• Articolo , 3 febbraio 2009
  • Rinnovabili: Simens punta sui mercati emergenti

  • Più di 190 milioni di dollari investi in Cina nei prossimi tre anni per espandere la capacità produttiva legata alle energie alternative

Il colosso tedesco Siemens guarda all’estero per il suo piano di investimenti nell’energia pulita e più precisamente ai mercati in via di sviluppo come quelli di India e Cina. Proprio quest’ultima sono attesi ingenti investimenti nei prossimi anni finalizzati all’espansione della capacità produttiva delle rinnovabili. Si parla, nel dettaglio, di 190,5 milioni di dollari in Cina che saranno riversati nel settore da qui al 2011. A renderlo noto è lo stesso Gruppo elettronico in una nota stampa in cui aggiunge: “Benché i consumi energetici complessivi in Cina stiano diminuendo con la recessione economica in corso, la necessità di tecnologie efficienti e rispettose dell’ambiente che rimpiazzino le vecchie e assicurino la sicurezza energetica è rimasta invariata”. L’investimento si va ad aggiungere ad altri 1,27 miliardi di dollari che la compagnia aveva già pianificato di spendere nel Paese tra il 2006 e il 2010, ritenendolo uno dei mercati vitali do Germania e Stati Uniti.