statunitense ha infatti recentemente lanciato un sito interattivo che utilizza Google Earth come piattaforma per mappare i luoghi degli Stati Uniti associati ad un elevato potenziale di sviluppo per le energie rinnovabili, tutte informazioni provenienti dalle banche dati dell’EPA e dal lavoro svolto in collaborazione con il Department of Energy’s National Renewable Energy Laboratory. Il programma consente all’utente di scegliere la fonte energetica desiderata (solare, eolica, biomasse) a partire da un elenco e la mappa successivamente visualizza una serie di spot colorati indice delle località che hanno dimostrato un elevato potenziale per la produzione del suddetto tipo di energia. Le informazioni fornite comprendono ovviamente oltre l’allocazione appropriata anche l’indicazione delle infrastrutture utili, come ad esempio linee di trasmissione e strade, e dei proprietari terrieri e comunità locali favorevoli a progetti in tal senso.