• Articolo , 15 maggio 2009
  • Roccalumera. Fotovoltaico, mozione della minoranza

  • Il gruppo di minoranza ha presentato una mozione al presidente del Consiglio, Antonio Garufi, per lo sviluppo dei sistemi di produzione di energia alternativa da installare sugli edifici e sulle aree comunali. “Sarebbe una validissima iniziativa – spiega l’opposizione – volta a ridurre drasticamente il costo delle bollette Enel, che rappresenta una voce di spesa […]

Il gruppo di minoranza ha presentato una mozione al presidente del Consiglio, Antonio Garufi, per lo sviluppo dei sistemi di produzione di energia alternativa da installare sugli edifici e sulle aree comunali. “Sarebbe una validissima iniziativa – spiega l’opposizione – volta a ridurre drasticamente il costo delle bollette Enel, che rappresenta una voce di spesa considerevole nel bilancio comunale”. “Senza dimenticare – aggiunge il primo firmatario della mozione, Andrea Vadalà – che così facendo, si contribuisce in maniera determinante alla tutela dell’ambiente e alla produzione dell’energia pulita”. Le normative di settore prevedono consistenti contributi a sostegno degli enti pubblici, delle aziende e delle famiglie che intendono utilizzare le nuove fonti di energia rinnovabile. “Ma c’è di più – continua Vadalà -, infatti importanti accordi realizzati tra la Regione Sicilia e delle industrie specializzate nel settore, permettono l’installazione degli impianti a costi irrisori, in considerazione del facile accesso ai contributi regionali ivi previsti”.
I consiglieri di minoranza, in particolare, evidenziano che il Comune, installando pannelli fotovoltaici, utilizzando energie da biomasse, sfruttando le tecnologie delle micro centrali idroelettriche, usufruirebbe gratuitamente dell’energia elettrica prodotta ed inoltre ricaverebbe ulteriori somme attraverso gli incentivi statali, destinando le risorse oggi impegnate per il pagamento delle bollette Enel ad altri scopi sociali.
Se il Comune si attiverà con una campagna di sensibilizzazione ed avvierà, nel contempo, le procedure necessarie – ha dichiarato il capogruppo Campagna – potrà offrire un valido sostegno alle famiglie che volessero anch’esse aderire a questa importante iniziativa per il loro fabbisogno familiare azzerando così i costi dell’energia elettrica. E’ quanto mai necessario ed urgente – continua Pippo Campagna – procedere alla progettazione e alla successiva realizzazione degli impianti di produzione di energia elettrica da fonti rinnovabili al fine di eliminare i costi dell’energia elettrica degli edifici comunali e della pubblica illuminazione, dando così respiro alle casse comunali presso che azzerate dalle ingenti spese, per questo motivo – conclude Campagna – abbiamo presentato la mozione in consiglio comunale e contiamo di approvarla con il voto favorevole da parte di tutti i consiglieri”.
In buona sostanza i consiglieri di minoranza Vadalà, Basile, Campagna, Cisca, Maccarrone e Spadaro, con la mozione, intendono impegnare il Sindaco e la giunta ad attivare tutte le procedure necessarie al fine di avviare la progettazione e la realizzazione dei lavori, attivando un tavolo tecnico con professionisti specializzati nel settore ed avviando, nel contempo, una idonea campagna di informazione e sensibilizzazione della cittadinanza tutta, attesi i molteplici benefici che si trarranno dall’utilizzo delle predette fonti energetiche rinnovabili.