• Articolo , 28 novembre 2008
  • Roma: tetti fotovoltaici nelle scuole e riconversione ecologica del sistema energetico

  • “Nella scorsa consiliatura del XIII Municipio i Verdi avevano avviato una serie di iniziative volte alla riconversione energica e al risparmio energetico in chiave ecologica utilizzando le energie prodotte da fonti rinnovabili. Abbiamo quindi individuato le risorse necessarie per installare dei tetti fotovoltaici sopra la scuola Garrone e per avviare lo studio di dispersione energetica […]

“Nella scorsa consiliatura del XIII Municipio i Verdi avevano avviato una serie di iniziative volte alla riconversione energica e al risparmio energetico in chiave ecologica utilizzando le energie prodotte da fonti rinnovabili. Abbiamo quindi individuato le risorse necessarie per installare dei tetti fotovoltaici sopra la scuola Garrone e per avviare lo studio di dispersione energetica su tutte le scuole del nostro Municipio. Tale studio era essenziale per avere dei dati certi e per agire con efficacia. Ad oggi non si ha traccia in Municipio della prosecuzione dell’opera”. E’ quanto dichiara Gianluca Cavino, Portavoce dei Verdi del XIII Municipio, che sollecita l’assessore all’ambiente del XIII Municipio per continuare l’opera di riconversione ecologica in campo energetico. “L’utilizzo delle fonti alternative – continua Cavino – non solo del fotovoltaico ma anche delle biomasse permetterebbe un forte risparmio energetico a cominciare dai plessi e dalle strutture scolastiche del nostro territorio. In questo momento particolare e drammatico dal punto di vista economico è dovere di chi governa e gestisce istituzionalmente un territorio, individuare i mezzi più idonei per risparmiare ed utilizzare così le risorse economiche dei cittadini in modo più proficuo e legato alle tematiche sociali. Insieme alla Provincia di Roma – aggiunge Cavino – mi ero personalmente impegnato a far installare diversi tetti fotovoltaici sulle scuole superiori del territorio, ad utilizzare tutte le fonti rinnovabili per la nuova scuola che sorgerà all’Infernetto, per utilizzare i lampioni alimentati dal sole in via sperimentale, e per l’avvio di uno studio sul risparmio energetico in sinergia con Roma energia sulle scuole elementari e sugli asili comunali. Mi sembra che a oggi la nuova amministrazione non abbia speso una sola parola per queste tematiche e peggio ancora non abbia messo in essere nessuna azione concreta. Sollecito – conclude Cavino – l’assessore all’ambiente del XIII Municipio e con lui tutta la giunta a portare a termine i progetti che avevamo iniziato”.