• Articolo , 18 ottobre 2008
  • SAIEnergy, quest’anno lo slogan è “Fare Energia”

  • Si è svolta presso il quartiere fieristico di Bologna l’edizione 2008 del Salone Internazionale dell’Industrializzazione Edilizia – SAIE. Primo attore protagonista: il risparmio energetico

La Fiera ha potuto contare su 17 Padiglioni e 6 aree esterne per un totale di 260.000 mq disposte su più piani, una fiera nella quale può essere spiacevole perdere la piantina ricevuta all’ingresso. Nel 2007 erano stati accolti ben 178.250 visitatori e girando nelle aree espositive quest’anno si potevano notare che il numero di presenze è anche quest’anno sostenuto. E’ da dire che nella giornata di venerdì, abbiamo dovuto notare un problema di viabilità esterna e di parcheggio. Il disguido ha portato a notevoli disagi ai visitatori arrivati in auto in grande numero per lo sciopero dei treni. Quest’anno Cresme e Legambiente in partnership con SAIE hanno dato vita all’Osservatorio regolamenti edilizi del risparmio energetico. Il nuovo strumento si propone di dare informazioni in tempo reale sulle opportunità e sulle buone pratiche per chi governa, progetta, costruisce, produce e abita l’organismo edilizio sostenibile. L’ambizioso progetto farà da riferimento e sarà l’involucro di dibattiti e scambi di idee sul tema della sostenibilità, saranno presi in considerazione dai regolamenti edilizi, alla legislazione regionale, a quella nazionale ed europea che condizionano i modi di costruire. Saranno anche fornite informazioni sulla stampa e sulle altre fonti tecniche in materia di risparmio energetico e crediti edilizi. Quest’anno, grazie a questo importante strumento, è stato proposto SAIEnergia il Salone delle energie rinnovabili e tecnologie a basso consumo per il costruire sostenibile. Lo slogan del nuovo salone tematico è “Fare Energia”, i padiglioni 14 e 15 sono stati interamente dedicati alle energie rinnovabili e a tutte quelle tecnologie a basso consumo poste a servizio del costruire sostenibile. New Material Space è invece lo spazio presente già dalla precedente edizione, allestito in collaborazione con Material ConneXion e si occupa di quei materiali e quelle tecnologie innovative che producono o usano in maniera efficiente l’energia. Di grande interesse è anche la Selezione Novità SAIE 2008 che, nella Guida alle novità Saie 2008 riassume le innovazioni presenti in fiera che a volte potrebbero sfuggire nel gran numero di prodotti esposti. La sostenibilità e il rispetto dell’ambiente fa parte di quasi tutti i saloni della fiera, anche il salone del laterizio ha visto molti materiali mirati al contenimento dei consumi energetici portati avanti senza tralasciarne l’aspetto estetico.
LaterSAIE, infatti, assieme a SAIELegno e ai padiglioni dei Materiali Isolanti e delle Coperture, fa parte de “La Via dell’Efficienza” che si propone come percorso guida dell’efficienza energetica e che culmina in “+Qualità -Energia per il costruire sostenibile” presente al Padiglione 14 di SAI Energia.
Molte presenze nel campo fotovoltaico per dell’integrazione architettonica come la Energy Glass che propone i suoi vetri fotovoltaici a totale integrazione architettonica con moltissimi campi di applicazione, dai frangisole ai vetri strutturali. Altra proposta interessante viene dalla Robin Sun che espone in fiera il suo collettore solare termico integrato alle vetrate che produce acqua calda e funge da schermatura solare estiva. Il coppo solare TechTile è stata esposto nuovamente in questa edizione 2008, il sistema fornisce elettricità con Techtile Energy e acqua calda con Techtile Therm ma al bisogno anche una coibentazione sia termica cha acustica mediante i pannelli preallestiti Techtile Basic. Il coppo, si presenta molto simile ai coppi tradizionali e risulta molto interessante in quei casi di integrazione con manti di copertura a coppi in zone nelle quali l’impatto visivo dei pannelli risulterebbe inaccettabile. Una novità assoluta di quest’anno, che è, infatti, presente nella Guida alle novità SAIE 2008, è la membrana elettrica riscaldante MEC 3000 della CADIF, la membrana estremamente sottile funziona come sistema di riscaldamento a pavimento (anche per esterni). Molto interessanti i risparmi e il fatto che il sistema non arriva oltre i 50 volt e risulta quindi sicuro anche se la membrana venisse forata o tagliata. I valori di elettrosmog sono annullati mediante l’uso di due strati conduttivi sovrapposti, sistema semplice e molto efficace. Infine citiamo un sistema ormai consolidato per la costruzione di edifici antisismici a contenimento energetico in classe A. La Carbon ED System propone il suo sistema che ci evita le casseforme, versatile leggero e di facile montaggio e soprattutto estremamente efficiente dal punto di vista del contenimento energetico.