• Articolo , 8 gennaio 2010
  • Risparmio energetico? Si, riducendo l’illuminazione notturna

  • Il governo panamense sta organizzando un piano di risparmio energetico mirando soprattutto alla riduzione degli orari di accensione di impianti di condizionamento e di illuminazione

(Rinnovabili.it) – Panama ha deciso di aumentare le misure dedicate all’aumento del risparmio energetico, politica che appare come una sfida economica per il Paese, ancora in difficoltà a causa delle conseguenze negative del tipico fenomeno atmosferico locale denominato El Niño.
In tal senso il governo ha proposto un cambiamento del calendario lavorativo dei funzionari pubblici in modo da ridurre gradualmente l’utilizzo di impianti di climatizzazione e di dispositivi per l’illuminazione. Il consiglio, dato dal Ministro dell’Economia e delle Finanze, Alberto Vallarino, sembra aver accolto il favore generale.
L’Autorità nazionale dei servizi pubblici (ASEP) ha inoltre proposto che le illuminazioni notturne degli esercizi commerciali vengano disattivate per almeno 5 ore, dall’una del mattino alle sei, infliggendo sanzioni severe per chi non dovesse rispettare le nuove normative.
Accanto alle norme di risparmio energetico e ai progetti per l’aumento della generazione di energia da fonti rinnovabili saranno necessarie le verifiche di esperti alle centrali termoelettriche e alle idroelettriche, spesso in difficoltà a causa della diminuzione della risorsa idrica a causa del fenomeno Nino.