• Articolo , 24 maggio 2007
  • Ritorna energethica

  • Alla seconda edizione la manifestazione genovese si presenta ricca di espositori, ma anche di meeting e convegni sui temi più attuali della sostenibilità energetica. Una rassegna quindi adatta sia ad un pubblico di utenti che ai più informati addetti ai lavori

Si è inaugurata oggi la rassegna con il convegno nazionale organizzato dalla regione Liguria sui temi dell’energia e della sostenibilità ambientale, cui partecipavano anche esponenti dell’ARE e dell’ARPAL. Questa si è conclusa con una tavola rotonda in cui si sono confrontate le varie esperienze energetiche in Liguria. Infine è stato, come di consueto, assegnato il premio Energetica 2007 nell’ambito della iniziativa “Isola delle idee energetiche”.
La manifestazione propone una serie di espositori che operano nell’ambito delle fonti rinnovabili di energia e che dalla bioedilizia alla biomassa, dal fotovoltaico all’eolico, dalla cogenerazione all’efficienza energetica, offrono un panorama della situazione italiana in questo ambito.
Per quanto riguarda gli incontri, nel pomeriggio del primo giorno si parlerà anche di bioedilizia, ad un “miniconvegno” promosso da ARCHE’, ANAB e INBAR e di biomassa, con un seminario, organizzato dalla provincia di Genova. Un altro seminario conclude i meeting del giorno trattando della mobilità e biocarburanti nel trasporto pubblico, a cura di Federmobilità.

Domani i convegni partono con un incontro sull’efficienza promosso da Wincomers, AEIT e FIRE. Ma si parlerà anche di idrogeno nel seminario organizzato dalla Rolls Royce Research Center presso l’università di Genova. Per chi fosse interessato alle tematiche dell’eolico e mini eolico potrà partecipare al workshop coordinato da Legambiente cui partecipano l’ANEV e l’APER.
Nel pomeriggio l’attenzione si sposta sul tema del solare, in un incontro in cui si sottolinea come l’Italia sia il paese del sole e quali saranno le tecnologie per sfruttare questa risorsa. Il convegno è promosso da Legambiente con la partecipazione di APER, ARE, ISES e Kyoto Club.
Questo secondo giorno si conclude puntando l’attenzione sul tema dell’efficienza con un seminario dell’AEIT sulle problematiche di collegamento delle energie rinnovabili alle reti elettriche, con un workshop sulla certificazione energetica degli edifici, coordinato da Federabitazione, ed ancora un seminario a cura di FIRE sui criteri progettuali, il dimensionamento e gli incentivi per gli impianti fotovoltaici.

Nella giornata conclusiva si torna a parlare di biomassa, in merito alla filiera e all’opportunità economica per l’agricoltura (Col diretti, Itabia, CNR Firenze, TGP Unigenova, regioni Piemonte e Lombardia), di bioedilizia, di idrogeno.
Nel pomeriggio Energetica conclude dedicandosi ancora con dei mini convegni e dei seminari alle tecnologie per l’utilizzo dell’idrogeno, lo sviluppo della bioarchitettura e la determinazione dei criteri della casa ecologia.