• Articolo , 29 settembre 2008
  • Rinnovabili: la “rivoluzione energetica” arriva a Roma

  • Una giornata a cura del WEC Italy per discutere di energia tra passato e futuro

È possibile una rivoluzione capace di conciliare problematiche ambientali e domanda di energia con la competitività economica? E’ la domanda che si pone il World Energy Council Italia (WEC, l’organizzazione internazionale non governativa fondata nel 1923) e a cui cercherà di rispondere attraverso l’incontro internazionale “Energy between past and future” il 3 ottobre alla Nuova Fiera di Roma. Una giornata per approfondire temi quali le emissioni di gas serra, i prezzi dell’energia, gli investimenti in fonti rinnovabili, l’efficacia delle nuove tecnologie. Sarà presentato il rapporto “Energy Technology Perspective 2008” dell’Agenzia Internazionale dell’Energia (IEA), che indica i passaggi necessari per avviare importanti cambiamenti strutturali nel settore. E si parlerà anche della cattura e stoccaggio della CO2 (CCS) e sarà presentato lo studio condotto dal World Energy Council “Carbon capture and storage: a WEC Interim balance”. Il CCS è un sistema innovativo che permette di catturare la CO2 degli impianti industriali alimentati con combustibili fossili, impedendo che si diffonda nell’ambiente e comportando una riduzione delle emissioni di gas serra fino all’85%.